BORGARO - Dopo 20 anni ancora nessuna traccia di Letizia

| Oggi a Cascina Nuova, promosso dall'associazione Penelope, andrą in scena uno spettacolo per le persone scomparse nel nulla

+ Miei preferiti
BORGARO - Dopo 20 anni ancora nessuna traccia di Letizia
Uno spettacolo per non dimenticare chi è svanito nel nulla. Oggi a Cascina Nuova di Borgaro, l'associazione Penelope, nata nel 2002 su impulso di famigliari e amici delle persone scomparse, organizzano alle 15,30 un evento di musica e danza per ricordare chi è stato inghiottito dal nulla. I numeri sono disarmanti: in Italia, le persone che risultano ancora scomparse sono 30 mila, 1500 solo in Piemonte. Tra queste c'è la borgarese Letizia Teglia, sparita il 30 agosto 1995. 
 
Centralinista al Tribunale dei minori di Torino, Letizia Teglia abitava con i genitori a Borgaro ed era afflitta da un handicap: aveva quasi completamente perduto la vista. Il 30 agosto 1995, come tutti i giorni Letizia era uscita dall'ufficio, ma prima di rientrare a casa si era recata all'ospedale di Rivoli per una visita di controllo. Da lì doveva prendere un paio di autobus per fare ritorno a casa. Ed infatti alle ore 18.30 è stata vista da testimoni ad una fermata. Dalle indagini degli inquirenti, tuttavia, non risulta che sia stata vista da qualcuno dei conducenti d'autobus operativi in quella zona e in quella fascia oraria. In realtà Letizia, a casa, non è più tornata. Ed è scomparsa nel nulla.
 
I genitori ed in particolare la mamma, Angela Vortici, vicepresidente piemontese dell’associazione Penelope, non ha mai creduto all’allontanamento volontario. Nel corso degli anni si sono aggiunti nuovi elementi ma le indagini degli inquirenti non hanno mai portato a nulla. La mamma, da più di 20 anni sta combattendo una battaglia per arrivare alla verità. Lo spettacolo di oggi servirà a mantenere viva l'attenzione su un caso, quello di Letizia, ancora avvolto dal mistero e, di fatto, su tutti i casi come questo, dove la verità non è ancora venuta a galla.
 
«La scomparsa di una persona è una sospensione di vita - dicono dall'associazione Penelope - perché una vita sospesa non è vita e non è morte ed il dramma è la mancanza di certezze nel bene e nel male perché qualsiasi notizia è sempre meglio di nessuna notizia».
Dove è successo
Cronaca
MASTERCHEF ITALIA - Fine dell'avventura per Alain Stratta su Sky
MASTERCHEF ITALIA - Fine dell
Giovedģ, alla fine della puntata, il perito assicurativo ha dovuto lasciare il grembiule e abbandonare la cucina del programma
SALASSA - Ennesimo incidente stradale all'incrocio per Valperga: tre persone in ospedale a Cuorgnč - VIDEO
SALASSA - Ennesimo incidente stradale all
L'impatto č stato particolarmente duro come dimostrano i danni riportati da entrambi i mezzi. Secondo i primi accertamenti delle forze dell'ordine, una delle due auto ha probabilmente "bruciato" lo stop
CHIVASSO - Meningite in ospedale: una paziente ha contratto la malattia. Ma non č la forma contagiosa
CHIVASSO - Meningite in ospedale: una paziente ha contratto la malattia. Ma non č la forma contagiosa
L’interessata č una signora di 72 anni: č stata sottoposta immediatamente a terapia appropriata e la sua situazione clinica č stabile. L'Asl To4 assicura: «Si tratta di una meningite pneumococcica, una forma non contagiosa»
CHIVASSO - Vince 500 mila euro col Gratta e Vinci: caccia al fortunato
CHIVASSO - Vince 500 mila euro col Gratta e Vinci: caccia al fortunato
Un uomo, ieri, ha acquistato un gratta e vinci della serie "Tutto per tutto" e con appena 5 euro ne ha vinti 500 mila...
FURTI - Nomadi arrestate: usavano dei bambini come «vedette»...
FURTI - Nomadi arrestate: usavano dei bambini come «vedette»...
Due giovani, entrambe del campo nomadi di strada aeroporto tra Borgaro e Torino, bloccate dai carabinieri per furto di rame
COLLERETTO - Ricerca medica: perchč č importante vaccinarsi?
COLLERETTO - Ricerca medica: perchč č importante vaccinarsi?
Ne parlerą al Bioindustry Park, venerdģ, il professor Alberto Mantovani, vincitore del Premio Europeo di Oncologia 2016
CASTELNUOVO NIGRA-CUORGNE' - Una festa per don Nicola Faletti: il «Don Bosco» del Canavese compie 100 anni
CASTELNUOVO NIGRA-CUORGNE
Domenica alle 10.30 a Villa Castelnuovo, con una Santa Messa presieduta da monsignor Luigi Bettazzi, vescovo emerito di Ivrea, l'intero Canavese potrą festeggiare i 100 anni di don Nicola Faletti e i 30 anni di attivitą in valle Sacra
FAVRIA - Incendio in cascina: intervento dei vigili del fuoco
FAVRIA - Incendio in cascina: intervento dei vigili del fuoco
Allertati dai residenti della zona, i vigili del fuoco hanno bloccato l'estendersi delle fiamme mettendo in sicurezza il tetto
CUORGNE' - Denunciata la richiedente asilo violenta
CUORGNE
Domenica sera aveva fermato un bus poi aveva dato in escandescenza
PAVONE - Incidente stradale in borgata Molla: grave una donna
PAVONE - Incidente stradale in borgata Molla: grave una donna
Dinamica dello schianto al vaglio dei carabinieri della compagnia di Ivrea. La donna trasportata d'urgenza al pronto soccorso
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore