ANDRATE - Il soccorso alpino chiude il 2013 con un'esercitazione

| Si č concluso l'anno di volontariato della XII delegazione canavesana del Soccorso Alpino

+ Miei preferiti
ANDRATE - Il soccorso alpino chiude il 2013 con unesercitazione
Sabato scorso, con l'ultima esercitazione in programma ad Andrate, si è concluso l'anno di volontariato della dodicesima delegazione canavesana del Soccorso Alpino. La Delegazione è stata protagonista in ben 61 missioni di soccorso, in aggiunta ad una decina di esercitazioni, altrettante manifestazioni sportive e religiose in cui è stata presente per la messa in sicurezza del percorso, degli atleti o dei pellegrini. Senza contare gli esami o i momenti di "allenamento" personale, gli uomini del Soccorso Alpino, nell'anno che sta per terminare, hanno avuto un impegno ogni cinque giorni, con i compiti istituzionali previsti per chi opera al suo interno.
 
Quelle di fine anno sono sempre esercitazioni particolari, in alcuni casi per la grande quantità delle forze in gioco coinvolte, con la partecipazione di diversi Corpi di Protezione Civile, ognuno con la sua specializzazione, come negli scorsi due anni, o, nel caso di quest'anno, perché mirata ad argomenti molto specifici, che ha visto impegnati solo i Tecnici Volontari della XIIa, per affinare tecnicismi e mezzi a supporto dell'attività della Commissione Cartografica, durante gli interventi di ricerca persona dispersa.
 
Testi e foto a cura della "mitica" Giovanna Autino!
 
In breve, quella di sabato è stata si un'esercitazione, ma anche una giornata formativa interna, che ha avuto lo scopo di affinare la metodologia di ricerca in ambiente montano per gli operatori del Soccorso Alpino, mediante l'utilizzo di supporto cartografico digitale e GPS (Global Position System), istruendo, al contempo, nuovi tecnici che possano operare in base cartografica CCS (Campo Base Avanzato) e dirigere le operazioni di ricerca. La stretta collaborazione con il mezzo della Protezione Civile in dotazione alla Provincia di Torino, che si è totalmente prestato alle esigenze dell'esercitazione, ha incrementato l'operatività e l'efficacia delle operazioni.
 
Quest'unità mobile complessa, grazie alle sue caratteristiche ha permesso agli uomini del Soccorso Alpino di installare un Campo Base Avanzato (CCS), posto a ridosso dell'area di ricerca, garantendo una migliore comunicazione radio, e dando la possibilità di utilizzare il sistema di posizionamento integrato (GPS/Radio digitale) Talk Finder che permette alla base di visualizzare in diretta il "movimento" delle squadre di ricerca sul campo, fondamentale in missioni reali, anche per l'incolumità delle Squadre stesse.
 
All'esercitazione erano presenti anche le UCRS, Unità Cinofila Ricerca di Superficie, di fondamentale importanza nelle ricerca disperso; cane e conduttore possono lavorare in autonomia o in supporto alle Squadre di Terra, dando un significativo contributo alla bonifica del territorio assegnato. In ultimo, nel pomeriggio si è svolto un simulato completamente gestito dai possibili candidati ai prossimi corsi TER (Tecnico operazioni Ricerca). L'esercitazione si è conclusa con l'immancabile debriefing, necessario momento di riflessione utile a porre in evidenza le problematiche riscontrate per aumentare efficienza ed efficacia dell'intervento.
Galleria fotografica
ANDRATE - Il soccorso alpino chiude il 2013 con unesercitazione - immagine 1
ANDRATE - Il soccorso alpino chiude il 2013 con unesercitazione - immagine 2
ANDRATE - Il soccorso alpino chiude il 2013 con unesercitazione - immagine 3
ANDRATE - Il soccorso alpino chiude il 2013 con unesercitazione - immagine 4
Cronaca
IVREA - Zingare golose arrestate dalla polizia dopo un furto al Lidl
IVREA - Zingare golose arrestate dalla polizia dopo un furto al Lidl
Dopo l'arresto il gip del tribunale di Ivrea ha disposto per le due giovani l'obbligo di dimora nel campo nomadi di Torino
CASELLE - 900 mila euro nascosti in bagagli, cinture e shampoo - FOTO
CASELLE - 900 mila euro nascosti in bagagli, cinture e shampoo - FOTO
La stragrande maggioranza dei fermati proveniva dal continente asiatico. Quelli in partenza, invece, diretti ad Istanbul
RIVAROLO - Richiedente asilo fa pipě sul marciapiede: il video scatena la reazione del web - FOTO
RIVAROLO - Richiedente asilo fa pipě sul marciapiede: il video scatena la reazione del web - FOTO
Migliaia di visualizzazioni e commenti per il richiedente asilo che l'altro pomeriggio, sotto lo sguardo incredulo dei passanti, ha fatto un bisognino sul marciapiede di corso Torino. Non si č accorto che qualcuno lo stava riprendendo
IVREA - Storico Carnevale: confermati i responsabili operativi
IVREA - Storico Carnevale: confermati i responsabili operativi
Maurizio Leggero responsabile storico artistico, Davide Marchegiano all'organizzazione ed Elisa Gusta per la comunicazione
IVREA - Accordo per i lavoratori Vodafone: non firmano i Cobas
IVREA - Accordo per i lavoratori Vodafone: non firmano i Cobas
L'accordo si basa sulla ricollocazione volontaria dei lavoratori in Comdata Spa: in questo modo resteranno a Ivrea
IVREA - Lavori in corso per rifare tutta la segnaletica orizzontale
IVREA - Lavori in corso per rifare tutta la segnaletica orizzontale
I lavori verranno eseguiti tenendo conto dell traffico cittadino e potranno essere svolti anche nelle ore notturne
SAN MARTINO - Un romanzo fa rivivere il mito dell'Andrea Doria
SAN MARTINO - Un romanzo fa rivivere il mito dell
Sarŕ presentato a Palazzo Lascaris un testo che riabilita la figura del comandante Piero Calamai
ALLARME SICCITA' IN CANAVESE - Senza pioggia agricoltura a rischio: l'Uncem propone nuovi invasi in montagna
ALLARME SICCITA
Uncem ha da tempo insistito sulla necessitŕ di programmare, con un interventi pubblico-privati, la realizzazione di piccoli invasi - dai 2 ai 10 milioni di metri cubi d'acqua - in ciascuna vallata, capaci di garantire l'uso della risorsa
CALUSO - Maxi rissa in cortile tra vicini di casa: due arresti. Dieci persone finiscono in ospedale
CALUSO - Maxi rissa in cortile tra vicini di casa: due arresti. Dieci persone finiscono in ospedale
Cosa abbia scatenato la violenza č ancora un mistero. Probabilmente qualche dispetto tra vicini di casa e alcuni episodi che si sarebbero trascinati nel tempo. Compresa, forse, l'uccisione di un cane di proprietŕ di una delle due famiglie
BORGARO - Muore al ristorante soffocata da un pezzo di carne
BORGARO - Muore al ristorante soffocata da un pezzo di carne
Vittima una donna di 76 anni. I parenti hanno tentato di liberarle la trachea ma non sono riusciti a a terminare la manovra
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore