BELMONTE - Si apre uno spiraglio per portare nuovi religiosi in pianta stabile al Santuario patrimonio dell'umanità Unesco

| Ieri in municipio a Prascorsano incontro con due sacerdoti in rappresentanza della Congregazione dei «Servi della misericordia della copiosa redenzione», nata e sviluppatasi in Brasile, ma già attiva da tempo anche in Sicilia

+ Miei preferiti
BELMONTE - Si apre uno spiraglio per portare nuovi religiosi in pianta stabile al Santuario patrimonio dellumanità Unesco
Si apre uno spiraglio per la continuità della presenza religiosa nel santuario di Belmonte, dopo la riunione di ieri presso il municipio di Prascorsano con due sacerdoti in rappresentanza della Congregazione dei «Servi della misericordia della copiosa redenzione», nata e sviluppatasi in Brasile, ma già attiva da tempo anche in Sicilia. Un incontro esplorativo, per verificare la fattibilità e le possibilità di stabilirsi al santuario e avviare l’attività pastorale anche in Canavese.

Al termine dell’incontro (foto sotto) a cui hanno preso parte il sindaco Piero Rolando Perino e alcuni membri dell’associazione «Amici di Belmonte», si è svolto il sopralluogo del santuario. A visitare gli edifici sacri patrimonio dell’Unesco sono stati due esponenti al vertice della Congregazione, vale a dire padre Luis Cesar de Oliveira, superiore generale, e padre Val de Cir, che gli è subentrato nella carica di rettore della chiesa di San Francesco di Mussomeli. Una visita che è stata organizzata dal consigliere regionale della Lega Mauro Fava, in collaborazione col sindaco di Cuorgnè Beppe Pezzetto e con i deputati della Lega Alessandro Pagano, siciliano della provincia di Caltanissetta, area dove operano proprio i «Servi della misericordia della copiosa redenzione», e Luis Roberto di San Martino Lorenzato, brasiliano come i due sacerdoti, nonché discendente di Arduino d’Ivrea, colui il quale secondo la leggenda ordinò la costruzione del santuario per ringraziare la Vergine di una miracolosa guarigione.

«E’ stato un incontro molto positivo – afferma Mauro Fava – con il quale spero di aver gettato le basi per un futuro più solido e certo della presenza religiosa nel santuario, che da sempre è il punto di riferimento per la comunità cattolica canavesana. Grazie alla grande collaborazione e all’interesse manifestato da due parlamentari della Lega come gli onorevoli Pagano e Lorenzato di San Martino, forse oggi abbiamo assistito ad una giornata a suo modo storica. Potrebbe essere il nuovo inizio per Belmonte. Assicurare una nuova presenza fissa di sacerdoti è fondamentale, ma nel frattempo intendo seguire con attenzione l’iter per l’eventuale acquisizione da parte della Regione degli edifici. E come prima cosa voglio verificare se davvero i fondi promessi dall’ex presidente Chiamparino per consentire all’Unione dei Comuni di attivare la procedura d’acquisto del santuario siano stati effettivamente stanziati».

«Bisogna ridare vita al santuario di Belmonte, patrimonio inestimabile del Canavese – aggiunge l’onorevole Luis Roberto di San Martino Lorenzato – Questa iniziativa è molto seria e ha concrete possibilità di essere finalizzata. Avere a Belmonte una Congregazione come quella dei «Servi della misericordia» sarebbe molto importante, visto il grande lavoro che hanno saputo fare sia da noi in Brasile che qui in Sicilia, per trasformare la società e riavvicinare i giovani ai veri valori della vita cristiana». Da parte dei sacerdoti, intanto, arrivano giudizi incoraggianti che fanno ben sperare.

«E’ stata una visita molto positiva e il sopralluogo al santuario è stato molto soddisfacente – spiega padre Luis Cesar de Oliveira – E’ stato un incontro interessante ed ora dovremo discutere all’interno della Congregazione per decidere il da farsi, prima di compiere eventuali passi ufficiali presso la Curia»   

Galleria fotografica
BELMONTE - Si apre uno spiraglio per portare nuovi religiosi in pianta stabile al Santuario patrimonio dellumanità Unesco - immagine 1
Cronaca
CORONAVIRUS - Tende davanti ai pronto soccorso per le attività di pre-triage
CORONAVIRUS - Tende davanti ai pronto soccorso per le attività di pre-triage
Il presidente della Regione precisa che «non c'è nessun allarme, la situazione è sotto controllo, ma abbiamo riscontrato la necessità di diversificare l'accesso ai pronto soccorso»
AUTOSTRADA A5 - Tornano dal carnevale di Ivrea e si schiantano
AUTOSTRADA A5 - Tornano dal carnevale di Ivrea e si schiantano
Feriti due ragazzi a bordo di un'Alfa Romeo Mito. Sono stati ricoverati al pronto soccorso del Giovanni Bosco di Torino
CORONAVIRUS - IL CARNEVALE DI IVREA VERSO LA SOSPENSIONE - VIDEO BATTAGLIA DELLE ARANCE
CORONAVIRUS - IL CARNEVALE DI IVREA VERSO LA SOSPENSIONE - VIDEO BATTAGLIA DELLE ARANCE
E' in corso un summit in municipio per fare il punto della situazione ma la sensazione è che, in virtù anche delle decisioni assunte questa mattina dalla Regione per contenere i contagi del virus, alla fine prevalga la prudenza
IN DIRETTA DAL CARNEVALE DI IVREA - Si scatena la battaglia delle arance - FOTO
IN DIRETTA DAL CARNEVALE DI IVREA - Si scatena la battaglia delle arance - FOTO
Le nove squadre a piedi danno vita alla battaglia con i tiratori sulle Pariglie e sui Tiri a quattro suddivisi su due percorsi. E' il simbolo del Carnevale d'Ivrea, un simbolo riconosciuto in tutto il mondo
CARNEVALE DI IVREA - La cerimonia della preda in Dora apre la domenica della battaglia delle arance - FOTO e VIDEO
CARNEVALE DI IVREA - La cerimonia della preda in Dora apre la domenica della battaglia delle arance - FOTO e VIDEO
Sul Ponte Vecchio il Podestà, con il suo seguito, ha gettato dietro di sé la pietra tratta dal Castellazzo in segno di rifiuto di ogni forma di tirannia. La Mugnaia con il Generale, lo Stato Maggiore e la Scorta hanno assistito al lancio
CARNEVALE IVREA - Il Coronavirus non ferma la battaglia delle arance: il Carnevale si fa - IL PROGRAMMA
CARNEVALE IVREA - Il Coronavirus non ferma la battaglia delle arance: il Carnevale si fa - IL PROGRAMMA
Il governo corre ai ripari: misure eccezionali contro la diffusione del coronavirus ma nessun divieto alle manifestazioni all'aperto dove non si sono verificati focolai. Per questo non è scattato il divieto per il carnevale eporediese
VALPRATO SOANA - Due escursionisti recuperati dai vigili del fuoco
VALPRATO SOANA - Due escursionisti recuperati dai vigili del fuoco
La coppia, durante la salita, ha perso il sentiero e si è bloccata in una zona rocciosa con poca neve ma molto scivolosa
CANAVESE - Più potere ai sindaci per gli abbruciamenti agricoli
CANAVESE - Più potere ai sindaci per gli abbruciamenti agricoli
Prevista una deroga di trenta giorni per gli abbruciamenti agricoli a favore di Comuni montani e di 15 per quelli di pianura
IVREA - Carnevale, due consigli utili per non rimanere nel traffico
IVREA - Carnevale, due consigli utili per non rimanere nel traffico
Con il clou dello storico carnevale 2020, dalle ore 8 alle ore 20 l'attraversamento della Città non potrà essere effettuato
STORICO CARNEVALE IVREA - ECCO LA MUGNAIA 2020: E' PAOLA GREGORUTTI - FOTO
STORICO CARNEVALE IVREA - ECCO LA MUGNAIA 2020: E
Come da tradizione è stata accolta dal grande applauso della città quando il Sostituto ha dato lettura della nomina e dell'atto di proclamazione. Si è affacciata dal balcone del municipio e ha salutato la folla festante
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore