CALUSO - Sala gremita per i Parkinsoniani del Canavese

| Pubblico composto da malati di Parkinson e famigliari, fortemente motivati dalla presenza di noti specialisti all'incontro promosso dalla onlus

+ Miei preferiti
CALUSO - Sala gremita per i Parkinsoniani del Canavese
Successo di pubblico per il convegno dell’associazione Parkinsoniani del Canavese Onlus. Pubblico composto da malati di Parkinson e famigliari, fortemente motivati dalla presenza di noti specialisti, quale il professor Leonardo Lopiano, direttore della Clinica di Neurologia 2 della Città della Salute, membro direttivo della Fondazione Limpe, tra i massimi esperti italiani per la cura del Parkinson. Il saluto di benvenuto è stato portato dal sindaco di Caluso, preceduto dalle note di una nota canzone, Amici miei, intonata dalla chitarra di “Gigi” e cantata  dai partecipanti al corso di musicoterapia che si tiene a Borgofranco d’Ivrea sotto la guida di Cristina Zoppo.
 
Primo fra i relatori, l’ingegner Piergiorgio Gili, presidente di AAPP  (associazione torinese che sta lavorando ad un progetto di telemedicina , che oltre a permettere le visite a distanza, consentirà di monitorare gli scostamenti motori con assoluta precisione ),  nonché presidente del tavolo regionale delle associazioni parkinsoniane, ha illustrato le carenze della sanità piemontese in tema di Parkinson.  La seconda parte del convegno ha visto susseguirsi le interessanti relazioni degli specialisti: il dr. Geda, primario della Neurologia di Ivrea e Chivasso ha trattato il tema della diagnosi, dei disturbi motori e non motori, dei farmaci e degli effetti collaterali, dei parkinsonismi, malattie che nei primi anni vengono quasi sempre diagnosticate come Parkinson in quanto con disturbi molto simili. Malattie spesso senza farmaci specifici.
 
Le fasi avanzate della malattia e gli interventi chirurgici possibili sono stati trattati con grande dovizia di particolari dal prof. Lopiano: in particolare la DBS , tecnica che consiste nel posizionare due elettrodi nel cervello in grado di stimolare la produzione della dopamina che controlla i centri motori del nostro corpo. Riabilitazione e rieducazione motoria: su questo argomento il dr. Cane, direttore della struttura omonima, ha caldamente insistito sulla necessità che tutti i malati pratichino attività motoria sin dall’inizio, al fine d contrastare, spesso efficacemente, la degenerazione del fisico. La psicologa d.sa Dodaro ha posto l’accento sulla necessità di mantenere uno stile di vita aperto, superando il dramma della non accettazione della malattia mantenendo rapporti sociali con tutto il mondo che ci circonda. In proposito, l’associazione ha tra le sue attività un corso di auto mutuo aiuto seguito da molti malati e caregivers che si svolge nella sede castellamontese. 
 
E’ infine intervenuto il dr. Cecchini, A.D. dell’azienda elvetica che produce la “gondola”,  spiegando le proprietà d questo dispositivo medico in grado di migliorare alcuni gravi disturbi motori, tra cui il freezing , causa di molte rovinose cadute. Un convegno a 360 gradi, con molti interventi del pubblico, che ha giustificato la chiusura dei lavori con circa un’ora di ritardo sul programma, ma che è stato da  tutti giudicato in modo positivo.
Galleria fotografica
CALUSO - Sala gremita per i Parkinsoniani del Canavese - immagine 1
CALUSO - Sala gremita per i Parkinsoniani del Canavese - immagine 2
CALUSO - Sala gremita per i Parkinsoniani del Canavese - immagine 3
CALUSO - Sala gremita per i Parkinsoniani del Canavese - immagine 4
CALUSO - Sala gremita per i Parkinsoniani del Canavese - immagine 5
Dove è successo
Cronaca
CASTELLAMONTE - Giù per la discesa in bici si schianta e resta incastrato nella cancellata di una villa - VIDEO
CASTELLAMONTE - Giù per la discesa in bici si schianta e resta incastrato nella cancellata di una villa - VIDEO
Se la dovrebbe cavare con novanta giorni di prognosi il nigeriano di 25 anni che oggi pomeriggio, in strada Crosa, si è schiantato contro la cancellata di una villa mentre era in sella alla propria bicicletta. E' ricoverato al Cto di Torino
CASTELLAMONTE - Richiedente asilo si schianta in bici: grave al Cto
CASTELLAMONTE - Richiedente asilo si schianta in bici: grave al Cto
Il giovane è caduto in discesa sulla provinciale per Filia. È stato soccorso dal personale del 118 e trasportato in ospedale
RIVARA - I bimbi vanno a scuola nel parco del Castello - FOTO
RIVARA - I bimbi vanno a scuola nel parco del Castello - FOTO
Oggi i bambini hanno potuto vivere l'esperienza della pittura «en plein air» ripercorrendo i passi della nota Scuola di Rivara
LEINI - Ruba le carte di credito per andare a giocare alle slot - VIDEO
LEINI - Ruba le carte di credito per andare a giocare alle slot - VIDEO
Un 19enne di etnia sinti arrestato dai carabinieri grazie alla pronta segnalazione del titolare di una sala bingo di Rivoli
CUORGNE' - Cesma lancia un’iniziativa formativa internazionale
CUORGNE
Per l’anno 2017-18 avviato un pacchetto di attività in ambito internazionale, sviluppate in parte sul territorio francese
SAN GIUSTO CANAVESE - Grave incendio al benzinaio: furgone distrutto dalle fiamme - FOTO
SAN GIUSTO CANAVESE - Grave incendio al benzinaio: furgone distrutto dalle fiamme - FOTO
Un furgone svizzero che aveva appena effettuato un rifornimento alla stazione di servizio Tamoil, ha improvvisamente preso fuoco nei pressi del distributore. Gli occupanti sono riusciti a scendere dal mezzo. Benzinaio devastato
CUORGNE' - Da Hong Kong per celebrare San Callisto Caravario - FOTO
CUORGNE
Ieri alle 10.30 il cardinal Joseph Zen Ze-Kiun salesiano ed arcivescovo emerito di Hong Kong ha incontrato don Nicola Faletti
ALBIANO D'IVREA - Trovata una bomba in un campo agricolo: allarme
ALBIANO D
Artificieri in azione per la messa in sicurezza dell'area. La bomba sarà fatta brillare. Si tratta di un ordigno bellico
FORNO CANAVESE - Incidente stradale a Crosi: un uomo ferito
FORNO CANAVESE - Incidente stradale a Crosi: un uomo ferito
Paura questa mattina sulla provinciale tra Forno e Rivara. Un sessantenne di Forno si è ribaltato con la propria auto
CALUSO - Salta il bancomat della Biver Banca: ladri in fuga con il bottino - FOTO
CALUSO - Salta il bancomat della Biver Banca: ladri in fuga con il bottino - FOTO
Probabilmente con del gas esplosivo la banda ha fatto saltare l'alloggiamento del bancomat arraffando le banconote all'interno. Bottino da quantificare. Indagini dei carabinieri della compagnia di Chivasso
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore