CALUSO - Sala gremita per i Parkinsoniani del Canavese

| Pubblico composto da malati di Parkinson e famigliari, fortemente motivati dalla presenza di noti specialisti all'incontro promosso dalla onlus

+ Miei preferiti
CALUSO - Sala gremita per i Parkinsoniani del Canavese
Successo di pubblico per il convegno dell’associazione Parkinsoniani del Canavese Onlus. Pubblico composto da malati di Parkinson e famigliari, fortemente motivati dalla presenza di noti specialisti, quale il professor Leonardo Lopiano, direttore della Clinica di Neurologia 2 della Città della Salute, membro direttivo della Fondazione Limpe, tra i massimi esperti italiani per la cura del Parkinson. Il saluto di benvenuto è stato portato dal sindaco di Caluso, preceduto dalle note di una nota canzone, Amici miei, intonata dalla chitarra di “Gigi” e cantata  dai partecipanti al corso di musicoterapia che si tiene a Borgofranco d’Ivrea sotto la guida di Cristina Zoppo.
 
Primo fra i relatori, l’ingegner Piergiorgio Gili, presidente di AAPP  (associazione torinese che sta lavorando ad un progetto di telemedicina , che oltre a permettere le visite a distanza, consentirà di monitorare gli scostamenti motori con assoluta precisione ),  nonché presidente del tavolo regionale delle associazioni parkinsoniane, ha illustrato le carenze della sanità piemontese in tema di Parkinson.  La seconda parte del convegno ha visto susseguirsi le interessanti relazioni degli specialisti: il dr. Geda, primario della Neurologia di Ivrea e Chivasso ha trattato il tema della diagnosi, dei disturbi motori e non motori, dei farmaci e degli effetti collaterali, dei parkinsonismi, malattie che nei primi anni vengono quasi sempre diagnosticate come Parkinson in quanto con disturbi molto simili. Malattie spesso senza farmaci specifici.
 
Le fasi avanzate della malattia e gli interventi chirurgici possibili sono stati trattati con grande dovizia di particolari dal prof. Lopiano: in particolare la DBS , tecnica che consiste nel posizionare due elettrodi nel cervello in grado di stimolare la produzione della dopamina che controlla i centri motori del nostro corpo. Riabilitazione e rieducazione motoria: su questo argomento il dr. Cane, direttore della struttura omonima, ha caldamente insistito sulla necessità che tutti i malati pratichino attività motoria sin dall’inizio, al fine d contrastare, spesso efficacemente, la degenerazione del fisico. La psicologa d.sa Dodaro ha posto l’accento sulla necessità di mantenere uno stile di vita aperto, superando il dramma della non accettazione della malattia mantenendo rapporti sociali con tutto il mondo che ci circonda. In proposito, l’associazione ha tra le sue attività un corso di auto mutuo aiuto seguito da molti malati e caregivers che si svolge nella sede castellamontese. 
 
E’ infine intervenuto il dr. Cecchini, A.D. dell’azienda elvetica che produce la “gondola”,  spiegando le proprietà d questo dispositivo medico in grado di migliorare alcuni gravi disturbi motori, tra cui il freezing , causa di molte rovinose cadute. Un convegno a 360 gradi, con molti interventi del pubblico, che ha giustificato la chiusura dei lavori con circa un’ora di ritardo sul programma, ma che è stato da  tutti giudicato in modo positivo.
Galleria fotografica
CALUSO - Sala gremita per i Parkinsoniani del Canavese - immagine 1
CALUSO - Sala gremita per i Parkinsoniani del Canavese - immagine 2
CALUSO - Sala gremita per i Parkinsoniani del Canavese - immagine 3
CALUSO - Sala gremita per i Parkinsoniani del Canavese - immagine 4
CALUSO - Sala gremita per i Parkinsoniani del Canavese - immagine 5
Cronaca
CASTELLAMONTE - Accesso alla scuola bloccato: mamme furenti
CASTELLAMONTE - Accesso alla scuola bloccato: mamme furenti
Genitori sul piede di guerra, oggi, in piazza Repubblica dove l'accesso alla scuola primaria è rimasto parzialmente bloccato
CIRIE' - Così il piromane dei bus è stato preso dai carabinieri - VIDEO
CIRIE
L'attenta visione delle telecamere ha permesso ai militari di identificare il 50enne. Lui stesso, una volta in caserma, ha confessato
IVREA - Modificano una pistola: due eporediesi arrestati dalla polizia
IVREA - Modificano una pistola: due eporediesi arrestati dalla polizia
Gli arrestati, a seguito di perquisizione della loro abitazione, sono stati trovati in possesso di una pistola a tamburo alterata
PONT CANAVESE - Nonnina mette in fuga due ladri: «Il paese vive ormai nel terrore»
PONT CANAVESE - Nonnina mette in fuga due ladri: «Il paese vive ormai nel terrore»
Mercoledì una signora ha sorpreso due ladri all'interno della sua abitazione e li ha costretti alla fuga. In paese è raffica di furti. Nonostante l'aumento dei controlli da parte dei carabinieri i malviventi continuano a fuggire
CHIVASSO - Sicurezza: Vigili urbani con le telecamere sulle divise
CHIVASSO - Sicurezza: Vigili urbani con le telecamere sulle divise
Le telecamere in dotazione alla polizia municipale sono 20, una per ogni agente, e sono costate circa 400 euro ciascuna
RONCO CANAVESE - Il Comune si aggiudica 2 fiori al concorso nazionale Comuni fioriti
RONCO CANAVESE - Il Comune si aggiudica 2 fiori al concorso nazionale Comuni fioriti
Domenica 11 novembre a Bologna si è tenuta la cerimonia di premiazione del concorso nazionale “Comuni Fioriti a Ronco sono state assegnate 2 stelle su 4
ISSIGLIO - Giornata nazionale delle forze armate
ISSIGLIO - Giornata nazionale delle forze armate
Sabato 3 e domenica 4 novembre il comune di Issiglio ha voluto rendere omaggio a chi ci permette di vivere liberamente
VALPERGA-CUORGNE' - Vende hashish ai ragazzini dal bancone del bar: arrestato dai carabinieri
VALPERGA-CUORGNE
Nel bar è stato rinvenuto e sequestrato anche vario materiale sospetto, tra cui un machete, 18 paia di occhiali di marca, una borsa di marca e otto bottiglie di profumi. Il 48enne è stato anche denunciato per ricettazione
PONTE PRETI - Crolla un muretto prima del ponte sul Chiusella - FOTO
PONTE PRETI - Crolla un muretto prima del ponte sul Chiusella - FOTO
Intervento dei vigili del fuoco di Ivrea, ieri pomeriggio, per il crollo di un parapetto in muratura nei pressi del Ponte Nuovo
VOLPIANO - «Quel porfido è pericoloso ma nessuno interviene»
VOLPIANO - «Quel porfido è pericoloso ma nessuno interviene»
I residenti della zona hanno segnalato il caso al Comune ma il porfido del passaggio pedonale risulta ancora danneggiato
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore