BORGARO - Carrozziere indagato per sequestro di persona: tre arresti

| Il sequestro era stato organizzato dall'amico della vittima: gli agenti della squadra mobile hanno arrestato due falsi poliziotti

+ Miei preferiti
BORGARO - Carrozziere indagato per sequestro di persona: tre arresti
Nel pomeriggio del 24 aprile 2017 un gruppo composto da almeno quattro persone sequestra a Torino, nella zona di corso Lanza, un 27enne di Reggio Calabria, chiedendo come riscatto una somma ingente: 3 milioni di euro. Due persone che indossano pettorine della polizia si avvicinano all’autovettura della vittima che si sta accingendo ad uscire dal cortile di un albergo. L’uomo viene incappucciato e costretto a sedersi sul sedile posteriore dell’auto. Alla guida della vettura si mette un amico della vittima che si trova in sua compagnia e che viene costretto a guidare l’auto fino ai pressi dello Juventus Stadium, dove il veicolo fa ingresso nel garage di un condominio.

Qui, la vittima viene legata mani e piedi con delle fascette da elettricista, e più volte percosso: gli viene intimato di consegnare i soldi che secondo i sequestratori l’uomo possiede. Pertanto viene costretto a chiamare un amico in modo che si rechi a casa sua per prendere contanti e preziosi che il sequestrato avrebbe a disposizione. Dopo la telefonata, l’uomo viene liberato dalla stretta delle fascette, ma accade un fatto che si rivela fatale per i sequestratori. Uno dei rapitori, infatti, nel cercare di tagliare con un coltellino la fascetta posta alle caviglie, procura alla vittima un taglio dal quale inizia una copiosa fuoriuscita di sangue che pare inarrestabile. I sequestratori si vedono costretti a liberare l’ostaggio, affidandolo all’amico della vittima perché lo conduca con urgenza in ospedale dove poi gli viene suturata la ferita lacero contusa.

Il reato viene denunciato solo il giorno dopo, e solo grazie all’insistenza di un amico della vittima. Le indagini avviate dalla Squadra Mobile di Torino e coordinate dalla DDA, grazie anche all’analisi di dati telefonici, permettono di ricostruire nel dettaglio la dinamica degli eventi e i soggetti coinvolti.Viene anche individuato il “covo” dove era stata segregata la vittima, il lavoro della Polizia Scientifica di Torino consent di rinvenire tracce del DNA della vittima nelle macchie di sangue che erano presenti sul pavimento del garage, nonostante sia stata effettuata un’accurata opera di cancellazione di ogni traccia biologica anche con l’uso di acidi.

Per l’accaduto, vengono tratte in arresto, in esecuzione di provvedimenti di custodia cautelare in carcere, tre persone: Angelo Alosi, 58enne, già indagato per omicidio; Christian Conversano, un 30enne venditore di auto (amico della vittima ma basista del sequestro) e un carrozziere di 48 anni, Simone Aleccia.

Anche un quarto partecipe all’azione è stato identificato; si tratta di un 35enne di Borgaro, carrozziere e venditore di auto. Quest'ultimo, resosi latitante per alcuni mesi a Dubai dopo il primo ordine di arresto emesso dal gip, è attualmente libero per un ritenuto vizio di forma, attende la decisioni della Corte di Cassazione che dovrà esprimersi sul ricorso presentato dai difensori contro la decisione del Tribunale del Riesame di Torino, che ha nuovamente diposto la sua carcerazione.

Cronaca
CASTELLAMONTE - Ecco la Bela Pignatera e il Primo Console dello Storico Carnevale - FOTO e VIDEO
CASTELLAMONTE - Ecco la Bela Pignatera e il Primo Console dello Storico Carnevale - FOTO e VIDEO
Grande serata inaugurale per l'antico Carnevale di Castellamonte. Questa sera nella rotonda Antonelliana sono stati presentati i personaggi principali dell'edizione 2019 della manifestazione, ovvero la Bela Pignatera e il Primo Console
IVREA - Un annullo speciale in occasione dello Storico Carnevale
IVREA - Un annullo speciale in occasione dello Storico Carnevale
Il timbro figurato, promosso dalla Fondazione, potrà essere richiesto presso lo stand allestito nel Villaggio Arancio il 3 marzo
VOLPIANO - Maria Edera Spadoni ospite alla scuola delle unità cinofile
VOLPIANO - Maria Edera Spadoni ospite alla scuola delle unità cinofile
La vicepresidente della Camera ha visitato ieri pomeriggio la Scuola nazionale delle unità cinofile dei Vigili del fuoco
SETTIMO VITTONE - Chiude la strada provinciale 61 per lavori
SETTIMO VITTONE - Chiude la strada provinciale 61 per lavori
La sospensione potrà avvenire tra le 8 del lunedì 25 febbraio 2019 alle ore 18 del giovedì 28 febbraio 2019
VALCHIUSA - Un altro arresto per spaccio di droga in Valchiusella: nei guai un 46enne incensurato
VALCHIUSA - Un altro arresto per spaccio di droga in Valchiusella: nei guai un 46enne incensurato
I carabinieri di Vico Canavese hanno sequestrato 400 grammi di marijuana, danaro contante, probabilmente incassato dall'attività di spaccio in zona, e materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente
CUORGNE' - A fuoco un alloggio in pieno centro storico: provvidenziale intervento dei vigili del fuoco - VIDEO
CUORGNE
La strada è stata chiusa al traffico dalla polizia municipale di Cuorgnè. Dopo la messa in sicurezza dell'alloggio i tecnici del Comune hanno visionato lo stabile per verificarne l'agibilità. Illesa la persona che si trovava nell'abitazione
PRASCORSANO - Un altro arresto in paese per l'estorsione a Cuorgnè
PRASCORSANO - Un altro arresto in paese per l
E' il terzo arresto in paese nel giro di una settimana sempre nell'ambito della stessa inchiesta e del medesimo processo penale
CIRIE' - Troppi pregiudicati nel bar: scatta la chiusura per 15 giorni
CIRIE
Questa mattina in via Gazzera, i carabinieri della compagnia di Venaria Reale hanno chiuso il bar «Caffè Villaggio»
CASELLE - Tisane alla cocaina: la guardia di finanza arresta un torinese all'aeroporto Sandro Pertini
CASELLE - Tisane alla cocaina: la guardia di finanza arresta un torinese all
Il quarantenne, residente nel torinese, è stato controllato dai finanzieri della compagnia di Caselle al suo arrivo allo scalo torinese; dopo un'ispezione del bagaglio, gli inquirenti hanno rinvenuto due sacchetti con le foglie di cocaina
IVREA - Alpini, Giuseppe Franzoso è il nuovo presidente dell'Ana
IVREA - Alpini, Giuseppe Franzoso è il nuovo presidente dell
Paolo Querio continuerà ad essere direttore del giornale sezionale «Lo Scarpone Canavesano». Nel 2021 il centenario della sezione
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore