CANAVESANA - Disagi assurdi sulla ferrovia: la lettera di un utente

| Riceviamo e volentieri pubblichiamo da un attento lettore e pendolare della ferrovia Canavesana, una lettera-segnalazione

+ Miei preferiti
CANAVESANA - Disagi assurdi sulla ferrovia: la lettera di un utente
Riceviamo e volentieri pubblichiamo da un attento lettore di QC e pendolare della ferrovia Canavesana, una lettera-segnalazione dell'assurdo disservizio che si è verificato sulla linea in direzione Rivarolo Canavese venerdì sera, poco prima che iniziasse lo sciopero indetto dalle organizzazioni sindacali...

«Buongiorno, scrivo per segnalare l'ennesimo disservizio sulla linea ferroviaria SFM1 "Canavesana". Oramai sono costanti ma ieri sera siamo arrivati alle comiche. Mi scuso per la lunghezza del messaggio ma è necessario per raccontare bene i fatti. Ieri (venerdì ndr), a causa, dello sciopero dalle 18, decido di prendere il treno SFM1 4133 per Rivarolo che transita a Fossata Rebaudengo alle 17.53 pur sapendo che il successivo 4135 avrebbe dovuto comunque circolare in quanto in partenza da Chieri alle 17.50. Ma non si sa mai. Arrivo in stazione alle 17.48 e sento subito l’altoparlante che annuncia 45 minuti di ritardo. Quarantacinque! Dopo un po’, un secondo annuncio riduce in ritardo previsto a ‘soli’ 25 minuti, ma sempre ‘scusandosi per il disagio’.

Nel dubbio prendo un SFM2 diretto a Chivasso e vado fino a Settimo: è già capitato in passato che per problemi vari i treni SFM fossero instradati sulla ‘canna veloce’ e saltassero Rebaudengo, oppure fossero limitati sulla tratta Rivarolo-Settimo, ecc. A Settimo, infine, viene annunciato in arrivo il 4133, diretto a Rivarolo, delle ore 18.03, in ritardo. Di 30 minuti esatti, praticamente all’orario preciso del successivo 4135. Ma qui comincia il bello: il treno arriva, si ferma, ma è tutto spento e non apre le porte.

Il capotreno inizia una discussione con il capostazione GTT (senza scendere dal treno) dichiarando che lui deve portare il treno vuoto a Rivarolo. Ora io immagino, e spero, che non sia stata una decisione del capotreno e macchinista del 4133, ma che chiunque l’abbia deciso abbia avuto delle ottime ragioni per farlo, altrimenti è un deficiente completo. C’erano decine, per non dire centinaia (contando le altre stazioni saltate in precedenza) di persone che aspettano un treno già in ritardo di mezz’ora e tu lo fai passare vuoto?

Comunque, visto che non ci sono guasti, il capostazione dichiara di avere l’autorità per farlo circolare, telefona, sbraita, compila un ordine scritto (M40?) ma niente. Il capotreno è irremovibile. A questo punto, con il successivo 4135 che nel frattempo è arrivato ed è in attesa fuori della stazione (bloccando peraltro la circolazione della Torino-Milano, dettagli…) il capostazione ordina al treno di manovrare per spostarsi sul binario 4. Cosa che avviene, non senza molte resistenze, contestazioni e perdite di tempo.

Liberati i binari salgo sul 4135 e alle 19.04 partiamo da Settimo con un’ora di ritardo sul previsto. Come effetto collaterale, anche il treno 4188 proveniente da Rivarolo che doveva arrivare a Settimo alle 18.57 è rimasto bloccato a Volpiano fino alle 19.15 e quindi ha accumulato mezz’ora di ritardo.

Ora io mi domando:
1. Esiste qualcuno che gestisce la circolazione dei treni in GTT? O è tutto affidato alle decisioni autonome dei singoli?
2. Se esiste, come è possibile e di chi è la responsabilità di equivoci di questo genere che distruggono completamente la regolarità della circolazione?
3. Sono previste sanzioni in questi casi o finisce sempre a tarallucci e vino?
4. Il passeggero che ha pagato un anno di abbonamento anticipato, e in contanti, non ha diritto a nessuna spiegazione o scusa (di rimborsi non se ne parla viste le modalità ridicole con cui sono gestiti)?
5. Se esistono persone (come ho il sospetto, anche se non le prove) che boicottano il servizio appigliandosi a cavilli ed eseguendo le normali operazioni in modo volutamente rallentato o negligente, perché nessuno interviene e prende provvedimenti?

L’unico barlume di ragionevolezza della serata l’ho poi visto alla stazione di Rivarolo, in cui i bus ‘sostitutivi’ per Pont e Castellamonte delle 19.15 sono stati ritardati in attesa del treno, che è arrivato alle 19.30, in modo da non far perdere ulteriore tempo ai passeggeri. Ma dopo il ritardo di giovedì 26 sera (dovuto a un investimento sulla linea FS), il ritardo di venerdì 27 al mattino (15’ fermi a Volpiano per un non meglio precisato guasto su linea FS), e il ritardo di venerdì 27 sera (raccontato sopra) questa decisione corretta appare ben poca cosa».


Cronaca
RIVAROLO - L'addio della città al geometra Guido Benedetto
RIVAROLO - L
Domani, venerdì 22 marzo alle 10.30, nella chiesa parrocchiale di San Giacomo, si terranno i funerali
VALPERGA - Liquame sospetto nelle acque del torrente Gallenca
VALPERGA - Liquame sospetto nelle acque del torrente Gallenca
Domattina i tecnici dell'Arpa continueranno gli accertamenti per chiarire la natura del liquame e la sua provenienza
FELETTO - Il giovane Gioele Tarsia terzo al concorso nazionale Città di Giussano
FELETTO - Il giovane Gioele Tarsia terzo al concorso nazionale Città di Giussano
Presentando come programma la sonata op. 47 n. 2 di Muzio Clementi e la Barcarola di Ilic Peter Tchaikovski si è aggiudicato il terzo premio
PONT CANAVESE - Incendio boschivo, le fiamme vicine alle case: vigili del fuoco e Aib al lavoro - FOTO
PONT CANAVESE - Incendio boschivo, le fiamme vicine alle case: vigili del fuoco e Aib al lavoro - FOTO
Le fiamme si sono sviluppate in frazione Panier e in pochi istanti sono arrivate fino alla provinciale che sale verso Frassinetto. Sul posto stanno operando diverse squadre dei vigili del fuoco e dei volontari Aib allertati dai residenti
FELETTO - Incidente sulla 460: ferito pensionato di Rivarolo - FOTO
FELETTO - Incidente sulla 460: ferito pensionato di Rivarolo - FOTO
L'uomo è stato medicato sul posto dal personale del 118. Su richiesta dei carabinieri ha rifiutato di sottoporsi all'alcoltest
LAVORO IN CANAVESE - «Su Comital e Lamalù non abbiamo acquirenti e il tempo corre»
LAVORO IN CANAVESE - «Su Comital e Lamalù non abbiamo acquirenti e il tempo corre»
Claudio Chiarle, segretario generale Fim-Cisl Torino e Canavese, sprona il Ministro Di Maio: «Sinora il Ministro a Torino ha fatto solo "passerelle". Ora bisogna sbloccare il dossier delle Aree di Crisi Complessa per affrontare la crisi»
FAVRIA - L'elisoccorso del 118 atterra anche nelle ore notturne
FAVRIA - L
Il Comune di Favria invita le associazioni e la popolazione all'inaugurazione del punto di atterraggio al campo sportivo
CANAVESE - Sesso e droga con un ragazzino: la 42enne ammette tutto
CANAVESE - Sesso e droga con un ragazzino: la 42enne ammette tutto
«Il nostro era amore vero». Si è giustificata così, in procura a Ivrea, l'infermiera 42enne arrestata dai carabinieri di Leini
AUTOSTRADA TORINO-AOSTA - Incidente stradale a Quassolo, due persone ferite in ospedale - FOTO
AUTOSTRADA TORINO-AOSTA - Incidente stradale a Quassolo, due persone ferite in ospedale - FOTO
La dinamica del sinistro è al vaglio degli agenti della polizia stradale di Torino, prontamente intervenuti sul posto. Il personale Ativa ha chiuso una corsia di marcia per permettere l'afflusso dei mezzi di soccorso
CASELLE - La Polonia è più vicina con il nuovo volo per Cracovia
CASELLE - La Polonia è più vicina con il nuovo volo per Cracovia
Il volo Torino-Cracovia della compagnia Wizz Air avrà frequenza bisettimanale, con operatività nei giorni di martedì e sabato
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore