CANAVESE - Così i Club e le associazioni della zona aiutano l'Asl To4

| Negli ultimi cinque anni l'azienda sanitaria di Ivrea ha potuto usufruire delle donazioni di tantissime persone

+ Miei preferiti
CANAVESE - Così i Club e le associazioni della zona aiutano lAsl To4
C'è un solido, solidissimo legame tra l'Asl To4 del Canavese e molte associazioni della zona. Compresi i club Lions e Rotary che, negli ultimi cinque anni, hanno effettuato numerose donazioni per l'Asl, al fine di rendere maggiormente performanti i servizi offerti ai cittadini canavesani. Ecco, ad esempio, le donazioni dei Club a favore dell’azienda, in termini di apparecchiature e di contributi alla realizzazione di progetti.
 
Un carrello per medicazione per la Pediatria di Ivrea (Rotary Club Ivrea); una stampante laser a colori multifunzionale per la Pediatria di Ciriè (Leo Club Rivoli); uno spirometro portatile, che permette di valutare la funzionalità respiratoria, per la Pediatria di Ciriè (Rotaract Club Torino Valli di Lanzo); un rianimatore neonatale per la Pediatria di Chivasso (Lions Club Chivasso Duomo); sette poltrone letto per la Pediatria di Ciriè, destinate ai genitori che assistono il proprio figlio ricoverato (Rotary Club Ciriè Valli di Lanzo); progetto “Abbraccio di mamma…mamme informate sui fatti”, centrato sul potenziamento dei corsi di accompagnamento alla nascita e post-nascita, del Settore Tutela Materno-Infantile del Distretto di Cuorgnè
 
PASS (Progetto Andrologico di Screening per Studenti realizzato dalla struttura di Urologia dell’Azienda), iniziativa di prevenzione delle patologie della sfera sessuale maschile rivolta agli studenti degli ultimi due anni delle scuole superiori presenti sul territorio aziendale (Rotary Club Chivasso, Rotary Club Cuorgnè Canavese, Distretto Rotariano 2031, Rotary Club Ciriè Valli di Lanzo, Rotary Club Cuorgnè e Canavese); un dispositivo meccanico per insufflazione-essuflazione, utile per le persone con ridotta capacità di tossire e, quindi, di eliminare le secrezioni bronchiali, per l’Anestesia e Rianimazione di Chivasso (Lions Club Chivasso Duomo); un lettino pediatrico attrezzato per la Pediatria di Ivrea (Inner Wheel Club Cuorgnè e Canavese); opuscolo “I Frutti dell’Affido”, realizzato dalla struttura di Psicologia dell’Età Evolutiva dell’ASL e da operatori dei Servizi Sociali, una pubblicazione dai colori vivaci e allegri che gli operatori usano per aiutare i bambini in affido a elaborare i propri vissuti, attraverso il disegno, il racconto e il gioco (Rotary Club Chivasso).
 
Per il CAP (Centro di Assistenza Primaria) di Castellamonte: uno spirometro, un elettrocardiografo dotato della possibilità di connettersi alla rete aziendale consentendo così telediagnosi e telerefertazione e due formelle in ceramica realizzate da Ugo Nespolo per il Monumento alla Stufa di Castellamonte (Lions Club Alto Canavese e Rotary Club Cuorgnè e Canavese con la partecipazione dell’Inner Wheel Club Cuorgnè e Canavese e del Lions Club Caluso Canavese Sud Est); per il Centro aziendale di Screening mammografico di Strambino: un software di “elastonografia” aggiuntivo per un nuovo ecografo dedicato alla senologia donato dall’ADOD (Associazione Donna Oggi e Domani), modulo aggiuntivo importante perché permette di caratterizzare in modo più specifico le lesioni mammarie e, quindi, di ridurre gli accertamenti con agobiopsia (Lions e Leo Club Alto Canavese); pieghevole informativo sull’ictus cerebrale ischemico realizzato dalla Neurologia di Chivasso-Ivrea e da distribuire alla comunità attraverso i medici di famiglia e le farmacie per sensibilizzare i cittadini sul fatto che sia possibile trattare questa patologia, in fase acuta, con terapia trombolitica se si giunge in Pronto Soccorso entro le quattro ore dall’inizio dei sintomi (Rotary Club Chivasso, Rotary Club Ivrea e Rotary Club Settimo Torinese).
 
Corso di biodanza (esercizi specifici, svolti in gruppo e modulati attraverso la musica, per stimolare le risorse emotive personali che permettono di gestire al meglio il disagio psicologico conseguente alla malattia) realizzato nell’ambito della struttura di Psicologia Ospedaliera a favore delle persone con problemi oncologici seguite presso il Presidio ospedaliero di Lanzo (Inner Wheel e Rotary Club Ciriè Valli di Lanzo); due dermatoscopi, uno per il Poliambulatorio di Chivasso e uno per il Poliambulatorio di Settimo Torinese, strumenti che consentono di visualizzare le strutture anatomiche all’interno delle lesioni della cute con immagini ad alta definizione e, quindi, particolarmente utili nella prevenzione dei tumori della pelle (Lions Club Chivasso Host); tre letti elettrici di degenza per il Pronto Soccorso di Ivrea (Inner Wheel Club Ivrea).
 
«Alle iniziative di solidarietà dei diversi Club Inner Wheel, Lions e Leo, Rotary e Rotaract – dice Lorenzo Ardissone, direttore generale dell'Asl To4 – si devono aggiungere quelle di moltissime altre Associazioni no profit e di numerosi singoli cittadini. Che siano poche decine di euro o somme rilevanti ringraziamo tutti indistintamente con sincera gratitudine. Queste azioni di generosità testimoniano nei fatti come sul nostro territorio la sanità pubblica sia apprezzata come una sanità di qualità».
Dove è successo
Cronaca
PRASCORSANO - Gli auguri dei carabinieri per l'appuntato Quinto Buffo che oggi compie 104 anni
PRASCORSANO - Gli auguri dei carabinieri per l
Il Colonnello Emanuele De Santis ha portato al festeggiato il regalo e il messaggio augurale del generale di Corpo d’Armata Tullio Del Sette, comandante generale dell’Arma. Buffo è il carabiniere in congedo più anziano del Piemonte
VOLPIANO - Va dai carabinieri con un'auto appena rubata: arrestato
VOLPIANO - Va dai carabinieri con un
Sergio Andreotti, 68 anni, di nuovo nei guai. La scorsa settimana era stato denunciato dai carabinieri di San Giorgio Canavese
TORINO - Estorce 60 mila euro a pensionato di Borgaro: un 35enne arrestato dai carabinieri di Caselle
TORINO - Estorce 60 mila euro a pensionato di Borgaro: un 35enne arrestato dai carabinieri di Caselle
Secondo i carabinieri l'uomo era un vero e proprio professionista dell'elemosina ed è possibile che altri pensionati siano finiti nella sua rete estorsiva. Secondo gli accertamenti l'estorsione andava avanti dal 2011
VIDRACCO - Un convegno sull'alimentazione sana
VIDRACCO - Un convegno sull
In un periodo di grande attenzione al cibo, alla cucina e al corpo è importante avere informazioni chiare che permettono di fare scelte semplici e oculate
RIVAROLO - Aggredirono un passante: due ragazzi arrestati dai carabinieri
RIVAROLO - Aggredirono un passante: due ragazzi arrestati dai carabinieri
I due, il 29 luglio 2011, a seguito di una breve discussione aggredirono un passante per futili motivi. Condannati e arrestati
CALUSO - Carabiniere e consigliere comunale: trasferimento negato
CALUSO - Carabiniere e consigliere comunale: trasferimento negato
Niente trasferimento in Campania per un carabiniere di Caluso che è anche un consigliere comunale nel salernitano
TERREMOTO CENTRO ITALIA - Il grande cuore del Canavese: donato un camper a una famiglia rimasta senza casa
TERREMOTO CENTRO ITALIA - Il grande cuore del Canavese: donato un camper a una famiglia rimasta senza casa
Giancarlo Ricottini, agricoltore, sposato e padre di due figli, potrà quindi riunire la famiglia a bordo del mezzo in quel di Pieve Torina, provincia di Macerata. Una soluzione provvisoria (ma fondamentale) per ricominciare...
CASELLE - Minacce di morte al collega: guardia giurata nei guai
CASELLE - Minacce di morte al collega: guardia giurata nei guai
I carabinieri hanno fermato una guardia giurata di 40 anni residente a Torino. L'uomo avrebbe minacciato un collega e la famiglia
CERESOLE REALE - Scialpinista di Castellamonte muore vicino al rifugio Jervis stroncato da un malore
CERESOLE REALE - Scialpinista di Castellamonte muore vicino al rifugio Jervis stroncato da un malore
Durante l’escursione, a una quota di circa 2200 metri, intorno alle ore 12 l’uomo residente a Castellamonte ha improvvisamente avvertito un malore. All'arrivo dei soccorsi, però, il suo cuore aveva già smesso di battere
CERESOLE REALE - Tragedia in quota: muore noto ricercatore del Politecnico di Torino
CERESOLE REALE - Tragedia in quota: muore noto ricercatore del Politecnico di Torino
Durante un’escursione, a una quota 2200 metri vicino al rifugio Jervis, intorno alle 12, l’uomo residente a Castellamonte ma originario di Cuorgnè, ha improvvisamente avvertito un malore. Inutili tutti i soccorsi
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore