ASA - Esodati sul piede di guerra contro l'accordo di Ambrosini

| Una parte dei licenziati ha deciso di non firmare l’accordo proposto dal commissario Stefano Ambrosini

+ Miei preferiti
ASA - Esodati sul piede di guerra contro laccordo di Ambrosini
Una parte degli esodati dell'Asa (sono ottanta in tutto) ha deciso di non firmare l’accordo proposto dal commissario Stefano Ambrosini che prevedeva il pagamento del 30% degli arretrati a patto che i lavoratori rinunciassero a impugnare il licenziamento. «Questo, per noi, è un ricatto – dicono gli ex dipendenti Asa, molti dei quali impiegati e amministrativi – quei soldi ci sono dovuti perché relativi alle ferie non godute e alle tredicesime mai pagate dall’azienda. A questo punto ci viene chiesto di fare un passo indietro per incassare somme che ci spettano. E’ inaccettabile».

«Abbiamo fatto tutto il possibile per salvare il maggior numero di posti di lavoro – ribatte Francesco Tutone della Fit-Cisl – ci si dimentica che l’Asa è un’azienda fallita. Alla lunga non ci sarà più nessuno al quale chiedere gli arretrati». Per questo Cgil, Cisl, Uil e Fiadel hanno firmato con Ambrosini un accordo quadro che riconosce le somme che spettano ai lavoratori. «Il vero problema è che la politica ci ha completamente abbandonati – aggiunge Tutone – da destra a sinistra, nessuno si è davvero impegnato per salvare i dipendenti. I 140 passati alla Teknoservice li hanno salvati i sindacati». Ancora oggi, per assurdo, ci sono dei Comuni insolventi nei confronti dell’Asa che, nonostante i solleciti del consorzio, non hanno pagato il dovuto.

E’ andata meglio la trattativa con coloro che hanno trovato posto nella nuova azienda che si occupa della raccolta rifiuti: non avendo licenziamenti da impugnare, tutti hanno firmato per la dilazione degli arretrati, incassando in prima battuta il 15% del totale.

Cronaca
CERESOLE-LOCANA - In volo con le api e gli aquiloni
CERESOLE-LOCANA - In volo con le api e gli aquiloni
Proseguono le escursioni in bus da Torino, con partenza dalla stazione di Porta Susa, proposte dal circuito "Strada Gran Paradiso"
PAVONE CANAVESE - Trovato morto nel torrente Chiusella: dramma per un pescatore
PAVONE CANAVESE - Trovato morto nel torrente Chiusella: dramma per un pescatore
Saranno le indagini dei carabinieri della compagnia di Ivrea a fare luce sulla morte di un pescatore residente in zona trovato privo di vita, ieri sera, nelle acque del torrente Chiusella. A dare l'allarme sono stati i figli dell'uomo
PONT CANAVESE - Un annullo filatelico per il «Concert dla Rua»
PONT CANAVESE - Un annullo filatelico per il «Concert dla Rua»
Poste Italiane, in occasione della XXIII^ Edizione «Concert dla Rua» la notte della Pace, partecipa con un annullo filatelico
COLLERETTO G. - Il Bioindustry Park nel network della ricerca
COLLERETTO G. - Il Bioindustry Park nel network della ricerca
Sono stati sottoscritti gli accordi tra l'Infn Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e i primi Bic Business Innovation Centre
MONGOL RALLY - Si spacca il vetro ma «Il Pandone» viaggia lo stesso - FOTO
MONGOL RALLY - Si spacca il vetro ma «Il Pandone» viaggia lo stesso - FOTO
Il duo di Valperga, a bordo di una mitica Panda (vecchio modello) ha già dovuto dribblare alla Cristiano Ronaldo alcune inevitabili sfighe...
VIALFRE' - Torna Apolide, il «Green Man Festival» italiano nell'area naturalistica Pianezze
VIALFRE
Apolide significa senza cittadinanza, senza casa. Il festival nasce 15 anni fa grazie all'associazione To Locals, nel piccolo paese di Alpette con il nome di Alpette Rock Free Festival
IVREA - Operaio muore punto da una vespa: condannato il datore di lavoro
IVREA - Operaio muore punto da una vespa: condannato il datore di lavoro
E' quanto ha deciso oggi il giudice Ludovico Morello del tribunale di Ivrea a conclusione del processo di primo grado che vedeva alla sbarra, per omicidio colposo, un imprenditore di 46 anni del cuneese. La vittima aveva 44 anni
VOLPIANO - Rubava gioielli nelle case dove lavorava: condannata
VOLPIANO - Rubava gioielli nelle case dove lavorava: condannata
La collaboratrice domestica infedele rubava oggetti preziosi nelle case dove lavorava. E' stata condannata a undici mesi
RIVAROLO - Nel sottopasso della morte il Comune installa il semaforo
RIVAROLO - Nel sottopasso della morte il Comune installa il semaforo
Dopo l'incidente costato la vita ad un operaio di Favria, via libera ai lavori per installare un impianto semaforico in grado di segnalare l'acqua alta nel sottopasso di via Galileo Ferraris che porta a Feletto
CASTELLAMONTE - Minacce nei bar: clienti violenti già in libertà
CASTELLAMONTE - Minacce nei bar: clienti violenti già in libertà
La convalida del fermo è stata effettuata dal giudice che non ha ritenuto i due pericolosi per l'incolumità pubblica
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore