BORGOFRANCO - Il sindaco spegne il wi-fi a scuola: «Potrebbe far male ai bambini»

| Diventa un caso nazionale la decisione del primo cittadino Livio Tola di spegnere i routers per tornare al vecchio sistema Isdn. «La nostra è una scelta basata sul principio di precauzione»

+ Miei preferiti
BORGOFRANCO - Il sindaco spegne il wi-fi a scuola: «Potrebbe far male ai bambini»
Via il wi-fi da scuola perchè le onde elettromagnetiche potrebbero essere pericolose per la salute degli studenti. Così l'inizio dell'anno scolastico, a Borgofranco d'Ivrea, ha portato a una novità inaspettata: la scuola elementare e media non ha più il wi-fi. Lo ha deciso il sindaco Livio Tola. «La nostra è una scelta basata sul principio di precauzione» dice il primo cittadino. Via i sistemi a onde, si torna al vecchio impianto Isdn. Meno moderno ma più sicuro, secondo gli scettici del wi-fi. 
 
Il sindaco ha ribadito ai genitori che in queste ore gli hanno chiesto spiegazioni di non essere in grado di dire con certezza se le onde elettromagnetiche siano dannose oppure no. Molte informazioni, veicolate tramite il web, hanno fatto salire la paura. Così il sindaco ha deciso di spegnere il segnale wi-fi. Il servizio è comunque garantito nei laboratori delle due scuole che, anche "con i fili", sono comunque connesse a internet. In consiglio comunale la minoranza ha chiesto lumi sulla decisione del sindaco che, in ogni caso, non sembra intenzionato a fare passi indietro. Scettica, invece, la dirigenza scolastica. 
 
Sarà davvero utile la scelta dell'amministrazione comunale per la salvaguardia degli studenti? Il dibattito è aperto.
Dove è successo
Cronaca
CANAVESE - Elezioni Rsu dell'Asl To4: Uil sindacato più votato - I RISULTATI
CANAVESE - Elezioni Rsu dell
«Una grande soddisfazione per l'alta affluenza alle urne dei Lavoratori dell'Asl To4 pari al 70,72% degli aventi diritto»
CASELLE - L'elinucleo dei vigili del fuoco salva un uomo disperso
CASELLE - L
L'elicottero del reparto volo Piemonte dopo essere decollato dalla base di Caselle ha raggiunto la zona delle ricerche
CANAVESE - Cede l'asfalto sulla 460. Insulti alla Città metropolitana: «Ci voleva il morto per intervenire?»
CANAVESE - Cede l
Ieri sono iniziati i lavori tra Leini e Lombardore, dove l'asfalto ha ceduto provocando un pericoloso avvallamento. In quello stesso punto ha perso la vita l'imprenditore di Cuorgnè, Gianpiero Mattioda. Protestano gli utenti
CASTELLAMONTE - Profugo indagato per violenza sessuale perde il diritto all'accoglienza
CASTELLAMONTE - Profugo indagato per violenza sessuale perde il diritto all
Lo ha stabilito il Tar del Piemonte respingendo un ricorso presentato da un richiedente asilo contro il prefetto di Torino che, lo scorso mese di gennaio, gli aveva revocato le misure di protezione internazionale
LEINI - Discarica abusiva: denunciato un imprenditore - FOTO
LEINI - Discarica abusiva: denunciato un imprenditore - FOTO
In un terreno destinato a fondo agricolo, l'uomo aveva allestito una vera e propria discarica abusiva di circa 1000 metri cubi
TORRAZZA - «Sono gay»: il padre lo picchia. Lo sdegno dell'Arcigay
TORRAZZA - «Sono gay»: il padre lo picchia. Lo sdegno dell
«L'ennesima notizia di un pestaggio ai danni di un giovane omosessuale ci coglie allarmati e molto sconfortati» dice Piazzoni
MONTALENGHE - Capriolo investito e ucciso verso Foglizzo
MONTALENGHE - Capriolo investito e ucciso verso Foglizzo
L'autista di un furgone non ha fatto in tempo a frenare e uno dei due caprioli che stava attraversando è stato colpito
CANAVESE - Caos sulla 460: strada chiusa fino a metà giugno
CANAVESE - Caos sulla 460: strada chiusa fino a metà giugno
Partono i lavori per quasi 200 mila euro: «Entro metà giugno la circolazione stradale sarà tornata alla normalità»
CASTELLAMONTE - I progetti del liceo Faccio colorano il Martinetti
CASTELLAMONTE - I progetti del liceo Faccio colorano il Martinetti
All'unanimità ha vinto il progetto di Federica Jon. Lla studentessa si è aggiudicata un buono acquisto da 200 euro
PROCESSO 'NDRANGHETA - Voto di scambio non mafioso: condannato l'ex segretario Battaglia
PROCESSO
Si è concluso con sette condanne e due assoluzioni il secondo processo d'appello relativo all'inchiesta Minotauro. Antonino Battaglia e Giovanni Macrì condannati ad un anno e quattro mesi per reato elettorale semplice
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore