CANAVESE - Il postino suona a giorni alterni: piano tagli bocciato

| Poste dovrà rivedere con il Governo il suo piano di tagli e in particolare la distribuzione della corrispondenza a giorni alterni

+ Miei preferiti
CANAVESE - Il postino suona a giorni alterni: piano tagli bocciato
Poste dovrà rivedere con il Governo il suo piano di tagli dei servizi e in particolare il punto relativo alla distribuzione della corrispondenza a giorni alterni in 5.200 Comuni italiani. Lo ha annunciato il Ministro delle Autonomie e degli Affari regionali Enrico Costa nel corso della Conferenza Unificata che si è tenuta oggi a Roma, al quale hanno preso parte i rappresentanti di Anci, Uncem, Upi. Presenti l'onorevole Enrico Borghi, presidente Uncem e presidente dell'Intergruppo parlamentare per lo sviluppo della Montagna, l'onorevole Roger De Menech, vicepresidente Intergruppo, numerosi sindaci. Il problema, in Canavese, riguarda decine di Comuni che già adesso sono alle prese con servizi ridotti.
 
L'incontro si è aperto con l'intervento dei vertici di Poste che hanno confermato la loro volontà di dare seguito al piano concordato nel 2015 con il Governo e AgCom, implementando i Comuni dove la corrispondenza verrà consegnata a giorni alterni, ma anche di voler "ripensare il modello organizzativo sul territorio", senza rivisitazioni del piano. Dal Ministro Costa una presa di posizione netta: "Sulla consegna a giorni alterni che da aprile interessa più di mille Comuni, chiederò valutazioni alla Commissione europea. Il piano di Poste va rivisto". L'Intergruppo Montagna ha presentato al tavolo un documento che illustra come altri Stati UE hanno organizzato i servizi postali, con particolare riferimento alle aree interne e montane. Dall'Uncem anche una presentazione delle opportunità di "ufficio multiservizi" che può essere sperimentato nei piccoli Comuni, come vettore nuovo di servizi per i cittadini. 
 
"Abbiamo apprezzato l'impegno del Ministro Costa - affermano Borghi e De Menech - che conosce i grandi problemi del servizio postale più volte evidenziati dai Comuni e da Anci e Uncem. Sa bene che Poste non può continuare a ridurre i servizi in alcune aree del Paese che ritiene poco remunerative. Non è accettabile. Guardiamo a quanto hanno fatto altri Paesi europeidove i servizi sono stati resi innovativi attraverso un serio programma legato allo sviluppo digitale. Serve prima di tutto concertazione, chiesta nell'Unificata e confermata dal Governo come necessità da concretizzare in un tavolo che ridiscuta il Piano di tagli ai servizi, chiusure di uffici, distribuzione a giorni alterni. Poste non può certo tirarsi indietro, abbandoni la rigidità e ridiscuta le sue strategie con Governo ed Enti locali".
Cronaca
SLAVINA SULL'HOTEL RIGOPIANO - Soccorritori ancora al lavoro - FOTO e VIDEO
SLAVINA SULL
Domani mattina partirà da Torino il quarto contingente piemontese che arriverà in serata in Abruzzo
FURTI - Zingara ventenne arrestata dopo un furto a un anziano di Ciriè
FURTI - Zingara ventenne arrestata dopo un furto a un anziano di Ciriè
Le nomadi, rendendosi conto di essere state scoperte, sono fuggite lasciando tutti i gioielli e il denaro appena rubato all'uomo
CANAVESE - Centro Italia: la protezione civile non raccoglie cibo e indumenti
CANAVESE - Centro Italia: la protezione civile non raccoglie cibo e indumenti
Il Coordinamento si dissocia da ogni attività non ufficializzata dalla Regione Piemonte
CUORGNE' - Studenti volenterosi rendono confortevole la scuola
CUORGNE
Realizzato dai ragazzi una sorta di salottino colorato all'interno dello storico istituto cuorgnatese: assolutamente originale
MAZZE' - Donna colpita dalla meningite trasferita all'Amedeo di Savoia
MAZZE
La pensionata, sola in casa, era stata soccorsa dopo l'allarme del figlio che, non riuscendo a contattarla, aveva chiamato il 118
CUORGNÉ – Solenne benedizione degli automezzi in piazza
CUORGNÉ – Solenne benedizione degli automezzi in piazza
In occasione della recente Festa di Sant’Antonio
IVREA - Contro le barriere sensoriali Asl e Apic lavorano insieme
IVREA - Contro le barriere sensoriali Asl e Apic lavorano insieme
All’ingresso dell'ospedale di Ivrea installato un amplificatore portatile con sistema a induzione magnetica donato dall’Apic
SICUREZZA - Furti sui treni: allarme sulla Canavesana. Una zingara denunciata dalla polizia ferroviaria
SICUREZZA - Furti sui treni: allarme sulla Canavesana. Una zingara denunciata dalla polizia ferroviaria
Una quarantunenne, domiciliata nel campo nomadi di strada dell’Aeroporto tra Borgaro e Torino, è stata denunciata per furto aggravato in concorso: agiva con «l'aiuto» dei suoi sei bambini che sono stati affidati alla custodia del nonno
RIVAROLO - Fuga di gas sospetta in via Palestro
RIVAROLO - Fuga di gas sospetta in via Palestro
Indagini in corso da parte dei carabinieri di Rivarolo Canavese
SLAVINA SULL'HOTEL RIGOPIANO - Dal Canavese altri soccorritori inviati in Abruzzo - FOTO
SLAVINA SULL
Oggi, lunedì 23 gennaio, partirà da Torino il terzo contingente di volontari del CNSAS Piemonte che giungerà in Abruzzo verso sera
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore