ASA - Fideiussioni dubbie: Ederambiente aveva ragione?

| L'azienda chiede l'annullamento dell'aggiudicazione alla Teknoservice del ramo rifiuti Asa

+ Miei preferiti
ASA - Fideiussioni dubbie: Ederambiente aveva ragione?
Partiamo da un presupposto fondamentale: nessun lavoratore dell'ex Asa rischia il posto di lavoro. Altrettanto fondamentale è il rispetto delle regole. Così i legali di Ederambiente hanno scoperto, ottenendo (finalmente) l'accesso completo agli atti, che le due fideiussioni definitive, presentate dalla Teknoservice per acquisire il ramo rifiuti dell'Asa, sono state sottoscritte da «Fidiroma», un istituto non autorizzato dalla Banca d'Italia a rilasciare garanzie fideiussorie. In altre parole, fideiussioni non valide, secondo la legge.

«Abbiamo presentato alla stazione appaltante la richiesta d'annullamento dell'aggiudicazione in autotutela - spiega Andrea Innocenti, amministratore di Edera Ambiente - e provvederemo a presentare ricorso nelle sedi giuridiche competenti qualora non venisse fatta rispettare la legge». E' lo stesso Innocenti a ribadire che, per i lavoratori dell'ex Asa, non cambierebbe nulla. «Continuerebbero a lavorare regolarmente», in attesa di passare da Teknoservice ad Ederambiente. Questo almeno secondo quello che ha sempre garantito il commissario dell'Asa, Stefano Ambrosini. Che, a più riprese, ha annunciato massimo rigore nelle verifiche sulle fideiussioni.
 
«Sono convinto ci sia stata inerzia amministrativa nella gestione della gara d'appalto - dice ancora Innocenti - lascia comunque un po' di amaro in bocca constatare che le fideiussioni di "Fidiroma", che in occasione del primo bando erano bastate per escludere l'Ati formata da Ederambiente e San Germano, sono state giudicate valide per Teknoservice». Le due fideiussioni in questione, tra l'altro, sono state presentate a garanzia dell'acquisto degli immobili dell'ex Asa e per garantire i livelli occupazionali dell'azienda. 
 
E adesso cosa succederà? Il Consorzio Canavesano Ambiente (stazione appaltante) può effettivamente annullare l'aggiudicazione della gara passando, come auspicato anche da Ambrosini, al «secondo classificato» (Ederambiente, appunto). Che è poi quello che viene richiesto dall'azienda di Vercelli. In caso contrario, Ederambiente agirà in tutte le sedi che riterrà opportune. E a quel punto sarà un giudice ad occuparsi della vicenda.
Cronaca
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
Un bimbo di sei anni morto nell'incidente. Al volante dell'auto il pilota Cristian Milano, 47 anni, di Prascorsano, colto da un malore durante la gara. Tanti sportivi si sono stretti al dolore della famiglia del piccolo
TRAGEDIA AL RALLY CITTA' DI TORINO - Muore un bimbo travolto da un'auto: la procura di Ivrea apre un'inchiesta - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTA
Un'auto impegnata nella corsa è uscita di strada travolgendo un'intera famiglia. L'inchiesta è stata affidata al pubblico ministero Ruggero Mauro Crupi. Le indagini sulla dinamica dell'incidente sono in corso a cura dei carabinieri
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
Scontro frontale, oggi intorno alle 16.30. Coinvolti un Fiat Ducato e una Fiat Panda all'incrocio appena fuori il centro abitato
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
Tragedia assurda a Coassolo, nelle Valli di Lanzo. Nel corso del «Rally Città di Torino» un'auto è finita sulla folla. Un bambino di 6 anni è morto travolto dalla vettura in gara. Travolti anche altri tre spettatori
AGLIE' - Partiti i lavori nella chiesa dove riposa Guido Gozzano
AGLIE
L’intenzione dei progettisti è quella di recuperare assetto e colori originali, riportando la facciata alla sua versione del 1300
CASTELLAMONTE - Torna la «Run for Parkinson»
CASTELLAMONTE - Torna la «Run for Parkinson»
Domenica 28 maggio si corre per l'associazione Parkinsoniani del Canavese Onlus
IVREA - Al museo Garda l'attesa mostra di Lorenzo Mattotti
IVREA - Al museo Garda l
I lavori dell'artista sono esposti in tutto il mondo; collabora con Le Monde, il New Yorker e altre riviste internazionali
TORINO-BORGARO - Resta in carcere la rom che ha investito un uomo
TORINO-BORGARO - Resta in carcere la rom che ha investito un uomo
Oreste Giagnotto, 58 anni di Torino, travolto da un camper al confine tra Borgaro e Torino, è morto lo scorso 12 maggio
RIVAROLO - «ToBeIng» all'esordio nelle elezioni per l'Ordine degli Ingegneri
RIVAROLO - «ToBeIng» all
Abbiamo chiesto a Fabrizio Vinardi, originario del Canavese occidentale ma ormai torinese di adozione, e a Fabrizia Giordano, alladiese, un breve parere su punti di forza, idee e proposte
RIVAROLO CANAVESE - Il «castellazzo» è in vendita: si cerca un nuovo proprietario. Prezzo top secret
RIVAROLO CANAVESE - Il «castellazzo» è in vendita: si cerca un nuovo proprietario. Prezzo top secret
L'antico castello rivarolese, da tempo trasformato in un'abitazione, è in vendita su iniziativa di privati. L'annuncio è comparso su internet nei giorni scorsi. «Trattativa riservata», recita l'annuncio dell'immobiliare
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore