BOLLENGO - Il commosso addio del paese a Riccardo Rossetto

| Lavoratore e consigliere comunale, il sindaco Luigi Sergio Ricca lo ricorda come un uomo onesto, libero, coerente con le sue idee

+ Miei preferiti
BOLLENGO - Il commosso addio del paese a Riccardo Rossetto
Tralasciando ricordi molto lontani che mi portano alla memoria immagini giovanili di Riccardo e di suo fratello Ezio, pensare a Riccardo mi restituisce, e credo sia così per quanti l’hanno conosciuto, l’immagine di un uomo leale, di una correttezza rigorosa (tutte le persone con cui ho parlato in questi giorni mi hanno detto della sua correttezza) dal carattere a volte un po’ rude, ma con un grande cuore, una grande umanità, che ha segnato la sua vita di cittadino, di lavoratore (ci sono tanti compagni delle fonderie Olivetti a salutarlo oggi), di consigliere comunale, di uomo e di marito. Un uomo onesto, libero, coerente con le sue idee che sosteneva con forza. 
 
Idee che guardavano ad una maggior giustizia sociale, al riconoscimento del merito e alla difesa dei più deboli, all’interesse ed al bene comune. E le sosteneva non solo a parole ma soprattutto con i comportamenti. Ricordo solo un episodio che testimonia la sua coerenza tra pensiero e comportamenti: quando la moglie Ilva fu messa in cassa integrazione, insieme decisero di restituire alla collettività il tempo che non dedicava al lavoro ed Ilva prestò gratuitamente servizio presso il Comune per diversi mesi. Riccardo ha dato il suo contributo alla collettività, portando idee, sollecitazioni, consigli, in due mandati da consigliere comunale, dal 1993 al 2001, con i Sindaci Gontero e Stratta, e lasciò l’impegno pubblico per restare vicino ad Ilva gravemente colpita da un infortunio.
 
Ma è rimasto comunque un riferimento prezioso, che non ha mancato di dispensare consigli preziosi ogni volta che ci sentivamo. Del suo impegno pubblico ricordo come l’attaccamento ai suoi ideali non gli impedisse il rispetto delle idee altrui, ritenendo questo il sale della democrazia, valore in cui credeva fermamente. Per me è stato un amico, un amico vero, di quelli che non scappano quando sei in difficoltà e ti manifestano la vicinanza proprio nei momenti difficili. Per questo sono anche qui per dirgli grazie, come penso possano fare tutti quelli che l’hanno avuto per amico. 
 
Salutandolo per l’ultima volta, e manifestando la nostra vicinanza ad Ilva ed a tutti i familiari, dobbiamo anche dire che la vita non è stata benevola con Riccardo: speriamo che adesso trovi la serenità che merita una persona buona come lui. Ciao Riccardo. (Luigi Sergio Ricca).
Cronaca
CASTELLAMONTE - Una importante donazione per il centro sull'autismo
CASTELLAMONTE - Una importante donazione per il centro sull
Una generosa donazione dell'Associazione Ausilia Onlus permetterà all'Asl To4 di realizzare una stanza multisensoriale
CASTELLAMONTE - Piantagione di cannabis a Spineto: un 35enne arrestato dai carabinieri
CASTELLAMONTE - Piantagione di cannabis a Spineto: un 35enne arrestato dai carabinieri
L'uomo è stato dichiarato in arresto per detenzione di droga su disposizione della procura di Torino. Nei suoi confronti è scattata anche una denuncia a piede libero alla procura di Ivrea per produzione di sostanze stupefacenti
IVREA - Al campionato italiano ed europeo dei mestieri c'è il Ciac
IVREA - Al campionato italiano ed europeo dei mestieri c
Ultimi preparativi per il team WorldSkills Piemonte che da domani inizia le competizioni dei nazionali WorldSkills Italy
PONT - Le opere di Carmine Antonio Carvelli alla Torre Ferranda
PONT - Le opere di Carmine Antonio Carvelli alla Torre Ferranda
Carvelli si è diplomato l'anno scorso al liceo artistico Felice Faccio di Castellamonte. Ora frequenta il secondo anno presso l'Accademia Albertina di Belle Arti di Torino
CANAVESANA - Ancora raffica di guasti, ritardi e disagi sulla ferrovia
CANAVESANA - Ancora raffica di guasti, ritardi e disagi sulla ferrovia
Si moltiplicano (purtroppo) le segnalazioni di disservizi sulla Sfm1 di Gtt, la Ferrovia Canavesana. Pendolari già furibondi
CANAVESE - Gattuso indagato chiede di essere interrogato dalla procura di Ivrea
CANAVESE - Gattuso indagato chiede di essere interrogato dalla procura di Ivrea
L'attività di indagine trae origine da irregolarità attuate, tra il 2010 e il 2013, in favore di Pasquale Motta dagli amministratori pro-tempore del comune di Favria in riferimento alla gestione della casa di riposo di proprietà comunale
FAVRIA - Tamponamento a catena tra quattro autovetture - FOTO
FAVRIA - Tamponamento a catena tra quattro autovetture - FOTO
Dopo i due incidenti sulla provinciale 53, questa sera intorno alle 18 si è verificato un tamponamento a catena anche sulla favriasca
BARONE - Esce di strada e si ribalta: ferita una donna - FOTO
BARONE - Esce di strada e si ribalta: ferita una donna - FOTO
La donna al volante è stata estratta dalle lamiere grazie al pronto intervento dei vigili del fuoco di Ivrea. Dinamica da accertare
CHIAVERANO - Vandali in azione: il Comune chiede aiuto ai genitori
CHIAVERANO - Vandali in azione: il Comune chiede aiuto ai genitori
Il sindaco si appella alle famiglie: «Altrimenti saremo costretti a sanzioni amministrative, denunce e richieste di risarcimento»
SAN GIUSTO CANAVESE - Sbatte contro lo spartitraffico e finisce nella rotonda: ferito un uomo di Alpette
SAN GIUSTO CANAVESE - Sbatte contro lo spartitraffico e finisce nella rotonda: ferito un uomo di Alpette
Incidente stradale, oggi pomeriggio, lungo la provinciale 53. Al confine tra San Giorgio e San Giusto, quasi di fronte all'ex Pininfarina, un uomo ha «parcheggiato» la propria vettura direttamente sulla rotonda...
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore