CANAVESE - Fiumi e torrenti ai minimi storici, Coldiretti lancia l'allarme siccità. Domani (forse) un po' di pioggia

| Coldiretti chiede di anticipare l'avvio del periodo irriguo. Intanto da domani pomeriggio, secondo le previsioni di Arpa Piemonte, cominceranno le prime precipitazioni sui settori alpini in successiva estensione a tutta la regione

+ Miei preferiti
CANAVESE - Fiumi e torrenti ai minimi storici, Coldiretti lancia lallarme siccità. Domani (forse) un po di pioggia
Fiumi e torrenti ai minimi storici (nella foto la situazione dell'Orco a Rivarolo Canavese), neve ormai disciolta, la Coldiretti chiede di anticipare l'avvio del periodo irriguo per salvare il lavoro di tante aziende agricole. L'allarme siccità comincia a farsi sentire e a pagarne le conseguenze potrebbero essere in prima battuta gli agricoltori. Un po' di respiro dovrebbe arrivare nelle prossime ore. Da domani pomeriggio, secondo le previsioni di Arpa Piemonte, cominceranno le prime precipitazioni sui settori alpini in successiva estensione a tutta la regione. Difficile però immaginare che la perturbazione, che dovrebbe esaurirsi giovedì, possa risolvere i problemi di siccità. 

«A livello regionale piemontese il deficit di precipitazioni dall’inizio dell’anno è del 65 per cento: in linea con quello di Torino. Sui monti la neve è relegata oltre i 1.800-2.000 metri; scarsa sul cuneese e sulle basse e medie vallate del torinese». Così Fabrizio Galliati, vice presidente di Coldiretti Piemonte e presidente di Coldiretti Torino, commenta marzo 2019, mese della siccità, con appena dieci millimetri di pioggia caduta: un quarto rispetto alla norma. Una primavera calda e con poche precipitazioni in vista dell’estate potrebbe vedere arrivare la siccità di cui già sono comparsi i primi effetti.

Il periodo asciutto, saldato a temperature elevate per gli agricoltori non porta bene per le colture. Un aiuto potrebbe arrivare dalle piogge primaverili, ma - al momento - di perturbazioni significative non vi è ancora traccia. Con una primavera calda e poco piovosa, il rischio di siccità in estate è concreto. Il risultato? «Nel torinese, come in tutto il Piemonte, gli agricoltori sono preoccupati per le semine primaverili di mais e soia, stante anche la difficoltà nell’effettuare le necessarie lavorazioni dei terreni, ma anche per le colture invernali già in campo, come per i foraggi, per i nuovi impianti arborei da frutta e viticoli e, più in generale, per evitare di compromettere la fase produttiva di un’intera campagna agraria, si registra la necessità di soddisfare un fabbisogno idrico già deficitario».

Michele Mellano, direttore di Coldiretti Torino, aggiunge «Coldiretti Piemonte ha chiesto alle amministrazioni competenti di intervenire con interventi urgenti a supporto del settore agricolo, anche in linea con quanto sollevato dall’Anbi, Associazione nazionale bonifiche italiani, anticipando l’avvio del periodo irriguo, con lo scopo di permettere, laddove se ne ravvisi l’urgenza, la possibilità di effettuare bagnature straordinarie. Questo consentirebbe alle imprese agricole di poter avviare l’irrigazione straordinaria per alcune colture. A livello regionale piemontese, alla luce degli evidenti cambiamenti climatici in atto, è urgente definire un piano strutturale per gli invasi che possa consentire di attivare un sistema multi-obiettivo che permetta di efficientare la gestione delle acque. Coldiretti chiede di rendere più flessibile l’inizio e la fine del periodo irriguo. A fronte del periodo di siccità in cui siamo piombati serve un cambio di mentalità. Si deve passare a una cultura della prevenzione con opportuni interventi di manutenzione, risparmio, recupero e riciclaggio delle acque, possibili solo attraverso opere infrastrutturali».

Cronaca
RIVAROLO - «Per Elisa»: la biblioteca le dedica la serata letteraria
RIVAROLO - «Per Elisa»: la biblioteca le dedica la serata letteraria
Venerdì la presentazione libraria che concluderà il ciclo de «I luoghi e la letteratura» sarà dedicata alla sfortunata rivarolese
VOLPIANO - Raggira una suora e si fa consegnare 7200 euro: condannata
VOLPIANO - Raggira una suora e si fa consegnare 7200 euro: condannata
Una ragazza di 27 anni residente a Volpiano è stata condannata in primo grado dal tribunale di Ivrea ad otto mesi
CASELLE - Dall'inverno il volo diretto che collega Torino con Chisinau
CASELLE - Dall
Come anticipato nei mesi scorsi, la compagnia aerea Wizz Air continua ad ampliare la propria presenza sullo scalo di Caselle
VALPERGA - Incendio in officina: intervento dei vigili del fuoco
VALPERGA - Incendio in officina: intervento dei vigili del fuoco
Per fortuna da una ditta vicina si sono accorti del fumo e sono subito intervenuti con gli estintori per domare le fiamme
MASINO - In anteprima la Mostra della Ceramica di Castellamonte
MASINO - In anteprima la Mostra della Ceramica di Castellamonte
Questa sera dalle 18 alle 22 gli ospiti potranno vedere in anteprima alcuni pezzi degli artisti che esporranno alla Mostra
CANDIA CANAVESE - Pescatori di frodo nel lago: reti lungo il corso d'acqua per prendere i pesci. Multe per 5000 euro - FOTO
CANDIA CANAVESE - Pescatori di frodo nel lago: reti lungo il corso d
Come previsto dalla legge 154 del 2016 gli attrezzi sono stati confiscati e sono state sequestrate 9 reti da pesca tipo panterina non tramagliate, per una lunghezza totale di oltre 500 metri, non conformi al regolamento di pesca del Comune
RIVAROLO CANAVESE - Incidente mortale: indagato per omicidio stradale l'autista del camion cisterna
RIVAROLO CANAVESE - Incidente mortale: indagato per omicidio stradale l
Aveva appena rifornito di benzina una stazione di servizio tra Rivarolo e Favria quando, nello svoltare a destra in via della Lumaca, ha travolto la ragazza in bicicletta. Per la 26enne di Rivarolo non c'è stato più niente da fare
TRAGEDIA A RIVAROLO - La città in lacrime per Elisa, stagista della biblioteca comunale: aveva solo 26 anni - VIDEO
TRAGEDIA A RIVAROLO - La città in lacrime per Elisa, stagista della biblioteca comunale: aveva solo 26 anni - VIDEO
La ragazza, in sella alla propria bicicletta, era diretta verso il centro di Rivarolo quando un camion cisterna l'ha travolta all'incrocio tra via San Francesco e via della Lumaca. Purtroppo la giovane è finita sotto le ruote della cisterna
RIVAROLO CANAVESE - Camion investe e uccide una giovane ciclista in via Della Lumaca - FOTO E VIDEO
RIVAROLO CANAVESE - Camion investe e uccide una giovane ciclista in via Della Lumaca - FOTO E VIDEO
L'autista del tir ha immediatamente fermato la corsa del mezzo ma per la ragazza non c'è stato niente da fare. Sono in corso gli accertamenti sulla dinamica del sinistro da parte degli agenti della Polizia Municipale di Rivarolo Canavese
VALLI ORCO E SOANA - Gran Paradiso dal vivo fa tappa a Noasca e Campiglia Soana
VALLI ORCO E SOANA - Gran Paradiso dal vivo fa tappa a Noasca e Campiglia Soana
Nel terzo fine settimana di luglio si concluderà la prima manifestazione di teatro sostenibile al 100% senza palchi né amplificazioni
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore