CANAVESE - Altri profughi in arrivo a Cuorgnč e Castellamonte

| Non si ferma l'emergenza migranti: 200 quelli gią in Canavese

+ Miei preferiti
CANAVESE - Altri profughi in arrivo a Cuorgnč e Castellamonte
Le ondate di sbarchi degli ultimi giorni stanno mettendo a durissima prova il sistema dell'accoglienza dei profughi in tutta Italia. Anche in Canavese, dove attualmente si trovano circa 200 migranti (a Rivarolo e Ivrea le comunità più numerose), si attendono nuovi arrivi, secondo quello che stabilirà in queste ore la prefettura di Torino. Almeno una quindicina i profughi che saranno inviati in Canavese entro la fine della settimana: destinazione Cuorgnè (una decina) e Castellamonte. Saranno affidati alla cooperativa sociale «Gt» che questa mattina, a Borgiallo, ha fatto il punto della situazione.
 
La cooperativa gestisce al momento 120 richiedenti asilo, di cui 66 in Canavese: 24 a Castellamonte, 6 a Cuorgnè, 25 a Borgiallo e 11 a Bosconero. Di questi, 28 provenienti dal sub-continente indiano (Bangladesh e Pakistan) e 38 da vari Paesi Africani (Africa Sub-Sahariana e Africa Orientale). «La nostra cooperativa è stata fondata nell'aprile 2005, quindi festeggiamo ora i nostri primi dieci anni di attività – spiega il presidente, Guido Mussini – inizialmente ci eravamo orientati sulla gestione di case di riposo, di comunità per disabili o per minori, ma progressivamente ci siamo specializzati nell'assistenza agli anziani. E in questo momento ci occupiamo della gestione di varie strutture a Torino e in provincia, fra cui l’Istituto “Domenica Romana” di Castellamonte, per un totale di circa 400 posti letto». A questo settore, da quattro anni, si accompagna l'accoglienza dei migranti.
 
Dal 2014 le Prefetture a livello nazionale sono incaricate della distribuzione territoriale dei profughi che raggiungono con vari mezzi di fortuna i nostri confini, marittimi (Sicilia e Lampedusa) e terrestri (Gorizia). «La nostra strategia, che finora si è rivelata vincente, si è basata sulla concentrazione dei richiedenti asilo in piccoli nuclei, il più possibile omogenei per cultura e regione di provenienza – prosegue Mussini – questo con il duplice obiettivo di evitare una saturazione dei centri urbani e di ottimizzare l'inserimento di queste persone, limitando al minimo le tensioni e i diverbi con i residenti». Al tempo stesso, la presenza di questi gruppi di stranieri per un forzatamente lungo periodo ha portato anche degli indubbi ritorni economici, sia per le attività commerciali locali, sia per i proprietari delle case in affitto.
 
«La cosa più importante è, però, la crescita di posti di lavoro: solo per la gestione di questo progetto la cooperativa ha provveduto ad assumere 12 operatori – precisa Mussini – In più, molti di questi richiedenti asilo, perlopiù ventenni, si sono resi disponibili volontariamente già in passato a eseguire lavori di pubblica utilità. Ed è per questo che abbiamo messo a punto una proposta di attività lavorative, su base gratuita e volontaria, che presenteremo ai Comuni che ospitano le nostre case di accoglienza».
 
Sempre questa mattina, a Torino, si è tenuto in prefettura il Tavolo di coordinamento regionale sull’afflusso eccezionale di cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale, al quale ha partecipato l'assessore regionale Monica Cerutti. «Per il momento il Piemonte ha retto. I prefetti non hanno evidenziato situazioni di criticità, ma è evidente che la nostra attenzione dovrà essere rivolta a come affrontare i prossimi arrivi». I nuovi arrivi solo nel 2015 ammontano a 1.671 soggetti e sono distribuiti sulle province in questo modo: 709 Torino; 197 Alessandria; 216 Cuneo; 71 Vercelli; 170 Novara; 188 Asti; 48 Biella; 72 V.C.O.
Cronaca
CUCEGLIO - Incendio devasta pedane in legno - FOTO e VIDEO
CUCEGLIO - Incendio devasta pedane in legno - FOTO e VIDEO
Per spegnere l'incendio sono intervenute tre squadre dei vigili del fuoco di Ivrea e Rivarolo Canavese. Nessun ferito
CERESOLE REALE - Festa per il Gran Drapņ e il Soccorso Alpino
CERESOLE REALE - Festa per il Gran Drapņ e il Soccorso Alpino
In caso di maltempo la manifestazione si svolgerą al PalaMila in borgata Villa e si svolgerą interamente nella mattinata di domenica
CASTELLAMONTE - Rapina alla Banca Popolare di Novara
CASTELLAMONTE - Rapina alla Banca Popolare di Novara
Due rapinatori hanno assaltato la filiale oggi dopo le 15. Sono fuggiti con i soldi delle casse. Bottino di oltre 30 mila euro
CANAVESE - L'Asl To4 avvia la campagna delle vaccinazioni obbligatorie per i bambini
CANAVESE - L
Se entro il 31 agosto 2017 non sarą recapitata alcuna comunicazione, significa che il proprio figlio risulta regolarmente vaccinato e, pertanto, sarą sufficiente compilare e firmare un’autocertificazione scaricabile anche su internet
TRAGEDIA A QUASSOLO - Cade nel canale con l'auto e muore: una donna di Tavagnasco non ha avuto scampo - FOTO
TRAGEDIA A QUASSOLO - Cade nel canale con l
Il dramma si č consumato questa mattina poco dopo le undici. Inutili tutti i soccorsi. L'auto della donna si č ribaltata cadendo nel canale. L'abitacolo č stato invaso dall'acqua e l'automobilista non č riuscita a uscire
SAN GIUSTO - Incidente stradale: giovane motociclista ferito
SAN GIUSTO - Incidente stradale: giovane motociclista ferito
Il ventiduenne č stato soccorso dal personale del 118 e trasportato in elicottero al Cto. Ha riportato diverse fratture
SCARMAGNO - Muore in ospedale dopo il ritrovamento nel bosco: accertamenti della procura di Ivrea in corso
SCARMAGNO - Muore in ospedale dopo il ritrovamento nel bosco: accertamenti della procura di Ivrea in corso
La procura valuterą eventuali profili penali relativi alla possibile omessa custodia dell'anziano per capire se sono state messe in atto tutte le misure di assistenza sanitaria delle quali necessitava
LOCANA - Sagra del miele: la festa dedicata al mondo delle api
LOCANA - Sagra del miele: la festa dedicata al mondo delle api
Locana si fa portabandiera di tutte le Cittą del Miele piemontesi Bruzolo, Casteldelfino, Marentino, Monteu Roero, Montezemolo, Niella Tanaro e il Parco Alpi Marittime
VOLPIANO - Spaccio di droga e coltivazione di marijuana: operazione congiunta di carabinieri e polizia municipale
VOLPIANO - Spaccio di droga e coltivazione di marijuana: operazione congiunta di carabinieri e polizia municipale
Le indagini sono iniziate analizzando le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza installate dall'amministrazione comunale. Indagini che si sono concluse martedģ 11 luglio con un arresto e due denunce
STRAGE DI CASELLE - Intera famiglia uccisa a coltellate: carcere a vita per il killer e l'ideatrice del massacro
STRAGE DI CASELLE - Intera famiglia uccisa a coltellate: carcere a vita per il killer e l
Ergastolo confermato anche in Cassazione: Giorgio Palmieri e la moglie Dorotea De Pippo rimarranno per tutta la vita in carcere per aver pianificato e realizzato la strage che il 3 gennaio 2014 a Caselle
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore