CANAVESANA - Treni obsoleti e nessun rispetto per i passeggeri

| Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un pendolare della ferrovia Canavesana. Lettera che riassume mesi di disagi

+ Miei preferiti
CANAVESANA - Treni obsoleti e nessun rispetto per i passeggeri
Riceviamo e (volentieri) pubblichiamo la lettera di un pendolare della ferrovia Canavesana. Lettera che ben riassume mesi di disagi e disservizi di varia natura. Testimonianza che, purtroppo, conferma il cronico momento "no" del servizio Gtt.

«Con la presente mi unisco al coro di lamentele che vi arrivano in questi giorni e di cui per fortuna, di noi pendolari, vi occupate regolarmente. Ieri credo si sia toccato il fondo. Il treno in partenza da lingotto alle 17:11, ahimè, ha dovuto ammainare bandiera bianca, e dopo qualche vano tentativo del macchinista, e dopo aver percorso qualche decina di metri, è tornato al punto di partenza. Questo ha costretto me e molti viaggiatori a riversarsi sul treno, in arrivo da Chieri, delle 17:40. Treno peraltro già pieno. A porta Susa eravamo ammassati e pressati come sardine in scatola. Al di là di questo episodio, da ritenersi per fortuna un evento accidentale, purtroppo la situazione in condizioni normali non cambia di molto.

Utilizzo il servizio nel tratto Volpiano - Torino Lingotto. La mattina prendo il treno che parte da Volpiano in direzione Torino alle ore 7:20 (treno arancione). Un delirio. Non ci si siede mai e si viaggia in condizioni disumane. Non si riesce neanche a trovare un appiglio per reggersi. Oltre al caldo tropicale del treno bisogna sopportare anche il caldo che emettono le persone a stretto contatto. A Settimo poi il treno si riempie ancora di più. Penso che gli animali che vanno al macello, con tutto rispetto per loro, viaggiano meglio. Mi chiedo se viaggiare in questo modo sia da ritenersi sicuro. Non secondo me. In questo senso quale sono i criteri di giudizio e valutazione della sicurezza da parte della GTT?

Ieri sul treno che partiva da Lingotto alle 17:40, a Porta Susa è salita mia moglie, incinta all'ottavo mese. Neanche una persona si è degnata di cederle il posto. Dal momento che purtroppo viviamo in un paese in cui il senso civico e il rispetto per gli altri si è perso da tempo, almeno sui treni di nuova generazione, sarebbe opportuno ricordare con annunci vocali e scritti, di cedere il posto agli anziani, invalidi e donne incinta. Un ultimo appunto sui cari vecchi, oserei dire vetusti treni arancioni. Ormai sono diventati inadeguati, sia per comfort che per sicurezza. Spesso ci sono porte fuori uso. Per non parlare delle temperature da sauna in ogni periodo dell'anno. (...)

I ritardi sono diventati uso e consuetudine e non aggiungo altro in quanto avete trattato l'argomento pochi giorni fa. In un clima in cui le restrizioni sull'utilizzo delle auto per lo smog sono sempre più rigide, bisognerebbe andare in altre direzioni affinchè il mezzo pubblico sia efficiente e appetibile. Invece l'utente è costretto ad utilizzare a pagare un servizio di scarsa efficienza. Cordiali saluti». (lettera firmata)

Cronaca
PONT CANAVESE - Dopo i furti in paese, «ronda» di CasaPound contro la criminalità - FOTO
PONT CANAVESE - Dopo i furti in paese, «ronda» di CasaPound contro la criminalità - FOTO
«Il bisogno di sicurezza è tanto tangibile quanto giustificato - dice Igor Bosonin - in quanto da oltre un mese i furti presso abitazioni private sono drammaticamente moltiplicati». Dopo i furti la «passeggiata» dei militanti in paese
FAVRIA - Puzze insopportabili in mezzo paese: dopo l'esposto dei cittadini la procura apre un'indagine
FAVRIA - Puzze insopportabili in mezzo paese: dopo l
L'incontro della scorsa settimana in municipio a Favria ha fatto il punto della situazione sui miasmi che, da anni, ammorbano l'aria di una parte del paese. I residenti hanno presentato un esposto e la procura ha avviato gli accertamenti
ALBIANO D'IVREA - Tutto pronto per la mostra fotografica «Frontiere tra visibile e invisibile»
ALBIANO D
Giovedì 13 dicembre verrà presentata la mostra per creare un dialogo con i rifugiati del territorio
IVREA - 150° anniversario dalla nascita del Maestro Angelo Burbatti
IVREA - 150° anniversario dalla nascita del Maestro Angelo Burbatti
Grande musicista e fiore all'occhiello del Canavese, per celebrarlo la città di Ivrea organizza due concerti
FORNO CANAVESE-CIRIE' - Ha fretta di nascere: bimba viene alla luce sull'auto dei vicini di casa
FORNO CANAVESE-CIRIE
Mamma Veronica è arrivata al pronto soccorso con la piccola già tra le braccia. Un attimo dopo è stata portata nel reparto di ostetricia dell'ospedale di Ciriè dove è stata presa in cura dal personale medico
VOLPIANO - Incidente sul lavoro: condannato titolare dell'azienda
VOLPIANO - Incidente sul lavoro: condannato titolare dell
Il titolare dell'addetta alle pulizie, caduta mentre lavava i vetri, è stato condannato a due mesi. Assolto il gestore dell'azienda
SALASSA - Incidente sulla 460: Panda si schianta contro un camioncino della Città metropolitana - FOTO E VIDEO
SALASSA - Incidente sulla 460: Panda si schianta contro un camioncino della Città metropolitana - FOTO E VIDEO
A dare l'allarme sono stati i tecnici della Città metropolitana subito dopo l'incidente. La dinamica è al vaglio dei carabinieri di Castellamonte. E’ possibile che l'uomo alla guida della Panda sia stato abbagliato dal sole
RIVAROLO - Tir abbatte l'ingresso di una casa a Pasquaro - FOTO
RIVAROLO - Tir abbatte l
L'autista, forse tradito dal navigatore, non si è accorto di aver imboccato una strada in cui è vietato il passaggio ai tir
IVREA - Dà del «ricchione» all'ex datore di lavoro: condannata
IVREA - Dà del «ricchione» all
La donna, 30enne ex dipendente di un negozio di parrucchiere di Ivrea, era finita a processo per ingiuria e diffamazione
CANAVESE - Rapine a Oglianico, Lombardore e San Benigno: carabinieri arrestano cinque persone - VIDEO RAPINA
CANAVESE - Rapine a Oglianico, Lombardore e San Benigno: carabinieri arrestano cinque persone - VIDEO RAPINA
Brillante operazione dei carabinieri di Leini: cinque italiani (quattro uomini e una donna) sono stati arrestati. In un caso avevano anche sequestrato la figlia del titolare di una tabaccheria. La banda stava pianificando altre rapine
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore