BORGARO - Vince il Comune: sul bus dei rom torna il bigliettaio

| Il prefetto ordina il controllo fisso di biglietti e passeggeri

+ Miei preferiti
BORGARO - Vince il Comune: sul bus dei rom torna il bigliettaio
Aveva ragione il Comune di Borgaro. Al netto delle strumentalizzazioni e delle proposte shock, anche la prefettura di Torino ha dovuto ammettere che il problema dei rom di strada Aeroporto esiste. Specie per quanto riguarda la gestione della linea Gtt 69 che collega Borgaro con Torino.
 
Oggi il Comitato provinciale per l'Ordine e la Sicurezza, riunitosi a Torino dopo la proposta del sindaco di Borgaro, Claudio Gambino, di istituire linee separate per i nomadi diretti al campo di strada dell'Aeroporto, ha deciso di istituzionalizzare la figura del "bigliettaio" sul pullman Torino-Borgaro. "Una grande vittoria dopo 25 anni di problemi", commenta il primo cittadino borgarese. Salirà sul 69, teatro di numerosi episodi di intolleranza, solo chi paga il biglietto. Come una volta.
 
Sulla linea saranno presenti anche i  vigili urbani e sarà intensificata la presenza alle fermate delle forze dell'ordine, carabinieri e polizia stradale. La proposta shock del sindaco di Borgaro ha quindi colto nel segno. Ha sollevato un polverone ma alla fine ha ottenuto qualcosa. Non sarà la soluzione a tutti i mali ma è pur sempre un passo avanti.
 
L'annuncio degli esiti dell'incontro, via Facebook, è arrivato dallo stesso sindaco: «Questa mattina in prefettura si è tenuto il Comitato Provinciale per l'Ordine e la sicurezza pubblica per affrontare il tema della linea 69. Al tavolo erano presenti oltre al sottoscritto: il Prefetto, il Questore, il Sindaco di Torino, il Presidente della Procura minorile, il comandante Provinciali dei Carabinieri,i comandanti della Polizia municipale di Boragro e Torino. il Presidente della GTT. 
 
I presenti hanno preso atto della grave situazione esistente da oltre vent'anni sul pullman ed è stata trovata la seguente soluzione:
- presenza fissa a bordo del bigliettaio che avrà il compito di non far salire chi non è munito del biglietto
- presenza a fianco del bigliettaio GTT di agenti della polizia municipale di Torino per garantire la sicurezza a bordo
- sostituzione degli attuali mezzi con vetture più moderne dotate di telecamere che permettano alle autorità di identificare gli autori di reati
- estensione del progetto "strade sicure" della Questura che prevederà lungo il tragitto la presenza di volanti di Carabinieri e Polizia pronte ad intervenire in caso di necessità
- presenza sul bus di un pulsante d'emergenza che permetterà di avvisare le forze dell'ordine in caso di necessità.
 
Credo che queste misure possano essere ritenute efficaci e non discriminatorie nei confronti di tutti gli utenti del servizio. E' chiaro come riconosciuto dai presenti che si tratta di misure che dovranno essere durature econtinuative nel tempo.
Una vittoria della nostra città che dopo oltre vent'anni avrà a disposizione una "linea sicura" che permetterà ai borgaresi di raggiungere Torino in piena tranquillità e sicurezza».
Cronaca
CASTELLAMONTE - La scuola in lacrime per Elisa, la giovane maestra morta sul Monte Bianco: aveva solo 27 anni
CASTELLAMONTE - La scuola in lacrime per Elisa, la giovane maestra morta sul Monte Bianco: aveva solo 27 anni
«Una ragazza molto appassionata ed energica. Sempre positiva e capace di instaurare un bel rapporto con i bambini», la ricorda il preside Federico Morgando. Tutti i giorni faceva la spola con Castellamonte per insegnare
CASELLE - Controlli della polizia in aeroporto: tre stranieri respinti
CASELLE - Controlli della polizia in aeroporto: tre stranieri respinti
Nel corso del ponte di Ferragosto sono state identificate circa 750 persone, tre di queste sono state respinte alla frontiera
SAN GIUSTO - Hashish e marijuana in auto: 21enne denunciato
SAN GIUSTO - Hashish e marijuana in auto: 21enne denunciato
La sostanza stupefacente è stata sequestrata ed il giovane è stato denunciato per detenzione illegale di sostanze stupefacenti
CERESOLE REALE - Un concerto per ricordare Gianpiero Mattioda
CERESOLE REALE - Un concerto per ricordare Gianpiero Mattioda
Concerto d'Estate al PalaMila di Ceresole, sabato pomeriggio, dedicato al ricordo dell'imprenditore di Cuorgnè
LEINI - Inseguimento a 200 chilometri orari in tangenziale: 6000 euro di multa al motociclista
LEINI - Inseguimento a 200 chilometri orari in tangenziale: 6000 euro di multa al motociclista
Inseguimento a folle velocità, ieri sera, lungo la tangenziale. La polizia stradale ha intercettato allo svincolo di Debouche una Suzuki Gsx 600 lanciata a forte velocità in direzione Milano. In sella un 31enne di Leini fermato a Borgaro
CASTELLAMONTE - Incidente mortale: dimesso dall'ospedale, muore tre giorni dopo a Ivrea
CASTELLAMONTE - Incidente mortale: dimesso dall
L'incidente si è verificato sulla provinciale per Ozegna. Sono diversi, secondo la procura eporediese, i punti ancora da chiarire: compreso il ricovero, con successiva dimissione dall'ospedale di Cuorgnè, il giorno stesso dell'incidente
CANAVESE - Uomini e lupi, tra mito e realtà: una convivenza è possibile?
CANAVESE - Uomini e lupi, tra mito e realtà: una convivenza è possibile?
A Valprato Soana un incontro pubblico promosso dal Parco Gran Paradiso sul predatore. Un'occasione per togliersi qualche curiosità, fugare paure immotivate, scoprire chi è il lupo e perché sta ritornando sulle Alpi anche in Canavese
PIVERONE - I motociclisti delle Forze dell'Ordine in aiuto del canile
PIVERONE - I motociclisti delle Forze dell
Gli Shot Gun LE MC presenti alla manifestazione con lo stand per la vendita dei gadget. Il ricavato è andato in beneficenza
SAN GIUSTO - Incidente sulla Torino-Aosta: auto ribaltata - VIDEO
SAN GIUSTO - Incidente sulla Torino-Aosta: auto ribaltata - VIDEO
In direzione Ivrea, per cause ancora in fase di accertamento, si sono scontrati un Range Rover e una Peugeot che si è ribaltata
RIVAROLO CANAVESE - Abbattuti nella notte due velo-ok di corso Indipendenza - FOTO
RIVAROLO CANAVESE - Abbattuti nella notte due velo-ok di corso Indipendenza - FOTO
Nella notte tra mercoledì e giovedì ignoti hanno abbattuto i totem arancioni sistemati, ormai già da mesi, lungo corso Indipendenza, tra la rotonda del Gigante e quella della frazione Vesignano. Indagini della polizia municipale in corso
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore