AGLIE' - Il Comune salva lo stagno di Guido Gozzano

| Lavori straordinari dell'amministrazione sulla rete idrica del paese. Risolto il problema al laghetto vicino a villa Meleto

+ Miei preferiti
AGLIE - Il Comune salva lo stagno di Guido Gozzano
La mitigazione del dissesto idrogeologico parte dal basso, da quei lavori apparentemente banali ed ininfluenti che però spesso, se realizzati, consentono di limitare di danni causati da forti piogge ed allagamenti. In attesa di alcune opere maggiori che partiranno nel corso del 2015, nel corso del mese di febbraio si è provveduto alla manutenzione della rete idraulica minore costituita dai fossi di scolo situati prevalentemente lungo la viabilità comunale.
Attraverso un mezzo, messo a disposizione dalla Città Metropolitana, dotato di benna cura fossi si è proceduto allo spurgo di gran parte dei fossi comunali, dando priorità ovviamente alle situazioni più critiche, in modo tale da garantire il massimo deflusso possibile delle acque in caso di acquazzoni, con conseguente minor rischio di allagamenti.
 
I lavori, sono stati coordinati dal Consigliere delegato all'agricoltura e viabilità rurale, Massimo Vezzetti e seguiti in prima persona anche dal Sindaco Marco Succio. Oltre ai lavori di manutenzione ordinaria è importante mettere in evidenza un lavoro importantissimo realizzato nei pressi di Villa Meleto, la casa del famoso poeta Guido Gozzano del quale nel 2016 ricorreranno i 100 anni dalla morte. Il laghetto presente nei pressi del Meleto, nel cosiddetto Parco Letterario dedicato a Guido Gozzano, nel cui isolotto il celebre poeta passava molte ore a cerca ispirazioni per i suoi scritti, era infatti da molto tempo ridotto a poco più di un acquitrino che avremmo voluto alimentare in modo adeguato in modo da innalzarlo nuovamente alla dignità di essere chiamato lago.
 
Parallelamente, poco più a monte, una canalizzazione proveniente da una fontana in collina danneggiava le attrezzature elettromeccaniche di uno dei pozzi dell'acquedotto locale. Grazie alla collaborazione con Sca Acque è stato possibile deviare le acque parassite verso il laghetto risolvendo così i due problemi. "Com'è noto la mitigazione del dissesto idrogeologico è uno dei punti fermi su cui ho intenzione di agire, compatibilmente con le risorse disponibili, nel corso del mio mandato - dice il sindaco Succio - la manutenzione dei fossi è una delle operazioni più semplici ma più importanti che abbiamo voluto realizzare, anche per sensibilizzare i cittadini affinché opere analoghe possano essere realizzate anche negli scoli situati lungo terreni privati. Parallelamente, grazie alla tanta buona volontà, alla sinergia tra Comune, SCA acque e Città metropolitana che ha messo a disposizione il mezzo movimento terra, siamo riusciti a risolvere il problema di danneggiamento del pozzo Meleto 2, facendo defluire le acque parassite verso il laghetto del Parco Letterario di Guido Gozzano, auspicando che dall'aspetto poco più che paludoso possa trovare una sua dignità estetica soprattutto considerato l'approssimarsi del centenario del 2016.
 
"Ho coordinato i lavori cercando di capire innanzi tutto quali erano i fossi che presentavano più criticità, per poi realizzare le opere con il minor danno possibile nei confronti dei fondi confinanti e soprattutto parlando con tutti e spiegando i lavori che si sono realizzati, trovando consenso e soprattutto una grandissima collaborazione da parte di tutti - spiega il consigliere Massimo Vezzetti - sono certo che i lavori saranno molto utili per il paese in quanto limiteranno le eventuali esondazioni e consentiranno un miglio utilizzo a fini irrigui dei fossi aventi funzione promiscua irrigua e di scolo".
Cronaca
CERESOLE REALE - In auto con un pugnale: 24enne di Borgaro nei guai
CERESOLE REALE - In auto con un pugnale: 24enne di Borgaro nei guai
Il giovane operaio è stato controllato venerdì mattina a Ceresole Reale dai carabinieri di Locana a bordo della sua autovettura
TORINO E CANAVESE - Furti in case e assicurazioni: i carabinieri di Chivasso arrestano 28 ladri - VIDEO
TORINO E CANAVESE - Furti in case e assicurazioni: i carabinieri di Chivasso arrestano 28 ladri - VIDEO
Una palestra dello scasso e un deposito per lo stoccaggio della refurtiva è quanto hanno scoperto i carabinieri della compagnia di Chivasso nell'ambito di un'operazione contro una banda di georgiani specialisti del furto
PIVERONE - Atterraggio d'emergenza per un aereo in difficoltà sui cieli del Canavese
PIVERONE - Atterraggio d
Paura oggi pomeriggio per un piccolo Piper con due persone a bordo: il pilota costretto ad atterrare in un prato a causa di un guasto. La manovra, perfettamente riuscita, vicino a Piverone. Tutti illesi
AZEGLIO - Dramma nella serata: muore a 39 anni mentre passeggia
AZEGLIO - Dramma nella serata: muore a 39 anni mentre passeggia
Un camionista è stato trovato senza vita ieri sera. Inutili i soccorsi. Indagini dei carabinieri della compagnia di Ivrea
MONTANARO - Rave party lungo il torrente Orco con centinaia di giovani
MONTANARO - Rave party lungo il torrente Orco con centinaia di giovani
I ragazzi si sono piazzati in un’area compresa tra Mulino dei Boschi e le sponde dell'Orco. Da ieri sera controlli dei carabinieri
CALUSO - Donna investita: grave all'ospedale di Chivasso
CALUSO - Donna investita: grave all
La donna stava facendo una passeggiata in compagnia di un’amica che ha chiamato i soccorsi subito dopo l'incidente
CERESOLE REALE - Trentenne esce di casa e scompare nel nulla: la sua auto ritrovata al Nivolet
CERESOLE REALE - Trentenne esce di casa e scompare nel nulla: la sua auto ritrovata al Nivolet
Sono ore di apprensione per le sorti di un ragazzo di 30 anni, residente a Settimo Torinese, scomparso lo scorso 10 settembre. La sua auto è stata ritrovata nel Parco nazionale del Gran Paradiso. Svolta nelle ricerche
CASTELLAMONTE - Gran finale per la Mostra della Ceramica
CASTELLAMONTE - Gran finale per la Mostra della Ceramica
Domenca «Cammin'arte» e alla sera, con la chiusura dei punti mostra alle 20, l'atteso concerto di Francesco Taskayali
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il 17 ottobre inizia il processo alla mamma di Gabriele Defilippi
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il 17 ottobre inizia il processo alla mamma di Gabriele Defilippi
«Leggeremo le motivazioni e valuteremo cosa fare. Ma prima ci sarà il processo a Caterina Abbattista». Il procuratore capo di Ivrea, Giuseppe Ferrando, ha commentato così la sentenza del gup Alessandro Scialabba sul caso Rosboch
VOLPIANO - Auto prende fuoco: il conducente se ne va... - FOTO
VOLPIANO - Auto prende fuoco: il conducente se ne va... - FOTO
Intervento dei vigili del fuoco oggi pomeriggio nei pressi del passaggio a livello della stazione. Indagini sul proprietario del mezzo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore