ALLARME SICCITA' IN CANAVESE - Senza pioggia agricoltura a rischio: l'Uncem propone nuovi invasi in montagna

| Uncem ha da tempo insistito sulla necessità di programmare, con un interventi pubblico-privati, la realizzazione di piccoli invasi - dai 2 ai 10 milioni di metri cubi d'acqua - in ciascuna vallata, capaci di garantire l'uso della risorsa

+ Miei preferiti
ALLARME SICCITA IN CANAVESE - Senza pioggia agricoltura a rischio: lUncem propone nuovi invasi in montagna
Il torrente Orco quasi totalmente senz'acqua, canali e bialere ai minimi storici. Si fa sentire la siccità anche in Canavese ma la Regione Piemonte rassicura: «In Piemonte non ci sono le condizioni per chiedere lo stato di calamità». Tuttavia, come conferma l'assessore regionale all'agricoltura, Giorgio Ferrero, «se da oggi a fine agosto non pioverà i problemi diventeranno seri». La siccità, infatti, rischia di mettere a dura prova le aziende agricole di tutta la Regione. E il Canavese, in questo momento, non fa eccezione.
 
«In questo momento la situazione, pur con tutte le difficoltà del caso, non è drammatica, anche se non si può stare tranquilli - precisa l’assessore - ogni anno il clima ci fa prendere atto che il suo cambiamento è una cosa seria, e noi siamo in ritardo nel contrastarlo». La cosa importante, secondo Ferrero, è che «questi momenti non vengano dimenticati una volta passata l'emergenza. L'acqua è la risorsa del futuro, e non possiamo permetterci di avere alluvioni in autunno e siccità in estate. L'acqua è più importante di ogni infrastruttura».
 
Sul caso interviene l'Uncem Piemonte. «La crisi idrica in atto rende evidente la necessità di una migliore pianificazione dell'uso della risorsa idrica in tutto il Piemonte. È inammissibile che una regione come il Piemonte rilasci nel Po, senza nessun utilizzo, ben 7 dei 13 miliardi di metri cubi d'acqua che produce e immagazzina», afferma Lido Riba, presidente dell'Unione dei Comuni e degli Enti montani. Uncem ha da tempo insistito sulla necessità di programmare, con un interventi pubblico-privati, la realizzazione di piccoli invasi - dai 2 ai 10 milioni di metri cubi d'acqua - in ciascuna vallata, capaci di garantire l'uso plurimo della risorsa: uso potabile, produzione idroelettrica, rilascio estivo per agricoltura, irrigazione di pascoli in quota con sistemi a caduta. Senza contare l'importanza strategica in caso di incendi e calamità.
 
«La corretta pianificazione di piccoli invasi - sottolinea Lido Riba, presidente Uncem - rientra nel lavoro che a Roma il Parlamento e il Governo stanno facendo per definire il pagamento dei servizi ecosistemici-ambientali. Chi utilizza deve riconoscere un corrispettivo a chi produce il bene, l'acqua in questo caso. Così l'oro blu può essere efficacemente gestito e organizzato, senza sprecare 7 dei 13 miliardi di metri cubi del Piemonte. Vale per acqua, ma anche per foreste, prato pascolo, ambiente, paesaggio. Hanno un valore, i territori montani lo garantiscono».
Dove è successo
Cronaca
NEONATO MORTO - I giudici hanno deciso: la madre resta in carcere
NEONATO MORTO - I giudici hanno deciso: la madre resta in carcere
Il tribunale del Riesame di Torino ha sposato la tesi della procura di Ivrea che si era opposta a un suo possibile rilascio
CASELLE - 136 piante di marijuana nel giardino di casa - FOTO
CASELLE - 136 piante di marijuana nel giardino di casa - FOTO
Un impiegato di 26 anni, incensurato, residente a Caselle Torinese, è stato arrestato questa mattina dai carabinieri
CASTELLAMONTE - Ruba al Bennet, corre per oltre un chilometro ma non semina i carabinieri: denunciato
CASTELLAMONTE - Ruba al Bennet, corre per oltre un chilometro ma non semina i carabinieri: denunciato
Un disoccupato 43enne di Feletto è stato denunciato a piede libero alla Procura di Ivrea per furto aggravato e porto di armi. Inseguito dalla vigilanza dopo un furto è stato bloccato dietro ai campi sportivi dai militari dell'Arma
CIRIE' - Sesso per non diffondere le foto intime: uomo denunciato
CIRIE
I carabinieri hanno denunciato a piede libero per estorsione D.C., un uomo di Ciriè di 42 anni
BORGARO - Telecamere sul semaforo: chi lo brucia viene multato
BORGARO - Telecamere sul semaforo: chi lo brucia viene multato
Attenzione a "bruciare" il semaforo rosso di via Santa Cristina al Villaretto di Borgaro: il Comune ha attivato il «T-red»
CERESOLE REALE - I calciatori brutti ospiti del 460 festival
CERESOLE REALE - I calciatori brutti ospiti del 460 festival
Venerdì 25 alle 19.16 i «Calciatori brutti» ospiti dell'ultimo aperitivo del ciclo Aperidoc del Quattrosessanta Festival
IVREA-CHIVASSO-CIRIE' - Aggressioni negli ospedali dell'Asl To4: parte l'esposto in procura
IVREA-CHIVASSO-CIRIE
Il Nursind, il sindacato degli infermieri, ha presentato un esposto in procura per denunciare le continue aggressioni al personale dell'Asl To4 in servizio negli ospedali di Ivrea, Chivasso e Ciriè dopo l'ultimo caso di una settimana fa
IVREA - In città il festival «Eticamente»: vegan e non solo
IVREA - In città il festival «Eticamente»: vegan e non solo
Sarà possibile visitare gli stand olistici e di prodotti cruelty-free. Non mancherà l’attenzione per gli animali di casa
CANISCHIO - Si sente male alla festa: donna di Pont in ospedale
CANISCHIO - Si sente male alla festa: donna di Pont in ospedale
La donna è stata recuperata con l'elicottero a Cima Mares nel corso della tradizionale festa di San Bernardo di Mares
RIVAROLO - Ancora maiali in azione: il conto se lo paga il Comune
RIVAROLO - Ancora maiali in azione: il conto se lo paga il Comune
La cattiva abitudine di abbandonare rifiuti, purtroppo, continua a pesare sulle casse del Comune e nelle tasche dei cittadini
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore