CANAVESE - I volontari si preparano alla colletta alimentare 2016

| Solo nella nostra zona aderiscono all'evento di solidarietà ben 28 supermercati piccoli e grandi e oltre 250 volontari

+ Miei preferiti
CANAVESE - I volontari si preparano alla colletta alimentare 2016
Una sera di inizio novembre, fredda ma con il cielo stellato, una trentina di persone di varie località del Canavese si incontrano a Favria, presso la sede della Protezione Civile, per definire con Marco Paravano, responsabile locale del Banco Alimentare per il Canavese, gli ultimi dettagli tecnici relativi alla Colletta Alimentare numero 20, che si svolgerà sabato 26 novembre. Ci sono rappresentati di varie Associazioni e movimenti della zona: Alpini, Gruppi di Protezione Civile, Paracadutisti, Artiglieri, Caritas e San Vincenzo, Scout e Comunione e Liberazione, nonché semplici persone che donano il loro tempo libero a favore degli altri. Riunione analoghe si svolgono svolte in altre zone del Canavese – come Ivrea e Chivasso - e di tutta Italia, con rappresentanti dei medesimi gruppi o di chissà quanti altri, come i radioamatori, le parrocchie, gli avieri, la Croce Rossa o le Misericordie.
 
Un panorama estremamente variegato sta quindi dietro ad uno dei gesti più significativi di volontariato che si svolge in Italia da ormai vent’anni. «Non si può distogliere lo sguardo e voltarsi dall’altra parte per non vedere le tante forme di povertà che chiedono misericordia. Non mi stancherò mai di dire che la misericordia di Dio non è una bella idea, ma un’azione concreta. La verità della misericordia, infatti, si riscontra nei nostri gesti quotidiani». Queste parole di Papa Francesco ai partecipanti al Giubileo degli operatori di misericordia, il 3 settembre 2016 in piazza San Pietro a Roma, sono diventate il leit motiv di questa Colletta.
 
Marco Paravano ha voluto iniziare proprio così il suo incontro, riprendendo le ragioni di un gesto nato tanti anni fa dall’incontro del cavalier Fossati, presidente di un grande ditta di prodotti alimentari, con don Luigi Giussani, fondatore di Comunione e Liberazione. Dopodiché si sono definiti tutti gli aspetti meramente tecnici, altrettanto importanti per la buona riuscita della giornata. Basti pensare che solo in questa piccola zona aderiscono all’evento ben 28 supermercati piccoli e grandi e oltre 250 volontari.
 
I risultati sono sempre stati importanti. Quest’anno, grazie al Banco si riescono a dare oltre 1 milione  e mezzo di pasti al giorno alla moltitudine di poveri che vivono in Italia (le statistiche parlano di oltre 4 milioni di persone). Però si capisce che quanto è stato fatto finora non è sufficiente. Basta perciò andare in uno dei tantissimi supermercati e aggiungere alimenti a lunga conservazione (pelati e legumi, biscotti o omogeneizzati, tonno, olio e zucchero) alla propria spesa e lasciarli all’uscita ai volontari con la classica pettorina gialla. Un piccolo gesto di gratuità, una goccia d’acqua che  però insieme a tantissime altre gocce fanno un oceano di misericordia. Per ulteriori informazioni basta andare sui social e digitare #colletta16. (Paolo Ricco)
Galleria fotografica
CANAVESE - I volontari si preparano alla colletta alimentare 2016 - immagine 1
CANAVESE - I volontari si preparano alla colletta alimentare 2016 - immagine 2
CANAVESE - I volontari si preparano alla colletta alimentare 2016 - immagine 3
Cronaca
RIVAROLO - Assalto al centro Morletto Expert - VIDEO ESCLUSIVO - Caccia alla banda dell'Alfa
RIVAROLO - Assalto al centro Morletto Expert - VIDEO ESCLUSIVO - Caccia alla banda dell
Nella notte tra lunedì e martedì è fallito però il colpo da «Morletto Expert», il nuovo centro aperto da qualche giorno in corso Torino 226 a Rivarolo Canavese. I sei ladri sono arrivati a bordo di un'Alfa Romeo scura
SCARMAGNO - Incidente stradale sulla Torino-Aosta: auto si schianta contro la «freccia» dei lavori in corso - FOTO
SCARMAGNO - Incidente stradale sulla Torino-Aosta: auto si schianta contro la «freccia» dei lavori in corso - FOTO
L'autostrada è rimasta bloccata per circa un'ora poi i tecnici di Ativa hanno spostato i mezzi e il traffico è ripartito. Una donna ferita trasportata all'ospedale di Ivrea. Indagini sulla dinamica da parte della polizia stradale di Torino
CASTELLAMONTE - Auto distrutta da un incendio in pieno centro: i vigili del fuoco domano le fiamme - FOTO E VIDEO
CASTELLAMONTE - Auto distrutta da un incendio in pieno centro: i vigili del fuoco domano le fiamme - FOTO E VIDEO
Paura poco prima di mezzanotte in via Massimo D'Azeglio. Auto completamente distrutta e danni anche a un'abitazione vicina al mezzo. Indagini dei carabinieri di Castellamonte al momento in corso
IVREA - Cavalcavia danneggiato: stop ai treni sulla linea per Aosta
IVREA - Cavalcavia danneggiato: stop ai treni sulla linea per Aosta
A provocare l’incidente a Verres è stato un camion che ha urtato la volta metallica mentre passava sotto il binario
OZEGNA - Sfasciano le vetrate dell'azienda per rubare attrezzi e salumi
OZEGNA - Sfasciano le vetrate dell
Ladri ancora in azione in Canavese. A farne le spese, nella notte tra lunedì e martedì, il centro «Mab Carni» di strada Ciconio
CARAVINO - Al castello di Masino torna tre giorni per il giardino
CARAVINO - Al castello di Masino torna tre giorni per il giardino
La manifestazione ideata da Marella Agnelli e Paolo Pejrone nel 1992 è un evento florovivaistico internazionale
FELETTO - Un 25 Aprile insieme ai partigiani, ai bambini e alle associazioni - FOTO
FELETTO - Un 25 Aprile insieme ai partigiani, ai bambini e alle associazioni - FOTO
Dopo il corteo tutti i bambini, di differenti etnie, hanno cantato una canzone in ebraico e recitato alcune poesie
CUORGNE' - Al 25 Aprile il sindaco s'improvvisa parroco - FOTO
CUORGNE
Alla celebrazione della Liberazione il sacerdote non arriva: il sindaco invita i presenti a raccogliersi in preghiera
CASTELLAMONTE - Torna a vivere l'antico «caricatore» della ferrovia
CASTELLAMONTE - Torna a vivere l
Ad un anno dall'inizio del lavori, la città si riprende una struttura storica dopo diversi anni di degrado e abbandono
PONT CANAVESE - Autovelox sulla provinciale: il Comune sceglie la strada dei totem arancioni in via Roma
PONT CANAVESE - Autovelox sulla provinciale: il Comune sceglie la strada dei totem arancioni in via Roma
Per ora si tratta di una fase sperimentale della durate di circa 2 mesi, al termine della quale il Comune di Pont valuterà se acquistare in via definitiva le colonnine arancioni. Automobilisti avvisati... Il limite è di 50 chilometri l'ora
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore