ASA - Esodati sul piede di guerra contro l'accordo di Ambrosini

| Una parte dei licenziati ha deciso di non firmare l’accordo proposto dal commissario Stefano Ambrosini

+ Miei preferiti
ASA - Esodati sul piede di guerra contro laccordo di Ambrosini
Una parte degli esodati dell'Asa (sono ottanta in tutto) ha deciso di non firmare l’accordo proposto dal commissario Stefano Ambrosini che prevedeva il pagamento del 30% degli arretrati a patto che i lavoratori rinunciassero a impugnare il licenziamento. «Questo, per noi, è un ricatto – dicono gli ex dipendenti Asa, molti dei quali impiegati e amministrativi – quei soldi ci sono dovuti perché relativi alle ferie non godute e alle tredicesime mai pagate dall’azienda. A questo punto ci viene chiesto di fare un passo indietro per incassare somme che ci spettano. E’ inaccettabile».

«Abbiamo fatto tutto il possibile per salvare il maggior numero di posti di lavoro – ribatte Francesco Tutone della Fit-Cisl – ci si dimentica che l’Asa è un’azienda fallita. Alla lunga non ci sarà più nessuno al quale chiedere gli arretrati». Per questo Cgil, Cisl, Uil e Fiadel hanno firmato con Ambrosini un accordo quadro che riconosce le somme che spettano ai lavoratori. «Il vero problema è che la politica ci ha completamente abbandonati – aggiunge Tutone – da destra a sinistra, nessuno si è davvero impegnato per salvare i dipendenti. I 140 passati alla Teknoservice li hanno salvati i sindacati». Ancora oggi, per assurdo, ci sono dei Comuni insolventi nei confronti dell’Asa che, nonostante i solleciti del consorzio, non hanno pagato il dovuto.

E’ andata meglio la trattativa con coloro che hanno trovato posto nella nuova azienda che si occupa della raccolta rifiuti: non avendo licenziamenti da impugnare, tutti hanno firmato per la dilazione degli arretrati, incassando in prima battuta il 15% del totale.

Cronaca
IVREA - Zingare golose arrestate dalla polizia dopo un furto al Lidl
IVREA - Zingare golose arrestate dalla polizia dopo un furto al Lidl
Dopo l'arresto il gip del tribunale di Ivrea ha disposto per le due giovani l'obbligo di dimora nel campo nomadi di Torino
CASELLE - 900 mila euro nascosti in bagagli, cinture e shampoo - FOTO
CASELLE - 900 mila euro nascosti in bagagli, cinture e shampoo - FOTO
La stragrande maggioranza dei fermati proveniva dal continente asiatico. Quelli in partenza, invece, diretti ad Istanbul
RIVAROLO - Richiedente asilo fa pipì sul marciapiede: il video scatena la reazione del web - FOTO
RIVAROLO - Richiedente asilo fa pipì sul marciapiede: il video scatena la reazione del web - FOTO
Migliaia di visualizzazioni e commenti per il richiedente asilo che l'altro pomeriggio, sotto lo sguardo incredulo dei passanti, ha fatto un bisognino sul marciapiede di corso Torino. Non si è accorto che qualcuno lo stava riprendendo
IVREA - Storico Carnevale: confermati i responsabili operativi
IVREA - Storico Carnevale: confermati i responsabili operativi
Maurizio Leggero responsabile storico artistico, Davide Marchegiano all'organizzazione ed Elisa Gusta per la comunicazione
IVREA - Accordo per i lavoratori Vodafone: non firmano i Cobas
IVREA - Accordo per i lavoratori Vodafone: non firmano i Cobas
L'accordo si basa sulla ricollocazione volontaria dei lavoratori in Comdata Spa: in questo modo resteranno a Ivrea
IVREA - Lavori in corso per rifare tutta la segnaletica orizzontale
IVREA - Lavori in corso per rifare tutta la segnaletica orizzontale
I lavori verranno eseguiti tenendo conto dell traffico cittadino e potranno essere svolti anche nelle ore notturne
SAN MARTINO - Un romanzo fa rivivere il mito dell'Andrea Doria
SAN MARTINO - Un romanzo fa rivivere il mito dell
Sarà presentato a Palazzo Lascaris un testo che riabilita la figura del comandante Piero Calamai
ALLARME SICCITA' IN CANAVESE - Senza pioggia agricoltura a rischio: l'Uncem propone nuovi invasi in montagna
ALLARME SICCITA
Uncem ha da tempo insistito sulla necessità di programmare, con un interventi pubblico-privati, la realizzazione di piccoli invasi - dai 2 ai 10 milioni di metri cubi d'acqua - in ciascuna vallata, capaci di garantire l'uso della risorsa
CALUSO - Maxi rissa in cortile tra vicini di casa: due arresti. Dieci persone finiscono in ospedale
CALUSO - Maxi rissa in cortile tra vicini di casa: due arresti. Dieci persone finiscono in ospedale
Cosa abbia scatenato la violenza è ancora un mistero. Probabilmente qualche dispetto tra vicini di casa e alcuni episodi che si sarebbero trascinati nel tempo. Compresa, forse, l'uccisione di un cane di proprietà di una delle due famiglie
BORGARO - Muore al ristorante soffocata da un pezzo di carne
BORGARO - Muore al ristorante soffocata da un pezzo di carne
Vittima una donna di 76 anni. I parenti hanno tentato di liberarle la trachea ma non sono riusciti a a terminare la manovra
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore