CANAVESE - I «Giusti» tra le Nazioni: Clotilde, Carlo e Giuseppe

| La Giornata della Memoria è l'occasione per ricordare anche i «Giusti», i non ebrei che salvarono ebrei dalla morte

+ Miei preferiti
CANAVESE - I «Giusti» tra le Nazioni: Clotilde, Carlo e Giuseppe
La Giornata della Memoria è l'occasione per ricordare anche i Giusti tra le Nazioni, ovvero i non ebrei che durante la Shoah salvarono uno o più ebrei dalla deportazione e dalla morte rischiando la propria vita e senza trarne alcun vantaggio personale. Lo Yad Vashem, l’Istituto per la Memoria della Shoah, organismo ebraico ufficiale sorto nel 1953 a Gerusalemme, si dedica alla ricognizione e al riconoscimento di questi salvatori.

La persecuzione degli ebrei fu preceduta e preparata dalla pubblicazione del Manifesto degli scienziati razzisti nel luglio del 1938, seguito in agosto dal Censimento speciale degli ebrei d’Italia e quindi, a partire da settembre, dai provvedimenti della legislazione “per la difesa della razza”: un complesso di ben 189 provvedimenti antiebraici (tra leggi e circolari ministeriali). Molti di essi sono decisamente noti, altri meno, come quello che vietava agli ebrei l’accesso alle biblioteche e agli archivi pubblici.

Oltre a Carlo Angela, il papà di Piero Angela, che a San Maurizio Canavese salvò tantissime persone nella sua clinica psichiatrica «Villa Turina Amione», sono sette i «Giusti» della provincia di Torino riconosciuti dall’Istituto Yad Vashem di Gerusalemme. Altri due sono canavesani. Sono Clotilde Boggio di Cuorgnè e Giuseppe Sapino di San Martino Canavese.

Clotilde Boggio ospitò, salvandogli la vita, un neonato di nove mesi. Il bimbo fu fatto uscire, nascosto in mezzo alla biancheria sporca grazie alla complicità di una suora, dal carcere torinese delle Nuove, dove era ristretto con i suoi genitori (che furono poi deportati ad Auschwitz). A "Mamma Tilde", il Comune ha intitolato la scuola materna nell'aprile del 2003. Clotilde Roda Boggio, nata a Cuorgnè nel 1896 e morta il 18 maggio del 1989, il 19 settembre del 1986 ricevette dal Console di Israele l’attestato e la medaglia di “Giusta fra le Nazioni”. A Gerusalemme, sulla collina del Viale dei Giusti, c'è un albero piantato in sua memoria.

Giuseppe Sapino, invece, insieme alla moglie ospitò presso la propria abitazione in frazione Pranzalito due coppie di ebrei sfollate da Torino. Le loro storie sono riportate dal libro «I Giusti d’Italia. I non ebrei che salvarono gli ebrei 1943–1945», pubblicato nel 2006 da Mondadori in collaborazione con lo Yad Vashem.

Cronaca
IVREA - Carnevale: la festa del giovedì grasso è confermata
IVREA - Carnevale: la festa del giovedì grasso è confermata
Sarà il primo evento in cui entrerà in azione il Piano Sicurezza. Controlli agli accessi del centro storico con relativi conteggi
CASTELLAMONTE - Tempo di carnevale con la «Bela Pignatera»
CASTELLAMONTE - Tempo di carnevale con la «Bela Pignatera»
La sfilata dei carri e il rogo del Re Pignatun sono invece in calendario il 6 marzo. Tutto il programma dal 23 febbraio
RIVAROLO - Problema con i vaccini al poliambulatorio: richiamati dall'Asl i bimbi vaccinati la mattina del 5 febbraio
RIVAROLO - Problema con i vaccini al poliambulatorio: richiamati dall
L'Asl To4, attraverso il sistema di registrazione delle temperature del frigo contenente i vaccini somministrati la mattina del 5 febbraio, ha rilevato che le temperature avevano leggermente superato quelle indicate dalle schede tecniche
VALPERGA - Muore dopo l'incidente sul traghetto per la Sicilia: la famiglia denuncia la compagnia di navigazione
VALPERGA - Muore dopo l
Si ferisce sul traghetto per la Sicilia e muore per un'infezione: ora la famiglia ha chiesto il risarcimento danni alla compagnia di navigazione. La donna, residente a Valperga, è morta per uno shock settico. Indaga la procura di Ivrea
BORGARO - 1000 tonnellate di rifiuti nel capannone sequestrato dai carabinieri - VIDEO
BORGARO - 1000 tonnellate di rifiuti nel capannone sequestrato dai carabinieri - VIDEO
Un capannone utilizzato come discarica abusiva è stato scoperto a Borgaro dai carabinieri di Caselle e del Noe di Torino
IVREA - I manifesti dello Storico Carnevale diventano una mostra
IVREA - I manifesti dello Storico Carnevale diventano una mostra
Evento promosso dall'Associazione museo dello Storico Carnevale in occasione dell'edizione 2019 della manifestazione
IVREA - Pietre contro la polizia municipale: il 45enne ancora in fuga nei boschi della zona
IVREA - Pietre contro la polizia municipale: il 45enne ancora in fuga nei boschi della zona
L'uomo è già conosciuto in città per episodi simili. Convinto che la strada (pubblica) di fronte alla propria abitazione sia, in realtà, privata, un anno fa aveva interrotto la corsa podistica Ivrea Cinque Laghi...
VOLPIANO - Controlli a raffica sulle strade contro gli ubriachi alla guida
VOLPIANO - Controlli a raffica sulle strade contro gli ubriachi alla guida
Previsti turni di pattuglia diurni e notturni con l'obiettivo di contrastare il fenomeno della guida in stato di ebbrezza
PARELLA-COLLERETTO - Albero pericolante: venerdì 15 chiude la provinciale
PARELLA-COLLERETTO - Albero pericolante: venerdì 15 chiude la provinciale
Il divieto di transito riguarda tutti gli utenti e sarà in vigore dalle 9 alle 15. Poi la strada riaprirà regolarmente al traffico
RIVAROLO - Anziani bloccati in casa salvati dai vigili del fuoco
RIVAROLO - Anziani bloccati in casa salvati dai vigili del fuoco
Provvidenziale intervento dei soccorritori, questa mattina, in un alloggio di via Montello. A dare l'allarme la badante
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore