CALUSO - Il paese che paga le tasse due volte protagonista a «Mi manda Rai Tre»

| La storia dei calusiesi truffati dal commercialista del paese diventa un caso nazionale. Loro pagavano le tasse ma il professionista non versava un euro allo Stato. Un ammanco di cinque milioni di euro

+ Miei preferiti
CALUSO - Il paese che paga le tasse due volte protagonista a «Mi manda Rai Tre»
Ieri sera un pezzo di Canavese è tornato alla ribalta delle tv nazionali. E anche questa volta, purtroppo, non è un vanto. La nota trasmissione «Mi manda Rai Tre» ha dedicato un ampio servizio alla spiacevole situazione che stanno vivendo centinaia di residenti di Caluso. Sono i contribuenti che si sono affidati allo studio commercialista «Utc di Boaglio». «Sembrava uno studio contabile come tanti altri - dicono i calusiesi - eravamo convinti di essere a posto. Pagavamo regolarmente le tasse e pensavamo di essere in regola». Sono stati gli stessi calusiesi ad accorgersi che qualcosa non andava per il verso giusto.
 
Il servizio della trasmissione (con l'inviato Mauro Casciari) riporta le storie di diversi clienti dello studio che, all'improvviso, si sono trovati morosi nel pagamento delle tasse. Lo studio, infatti, incassava il denaro ma non pagava le tasse dei clienti. «Il commercialista ci diceva che l'errore era dell'agenzia delle entrate - spiegano i calusiesi - anche le schermate del computer sembravano dare ragione ai contabili». Invece la realtà, purtroppo, è poi venuta a galla. Ma solo grazie all'interessamento dei clienti stessi che, bussando alle porte di diversi enti, hanno scoperto la verità. 
 
«La documentazione è stata sequestrata - conferma ai microfoni di Rai Tre il capitano della guardia di finanza di Ivrea, Lorenzo Capra - ci sono deleghe di domiciliazione e istanze di rateizzazione del debito con firme apparentemente dei clienti che forse sono state realizzate dai responsabili o dai collaboratori dello studio». Circostanza che è stata confermata anche da moltissimi clienti truffati che, quasi sempre, pagavano con assegni intestati alla Utc. Alcuni commercianti hanno perso in questo modo decine di migliaia di euro. Per qualcuno la cifra sfonda persino i 400 mila euro. 
 
Per assurdo, nessuno dei collaboratori dello studio risulta essere iscritto all'ordine dei commercialisti. Ora il dramma è che ai calusiesi sono arrivate le cartelle esattoriali di Equitalia. E' come se i clienti dello studio pagassero due volte le tasse. Una situazione incredibile. Anche perchè nessuno ha le risorse per ri-pagare il fisco. Un conto complessivo, sommando le situazioni di ogni cliente, che supererebbe i cinque milioni di euro.
 
E' possibile rivedere la trasmissione con i servizi su Caluso all'indirizzo www.rai.tv
Galleria fotografica
CALUSO - Il paese che paga le tasse due volte protagonista a «Mi manda Rai Tre» - immagine 1
CALUSO - Il paese che paga le tasse due volte protagonista a «Mi manda Rai Tre» - immagine 2
CALUSO - Il paese che paga le tasse due volte protagonista a «Mi manda Rai Tre» - immagine 3
CALUSO - Il paese che paga le tasse due volte protagonista a «Mi manda Rai Tre» - immagine 4
CALUSO - Il paese che paga le tasse due volte protagonista a «Mi manda Rai Tre» - immagine 5
CALUSO - Il paese che paga le tasse due volte protagonista a «Mi manda Rai Tre» - immagine 6
CALUSO - Il paese che paga le tasse due volte protagonista a «Mi manda Rai Tre» - immagine 7
CALUSO - Il paese che paga le tasse due volte protagonista a «Mi manda Rai Tre» - immagine 8
CALUSO - Il paese che paga le tasse due volte protagonista a «Mi manda Rai Tre» - immagine 9
CALUSO - Il paese che paga le tasse due volte protagonista a «Mi manda Rai Tre» - immagine 10
CALUSO - Il paese che paga le tasse due volte protagonista a «Mi manda Rai Tre» - immagine 11
CALUSO - Il paese che paga le tasse due volte protagonista a «Mi manda Rai Tre» - immagine 12
Dove è successo
Cronaca
ALLARME SICCITA' IN CANAVESE - Senza pioggia agricoltura a rischio: l'Uncem propone nuovi invasi in montagna
ALLARME SICCITA
Uncem ha da tempo insistito sulla necessitą di programmare, con un interventi pubblico-privati, la realizzazione di piccoli invasi - dai 2 ai 10 milioni di metri cubi d'acqua - in ciascuna vallata, capaci di garantire l'uso della risorsa
CALUSO - Maxi rissa in cortile tra vicini di casa: due arresti. Dieci persone finiscono in ospedale
CALUSO - Maxi rissa in cortile tra vicini di casa: due arresti. Dieci persone finiscono in ospedale
Cosa abbia scatenato la violenza č ancora un mistero. Probabilmente qualche dispetto tra vicini di casa e alcuni episodi che si sarebbero trascinati nel tempo. Compresa, forse, l'uccisione di un cane di proprietą di una delle due famiglie
IVREA - Storico Carnevale: confermati i responsabili operativi
IVREA - Storico Carnevale: confermati i responsabili operativi
Maurizio Leggero responsabile storico artistico, Davide Marchegiano all'organizzazione ed Elisa Gusta per la comunicazione
IVREA - Accordo per i lavoratori Vodafone: non firmano i Cobas
IVREA - Accordo per i lavoratori Vodafone: non firmano i Cobas
L'accordo si basa sulla ricollocazione volontaria dei lavoratori in Comdata Spa: in questo modo resteranno a Ivrea
IVREA - Lavori in corso per rifare tutta la segnaletica orizzontale
IVREA - Lavori in corso per rifare tutta la segnaletica orizzontale
I lavori verranno eseguiti tenendo conto dell traffico cittadino e potranno essere svolti anche nelle ore notturne
SAN MARTINO - Un romanzo fa rivivere il mito dell'Andrea Doria
SAN MARTINO - Un romanzo fa rivivere il mito dell
Sarą presentato a Palazzo Lascaris un testo che riabilita la figura del comandante Piero Calamai
BORGARO - Muore al ristorante soffocata da un pezzo di carne
BORGARO - Muore al ristorante soffocata da un pezzo di carne
Vittima una donna di 76 anni. I parenti hanno tentato di liberarle la trachea ma non sono riusciti a a terminare la manovra
SANITA' - L'Asl To4 non chiuderą la pediatria di Chivasso
SANITA
Le voci di eventuali chiusure, per l'Asl, sono «prive di fondamento»
VOLPIANO - Incendio in alloggio: due intossicati, morto un gatto
VOLPIANO - Incendio in alloggio: due intossicati, morto un gatto
L'incendio sarebbe partito da un corto circuito a un elettrodomestico. Madre e figlio intossicati ricoverati a Chivasso
IVREA - Falso cieco di Cirič denunciato dalla Guardia di Finanza
IVREA - Falso cieco di Cirič denunciato dalla Guardia di Finanza
Truffa ai danni dello Stato č il reato contestato all'uomo, che avrebbe percepito, negli ultimi anni, oltre 100 mila euro
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore