CALUSO - Sala gremita per i Parkinsoniani del Canavese

| Pubblico composto da malati di Parkinson e famigliari, fortemente motivati dalla presenza di noti specialisti all'incontro promosso dalla onlus

+ Miei preferiti
CALUSO - Sala gremita per i Parkinsoniani del Canavese
Successo di pubblico per il convegno dell’associazione Parkinsoniani del Canavese Onlus. Pubblico composto da malati di Parkinson e famigliari, fortemente motivati dalla presenza di noti specialisti, quale il professor Leonardo Lopiano, direttore della Clinica di Neurologia 2 della Città della Salute, membro direttivo della Fondazione Limpe, tra i massimi esperti italiani per la cura del Parkinson. Il saluto di benvenuto è stato portato dal sindaco di Caluso, preceduto dalle note di una nota canzone, Amici miei, intonata dalla chitarra di “Gigi” e cantata  dai partecipanti al corso di musicoterapia che si tiene a Borgofranco d’Ivrea sotto la guida di Cristina Zoppo.
 
Primo fra i relatori, l’ingegner Piergiorgio Gili, presidente di AAPP  (associazione torinese che sta lavorando ad un progetto di telemedicina , che oltre a permettere le visite a distanza, consentirà di monitorare gli scostamenti motori con assoluta precisione ),  nonché presidente del tavolo regionale delle associazioni parkinsoniane, ha illustrato le carenze della sanità piemontese in tema di Parkinson.  La seconda parte del convegno ha visto susseguirsi le interessanti relazioni degli specialisti: il dr. Geda, primario della Neurologia di Ivrea e Chivasso ha trattato il tema della diagnosi, dei disturbi motori e non motori, dei farmaci e degli effetti collaterali, dei parkinsonismi, malattie che nei primi anni vengono quasi sempre diagnosticate come Parkinson in quanto con disturbi molto simili. Malattie spesso senza farmaci specifici.
 
Le fasi avanzate della malattia e gli interventi chirurgici possibili sono stati trattati con grande dovizia di particolari dal prof. Lopiano: in particolare la DBS , tecnica che consiste nel posizionare due elettrodi nel cervello in grado di stimolare la produzione della dopamina che controlla i centri motori del nostro corpo. Riabilitazione e rieducazione motoria: su questo argomento il dr. Cane, direttore della struttura omonima, ha caldamente insistito sulla necessità che tutti i malati pratichino attività motoria sin dall’inizio, al fine d contrastare, spesso efficacemente, la degenerazione del fisico. La psicologa d.sa Dodaro ha posto l’accento sulla necessità di mantenere uno stile di vita aperto, superando il dramma della non accettazione della malattia mantenendo rapporti sociali con tutto il mondo che ci circonda. In proposito, l’associazione ha tra le sue attività un corso di auto mutuo aiuto seguito da molti malati e caregivers che si svolge nella sede castellamontese. 
 
E’ infine intervenuto il dr. Cecchini, A.D. dell’azienda elvetica che produce la “gondola”,  spiegando le proprietà d questo dispositivo medico in grado di migliorare alcuni gravi disturbi motori, tra cui il freezing , causa di molte rovinose cadute. Un convegno a 360 gradi, con molti interventi del pubblico, che ha giustificato la chiusura dei lavori con circa un’ora di ritardo sul programma, ma che è stato da  tutti giudicato in modo positivo.
Galleria fotografica
CALUSO - Sala gremita per i Parkinsoniani del Canavese - immagine 1
CALUSO - Sala gremita per i Parkinsoniani del Canavese - immagine 2
CALUSO - Sala gremita per i Parkinsoniani del Canavese - immagine 3
CALUSO - Sala gremita per i Parkinsoniani del Canavese - immagine 4
CALUSO - Sala gremita per i Parkinsoniani del Canavese - immagine 5
Cronaca
OMICIDIO SETTIMO - Rimprovera il figliastro che lo ammazza
OMICIDIO SETTIMO - Rimprovera il figliastro che lo ammazza
Clemente, già alle prese con precedenti, è stato arrestato dai carabinieri di Chivasso e tradotto nel carcere di Ivrea
BORGIALLO - Attività non autorizzate nel night: scatta la multa
BORGIALLO - Attività non autorizzate nel night: scatta la multa
I titolari del locale hanno presentato ricorso al Tar del Piemonte: se ne discuterà nell'udienza del prossimo venti settembre
CASTELLAMONTE - Dimesso dall'ospedale di Cuorgnè, muore tre giorni dopo: lunedì il funerale
CASTELLAMONTE - Dimesso dall
Sedici giorni dopo il decesso, via libera alle esequie del volontario della Croce Rossa, Giuseppe Panella. Aveva 70 anni: era stato ricoverato dopo un tamponamento avvenuto sulla provinciale per Ozegna. Indagini in corso della procura
CERESOLE REALE - Inaugurato il sacrario in memoria del Battaglione Levanna
CERESOLE REALE - Inaugurato il sacrario in memoria del Battaglione Levanna
Un doveroso omaggio ad uno dei battaglioni storici degli Alpini che meritò due Medaglie d'Argento al Valor Militare
OMICIDIO SETTIMO - L'assassino portato in carcere a Ivrea
OMICIDIO SETTIMO - L
Associato al carcere di Ivrea, Christian Clemente, il ragazzo, che questa notte ha ucciso il patrigno a colpi di pistola
CASTELLAMONTE - Il tour della Mostra della Ceramica: tra antiche stufe e opere di grande valore - FOTO
CASTELLAMONTE - Il tour della Mostra della Ceramica: tra antiche stufe e opere di grande valore - FOTO
Abbiamo visitato alcuni punti espositivi dell'edizione numero 58 della Mostra della Ceramica di Castellamonte. Un mix tra nuove opere, frutto del concorso Ceramics in Love, e pezzi pregiati che hanno fatto la storia della ceramica
OMICIDIO - Ex poliziotto di Caselle ucciso dal figliastro a Settimo
OMICIDIO - Ex poliziotto di Caselle ucciso dal figliastro a Settimo
Tragedia ieri sera a Settimo Torinese dove un ragazzo di 26 anni ha ucciso a colpi di pistola il patrigno. Poi è stato arrestato
CHIVASSO - Torna la patronale dedicata al Beato Angelo Carletti
CHIVASSO - Torna la patronale dedicata al Beato Angelo Carletti
Domenica 26 alle 10 in Duomo si terrà la Solenne celebrazione eucaristica in onore del Beato Carletti, presieduta dal vescovo di Aosta Franco Lovignana, e alle 11 ci sarà la Processione con il simulacro del Beato
CASTELLAMONTE - Roberto Perino ha vinto il concorso «Ceramics in Love» della Mostra 2018 - FOTO
CASTELLAMONTE - Roberto Perino ha vinto il concorso «Ceramics in Love» della Mostra 2018 - FOTO
Successo per il castellamontese con l'opera «Interno emerso». Al secondo posto Giacomo Lusso e Carlo Sipsz, con l'opera «Lettere d'amore alla Ceramica». Gradino più basso del podio, invece, per Nadia Allario con «L'accoppiata vincente»
PONT CANAVESE - Riprenderanno a breve le ricerche di Elisa Gualandi: nessuna speranza di trovarla viva
PONT CANAVESE - Riprenderanno a breve le ricerche di Elisa Gualandi: nessuna speranza di trovarla viva
La procura di Ivrea ha aperto un fascicolo per sequestro di persona. Un atto dovuto dal momento che, stando alle indagini dei carabinieri, la pista più accreditata è quella dell'incidente. Il giallo è ancora fittissimo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore