'NDRANGHETA - Scatta il carcere duro per i boss Adolfo e Aldo Cosimo Crea

| Il provvedimento di sottoposizione al regime di carcere «41bis» viene applicato per la prima volta in Piemonte nei confronti di esponenti ritenuti al vertice dell'organizzazione criminale. Secondo le indagini comandavano anche dal carcere

+ Miei preferiti
NDRANGHETA - Scatta il carcere duro per i boss Adolfo e Aldo Cosimo Crea
Carcere duro per i boss della 'ndrangheta arrestati nell'ambito dell'operazione Minotauro, la prima che messo in luce la presenza dell'associazione mafiosa in provincia di Torino e in Canavese. Dal 23 aprile 2018, alla luce di un provvedimento motivato emesso dal Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria su segnalazione della Direzione Distrettuale Antimafia, i due fratelli Adolfo e Aldo Cosimo Crea, già detenuti dal 14 gennaio 2016 in esecuzione dell'operazione «Big bang» del nucleo investigativo dei carabinieri di Torino, sono stati sottoposti al regime detentivo 41 bis della legge sull’ordinamento penitenziario.

Aldo cosimo e Adolfo Crea, sono stati condannati rispettivamente, il 16 maggio 2017, a 14 anni e 10 mesi e 10 anni e 4 mesi di carcere, con la sentenza che ha chiuso il primo grado del processo «Big bang». Il provvedimento di sottoposizione al regime di carcere duro 41bis, che per la prima volta viene applicato in Piemonte nei confronti di esponenti apicali di criminalità mafiosa, si è reso necessario in considerazione del fatto che numerose attività, anche successive all’arresto dei due elementi apicali della 'ndrangheta torinese, hanno dimostrato come costoro continuassero ad esercitare concretamente la propria influenza anche se ristretti in carcere, in quanto vertici della cosiddetta locale di ‘ndrangheta di San Mauro Torinese.

L’esistenza della citata locale è stata accertata il 28 febbraio scorso, quando le indagini dei carabinieri hanno portato all’arresto di ulteriori due indagati ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsione con l’aggravante del metodo mafioso, trasferimento fraudolento di valori, consentendo anche il sequestro di tre locali commerciali nel centro di Torino e provincia, ribadendo l'autorevolezza della caratura criminale del gruppo capeggiato dai fratelli Crea.

Cronaca
GIRO D'ITALIA A CERESOLE - Sgomberati altri 25 centimetri di neve: la tappa non è a rischio - FOTO
GIRO D
Super lavoro dei cantonieri della Città metropolitana in queste ore. Sono state sospese le operazioni di rappezzatura del manto stradale sulle Provinciali 460 e 50 che riprenderanno appena le condizioni meteo lo consentiranno
IVREA - Gli studenti di infermieristica a «lezione» dal Soccorso Alpino
IVREA - Gli studenti di infermieristica a «lezione» dal Soccorso Alpino
La XII Delegazione Canavesana del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese ha rinnovato la convenzione con la Facoltà di Infermieristica del Dipartimento della Sanità Pubblica con sede ad Ivrea
IVREA - Tante donazioni per il reparto pediatria dell'ospedale
IVREA - Tante donazioni per il reparto pediatria dell
Numerosi i benefattori che si sono resi protagonisti di diverse donazioni per un valore complessivo di circa 28 mila euro
RIVAROLO CANAVESE - Crollano dei calcinacci alle scuole medie: colpita una studentessa
RIVAROLO CANAVESE - Crollano dei calcinacci alle scuole medie: colpita una studentessa
Sono in corso gli accertamenti tecnici da parte del gli uffici del Municipio per capire che cosa abbia provocato il crollo di alcuni calcinacci. Crollo che si è verificato nell'ala più recente della scuola media inaugurata nel 2003
CASELLE - Da dicembre nuovo volo diretto per Copenhagen
CASELLE - Da dicembre nuovo volo diretto per Copenhagen
Verrà operato dalla compagnia aerea SAS Scandinavian ogni sabato dal prossimo 21 dicembre 2019, sino al 21 marzo 2020
IVREA - L'equipe medica asporta un tumore in laparoscopia
IVREA - L
Intervento complesso e raro su una massa tumorale di natura benigna, localizzata sull'ovaio sinistro, tolta a una paziente di 61 anni
CIRIE' - Tre chili di marijuana in casa: arrestato dai carabinieri un insospettabile pusher
CIRIE
Un operaio di 46 anni è stato arrestato dai carabinieri del nucleo radiomobile di Venaria nel corso di una più articolata indagine contro lo spaccio di stupefacenti nella zona di Ciriè e nei paesi del basso Canavese
VOLPIANO - Ai domiciliari per spaccio torna in carcere per truffa
VOLPIANO - Ai domiciliari per spaccio torna in carcere per truffa
Un ragazzo di 24 anni ha messo in vendita un cellulare via internet: ha incassato 700 euro ma non ha spedito il telefono
IVREA - Una commessa coraggiosa mette in fuga il ladro del negozio
IVREA - Una commessa coraggiosa mette in fuga il ladro del negozio
L'auto utilizzata per la fuga, una station wagon blu, è stata segnalata alla polizia di Ivrea per gli accertamenti del caso
CUORGNE' - Torneo di Maggio, il Borgo San Rocco ha vinto l'edizione 2019 del palio - FOTO
CUORGNE
Si è chiusa così questa sera l'edizione 2019 del Torneo di Cuorgnè, edizione segnata anche dal maltempo che ha fatto saltare, purtroppo, il ritorno del torneo equestre. Nonostante la pioggia, però, il Torneo non è si fermato
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore