BOSCONERO - 30 assunzioni alla Eaton: un bel segnale per il lavoro

| Aumentano i dipendenti: lo stesso succederà nei prossimi mesi, vista l'assunzione di altri 12 operai a tempo determinato

+ Miei preferiti
BOSCONERO - 30 assunzioni alla Eaton: un bel segnale per il lavoro
Buone notizie sul fronte occupazionale dagli stabilimenti della Eaton in Canavese. In un quadro generale ancora di crisi del comparto industriale e di contrazione dei posti di lavoro, la multinazionale americana ha incrementato il numero di operai nello stabilimento di Bosconero. «A gennaio sono stati assunti 30 dipendenti a tempo indeterminato e, in virtù dell’accordo sindacale che abbiamo siglato, l’azienda ha privilegiato gli ex-interinali – spiega Mauro Fabrizio, Rsu di Bosconero e coordinatore della Fim-Cisl per gli stabilimenti Eaton in provincia – lo stesso succederà nei prossimi mesi, quando si prevede l’assunzione di altri 12 operai a tempo determinato». 
 
Inoltre questo accordo ha evitato nei mesi precedenti che si procedesse a dei licenziamenti nell’impianto ex-Amtec di Rivarolo (ora Eaton CH). «C’è stato un ridimensionamento, ma siamo risuciti ad attivare una sorta di ammortizzatore sociale interno, prevedendo per i lavoratori in esubero a Rivarolo un posto a Bosconero – spiega ancora Fabrizio – in generale, si è confermato l’interesse strategico da parte della proprietà di mantenere una presenza importante sul nostro territorio, che rappresenta il presidio produttivo più importante in Italia». Parlando di numeri, la Eaton allo stato attuale vanta in Italia ancora circa 700 lavoratori nel settore automotive, di cui circa 320 a Bosconero-plant, 40 a Bosconero-HQ (dove si realizzano prototipi e macchinari impiegati negli stabilimenti) 72 a Rivarolo CH (ex-Amtec) e 110 negli uffici Direzionali di Torino. Oltre ai numeri in crescita a Bosconero, la Eaton si è distinta anche per aver cattivato nel giugno 2016, sempre in seguito ad una contrattazione sindacale gestita in primis dalla Fim-Cisl, il sistema di welfare aziendale. 
 
«In buona sostanza, il nuovo premio di risultato così convenuto può essere, a scelta del lavoratore, completamente detassato ed erogato per pagare il costo di servizi come ad esempio la mensa e le spese scolastiche per i figli o le prestazioni sanitarie - continua il rappresentante sindacale - così, a fronte di 810 euro annui netti che venivano prima percepiti in busta paga, ora i lavoratori ne otterranno 1200 netti». Questo e gli altri risultati ottenuti dalla Fim-Cisl, come il miglioramento della gestione dei turni di lavoro, hanno determinato il raddoppio dei consensi tra i lavoratori, portando la Fim di fatto ad essere la prima organizzazione in termini di iscritti e associati negli stabilimenti Eaton della provincia. Un risultato ancor più rilevante se si considera l’alto livello di sindacalizzazione negli impianti Eaton canavesani. 
 
«Rimarco il grande lavoro di squadra che si è fatto in questi anni, sin da quelli più bui della crisi del 2006 che ha portato alla chiusura della sede storica di Rivarolo – conclude Vito Bianchino, segretario provinciale della Fim-Cisl – abbiamo individuato nel corso del tempo una strategia sindacale propositiva che ha permesso alle Rsu di avere gli strumenti necessari per un confronto consapevole e professionale nei confronti della dirigenza Eaton, promuovendo una partecipazione e delle relazioni sindacali concrete e costruttive. Il risultato è che la Eaton continua ad essere ancora una grande risorsa occupazionale ed economica per il territorio del Canavese».
Dove è successo
Cronaca
TRAGEDIA AL RALLY CITTA' DI TORINO - I medici hanno tentato di rianimare il bambino per 50 minuti
TRAGEDIA AL RALLY CITTA
«Non ci risulta che al momento del via ci fossero persone in posizioni pericolose» dice l'organizzatore della gara. Sarà l'inchiesta della procura di Ivrea a stabilire se, nel corso del rally, le persone si sono spostate dai luoghi sicuri
RIVAROLO - Taglio del nastro per i nuovi locali dell'Anffas - FOTO
RIVAROLO - Taglio del nastro per i nuovi locali dell
La fondazione La Torre-Anffas, nata nel 1985 da un progetto della Regione, assiste numerosi pazienti nella sede rivarolese
METEO - Ondate di calore: in pianura fino a 35 gradi
METEO - Ondate di calore: in pianura fino a 35 gradi
In queste ore l'influenza di un promontorio di alta pressione esteso dal Nord Africa fino alla Penisola Scandinava, garantisce giorni soleggiati e un aumento delle temperature massime
CASELLE-MAPPANO - Aprono gli sportelli casa per i cittadini
CASELLE-MAPPANO - Aprono gli sportelli casa per i cittadini
Il progetto è cofinanziato da Comune di Caselle, Cim di Mappano, Compagnia di San Paolo e associazione Sinapsi
IVREA - Core festeggia i vent'anni di attività al castello di Masino
IVREA - Core festeggia i vent
L’azienda si è caratterizzata per la capacità di seguire le evoluzioni del mercato informatico, superando gli anni di crisi
AGLIE' - Muore in casa a 38 anni: ritrovato dai carabinieri
AGLIE
Si tratta di una persona nota in paese, più volte finito alla ribalta delle cronache. Anni fa aveva salvato i vicini da un incendio
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
Un bimbo di sei anni morto nell'incidente. Al volante dell'auto il pilota Cristian Milano, 47 anni, di Prascorsano, colto da un malore durante la gara. Tanti sportivi si sono stretti al dolore della famiglia del piccolo
TRAGEDIA AL RALLY CITTA' DI TORINO - Muore un bimbo travolto da un'auto: la procura di Ivrea apre un'inchiesta - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTA
Un'auto impegnata nella corsa è uscita di strada travolgendo un'intera famiglia. L'inchiesta è stata affidata al pubblico ministero Ruggero Mauro Crupi. Le indagini sulla dinamica dell'incidente sono in corso a cura dei carabinieri
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
Scontro frontale, oggi intorno alle 16.30. Coinvolti un Fiat Ducato e una Fiat Panda all'incrocio appena fuori il centro abitato
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
Tragedia assurda a Coassolo, nelle Valli di Lanzo. Nel corso del «Rally Città di Torino» un'auto è finita sulla folla. Un bambino di 6 anni è morto travolto dalla vettura in gara. Travolti anche altri tre spettatori
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore