CALUSO - Il paese che paga le tasse due volte protagonista a «Mi manda Rai Tre»

| La storia dei calusiesi truffati dal commercialista del paese diventa un caso nazionale. Loro pagavano le tasse ma il professionista non versava un euro allo Stato. Un ammanco di cinque milioni di euro

+ Miei preferiti
CALUSO - Il paese che paga le tasse due volte protagonista a «Mi manda Rai Tre»
Ieri sera un pezzo di Canavese è tornato alla ribalta delle tv nazionali. E anche questa volta, purtroppo, non è un vanto. La nota trasmissione «Mi manda Rai Tre» ha dedicato un ampio servizio alla spiacevole situazione che stanno vivendo centinaia di residenti di Caluso. Sono i contribuenti che si sono affidati allo studio commercialista «Utc di Boaglio». «Sembrava uno studio contabile come tanti altri - dicono i calusiesi - eravamo convinti di essere a posto. Pagavamo regolarmente le tasse e pensavamo di essere in regola». Sono stati gli stessi calusiesi ad accorgersi che qualcosa non andava per il verso giusto.
 
Il servizio della trasmissione (con l'inviato Mauro Casciari) riporta le storie di diversi clienti dello studio che, all'improvviso, si sono trovati morosi nel pagamento delle tasse. Lo studio, infatti, incassava il denaro ma non pagava le tasse dei clienti. «Il commercialista ci diceva che l'errore era dell'agenzia delle entrate - spiegano i calusiesi - anche le schermate del computer sembravano dare ragione ai contabili». Invece la realtà, purtroppo, è poi venuta a galla. Ma solo grazie all'interessamento dei clienti stessi che, bussando alle porte di diversi enti, hanno scoperto la verità. 
 
«La documentazione è stata sequestrata - conferma ai microfoni di Rai Tre il capitano della guardia di finanza di Ivrea, Lorenzo Capra - ci sono deleghe di domiciliazione e istanze di rateizzazione del debito con firme apparentemente dei clienti che forse sono state realizzate dai responsabili o dai collaboratori dello studio». Circostanza che è stata confermata anche da moltissimi clienti truffati che, quasi sempre, pagavano con assegni intestati alla Utc. Alcuni commercianti hanno perso in questo modo decine di migliaia di euro. Per qualcuno la cifra sfonda persino i 400 mila euro. 
 
Per assurdo, nessuno dei collaboratori dello studio risulta essere iscritto all'ordine dei commercialisti. Ora il dramma è che ai calusiesi sono arrivate le cartelle esattoriali di Equitalia. E' come se i clienti dello studio pagassero due volte le tasse. Una situazione incredibile. Anche perchè nessuno ha le risorse per ri-pagare il fisco. Un conto complessivo, sommando le situazioni di ogni cliente, che supererebbe i cinque milioni di euro.
 
E' possibile rivedere la trasmissione con i servizi su Caluso all'indirizzo www.rai.tv
Galleria fotografica
CALUSO - Il paese che paga le tasse due volte protagonista a «Mi manda Rai Tre» - immagine 1
CALUSO - Il paese che paga le tasse due volte protagonista a «Mi manda Rai Tre» - immagine 2
CALUSO - Il paese che paga le tasse due volte protagonista a «Mi manda Rai Tre» - immagine 3
CALUSO - Il paese che paga le tasse due volte protagonista a «Mi manda Rai Tre» - immagine 4
CALUSO - Il paese che paga le tasse due volte protagonista a «Mi manda Rai Tre» - immagine 5
CALUSO - Il paese che paga le tasse due volte protagonista a «Mi manda Rai Tre» - immagine 6
CALUSO - Il paese che paga le tasse due volte protagonista a «Mi manda Rai Tre» - immagine 7
CALUSO - Il paese che paga le tasse due volte protagonista a «Mi manda Rai Tre» - immagine 8
CALUSO - Il paese che paga le tasse due volte protagonista a «Mi manda Rai Tre» - immagine 9
CALUSO - Il paese che paga le tasse due volte protagonista a «Mi manda Rai Tre» - immagine 10
CALUSO - Il paese che paga le tasse due volte protagonista a «Mi manda Rai Tre» - immagine 11
CALUSO - Il paese che paga le tasse due volte protagonista a «Mi manda Rai Tre» - immagine 12
Dove è successo
Cronaca
CANAVESE - Allarme ad Ivrea per un vasto incendio boschivo: vigili del fuoco e Aib al lavoro
CANAVESE - Allarme ad Ivrea per un vasto incendio boschivo: vigili del fuoco e Aib al lavoro
Un vasto incendio boschivo si è sviluppato nel tardo pomeriggio di oggi tra Ivrea e Pavone Canavese. Le fiamme, alimentate dal vento, si sono estese ad un'ampia zona. Vigili del fuoco e volontari Aib al lavoro da ore
INFLUENZA - La malattia in calo: frenata di nuovi casi in Canavese
INFLUENZA - La malattia in calo: frenata di nuovi casi in Canavese
L’incidenza delle sindromi influenzali nella settimana dall’8 al 15 gennaio 2018 è scesa in Piemonte a 15,8 casi su 1000 assistiti
RIVAROLO - Scambio culturale a passo di Hip hop
RIVAROLO - Scambio culturale a passo di Hip hop
Collaborazione tra l'associazione Liceo Musicale di Rivarolo e la scuola media Gozzano
CUORGNE' - Il benvenuto della città ai nuovi nati del 2017 - FOTO
CUORGNE
Anche i genitori hanno apprezzato l'iniziativa che, per fortuna, sta diventando una consuetudine per i nuovi nati di Cuorgnè
CASTELNUOVO NIGRA - Incendio danneggia una casa - FOTO e VIDEO
CASTELNUOVO NIGRA - Incendio danneggia una casa - FOTO e VIDEO
Per domare l'incendio hanno operato i pompieri di Ivrea e le squadre volontari dei distaccamenti di Cuorgnè e Castellamonte
TORRAZZA - Drammatico incidente: ragazza investita perde una gamba
TORRAZZA - Drammatico incidente: ragazza investita perde una gamba
Dramma l'altra sera in via Gramsci dove una ragazza di 28 anni è stata travolta dalla propria Punto. E' grave in ospedale
LEINI - Al Pavarotti inizia la stagione con la «Bandakadabra»
LEINI - Al Pavarotti inizia la stagione con la «Bandakadabra»
Il nuovo teatro leinicese inaugura il suo cartellone realizzato in collaborazione con la «Fondazione Piemonte dal Vivo»
IVREA - «A spasso nella storia» aspettando l'inizio del carnevale
IVREA - «A spasso nella storia» aspettando l
L'iniziativa prevede una passeggiata con l'archeologa Lorenza Boni e lo spettacolo «Diamantinus e il Manoscritto ritrovato»
RIVAROLO CANAVESE - Crollano calcinacci sotto i portici della centralissima via Ivrea - FOTO e VIDEO
RIVAROLO CANAVESE - Crollano calcinacci sotto i portici della centralissima via Ivrea - FOTO e VIDEO
Sono stati alcuni passanti, che per fortuna non si trovavano a ridosso dell'area del crollo quando gli intonaci sono venuti giù, a chiamare il 115. A staccarsi alcune pesanti parti dell'intonaco di cemento nel soffitto del porticato
CUORGNE' - Vigili del fuoco nelle scuole a «caccia» di nuovi volontari
CUORGNE
Questo per aumentare la pianta organica del distaccamento volontari e garantire un futuro all'attività dei pompieri sul territorio dell'alto Canavese
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore