CANAVESE - «Il torrente Malone è morto». Esposto in procura a Ivrea: nell'acqua c'è il metanolo

| E' drammatica la situazione del corso d'acqua secondo i dati in possesso agli attivisti del Movimento 5 Stelle di Front e ai volontari della Lac. Qualcuno ha scaricato per anni degli inquinanti uccidendo flora e fauna

+ Miei preferiti
CANAVESE - «Il torrente Malone è morto». Esposto in procura a Ivrea: nellacqua cè il metanolo
Il torrente Malone attraversa i territori dei comuni di Corio, Barbania, Front, Rivarossa, Lombardore, San Benigno Canavese, Volpiano e si getta nel Po nei pressi di Brandizzo. Qui la Regione Piemonte ha istituito la Riserva Naturale Speciale della Confluenza dell’Orco e del Malone inserita nel Sistema delle Aree Protette della Fascia Fuviale del Po. Il percorso del torrente insiste anche sulla Riserva Naturale Orientata della Vauda. Un tempo il Malone era annoverato tra i corsi d’acqua più ricchi di fauna acquatica del Piemonte e le sue sponde erano ricche di vita animale e vegetale. 
 
«Oggi nemmeno i pescatori si avvicinano più all’acqua del Malone». La denuncia arriva dai consiglieri comunali del Comune di Front, Pierpaolo Ferrari e Roberto Piana. A valle del ponte di Front, infatti, sono scomparse le forme di vita che ne caratterizzavano lo splendore. Facendo seguito alle numerosissime lamentele raccolte tra la cittadinanza, l'anno scorso i consiglieri, insieme ad alcuni attivisti del Movimento 5 Stelle di Front hanno effettuato un sopralluogo. «In considerazione delle colorazioni biancastre presenti nel fiume veniva richieso l’intervento dell’Arpa per una analisi della situazione delle acque del torrente. Solo il 20 agosto 2015, tramite l’Amministrazione comunale di Front, il Gruppo consiliare veniva a conoscenza che l’Arpa non aveva proceduto ad effettuare le analisi dei campioni prelevati».
 
Il 26 settembre 2015 i volontari del Movimento 5 Stelle di Front in collaborazione con la Lac, la Lega per l’abolizione della caccia Sezione Piemonte, hanno effettuato il prelievo di due campioni di acqua del fiume facendoli esaminare da un laboratorio chimico accreditato. Il risultato è stato sconvolgente. «Nell’acqua del fiume sono risultati presenti fenoli in quantità superiore ai limiti di legge e metanolo. Il Metanolo è un solvente utilizzato per la diluizione delle vernici e nella lucidatura dei mobili ed è utilizzato nei processi chimici industriali. Il metanolo è sostanza tossica e solubile in acqua». 
 
A seguito delle risultanze dell’analisi dell’acqua del torrente il Gruppo Comunale del Movimento 5 Stelle di Front e la Sezione Piemonte della LAC hanno presentato nel mese di ottobre 2015 un esposto alla Procura della Repubblica di Ivrea al fine dell’individuazione dei responsabili dell’avvelenamento dell’acqua del torrente e della sua morte biologica. Nel mese di dicembre 2015 i volontari della LAC hanno fatto ripetere l’analisi dell’acqua del torrente a valle del ponte di Front ed anche in questo caso i risultati sono stati sconvolgenti: i valori degli inquinanti organici e dei fenoli sono risultati superiori ai limiti di legge e nuovamente è stata rilevata la presenza di metanolo. 
 
«E’ passato quasi un anno dal quel 28 marzo 2015 quando vennero riscontrate sull’acqua colorazioni biancastre ed il torrente Malone continua oggi a sembrare uno spettrale serpente che percorre la pianura. Con questo comunicato chiediamo che tutte le Autorità interessate, a partire dalla Regione Piemonte, si attivino, ciascuna per le proprie competenze, affinché l’inquinamento cessi, il torrente torni a vivere ed i responsabili del suo avvelenamento siano individuati, sanzionati e costretti a ripristinare lo stato naturale dell’acqua consentendo il ritorno della vita oggi scomparsa».
Cronaca
CHIVASSO - Nei primi mesi del 2019 riaprirà la sede dell'Inps
CHIVASSO - Nei primi mesi del 2019 riaprirà la sede dell
Torna la piena funzionalità dell'Istituto. Qualche mese di disagio per i cittadini: «Sapranno capire», dice il sindaco Castello
BALDISSERO - Artigiano damanhuriano ucciso a Vercelli: arrestato il presunto assassino
BALDISSERO - Artigiano damanhuriano ucciso a Vercelli: arrestato il presunto assassino
La polizia ha arrestato il presunto assassino del damanhuriano Antonello Bessi, 57 anni, artigiano di Vercelli, molto noto a Baldissero Canavese e Vidracco
INDUSTRIA - Tappa in Canavese per Federmeccanica
INDUSTRIA - Tappa in Canavese per Federmeccanica
Il direttore di Federmeccanica, Stefano Franchi, accompagnato da Franco Trombetta, ha visitato cinque aziende canavesane
FAVRIA - Incidente stradale, Panda finisce nel canale - VIDEO
FAVRIA - Incidente stradale, Panda finisce nel canale - VIDEO
Un pensionato a bordo di una Fiat Panda, per cause in fase di accertamento, è finito nella roggia che corre a lato della provinciale
SPARONE - Scossa di terremoto nel corso della notte - I DATI
SPARONE - Scossa di terremoto nel corso della notte - I DATI
Scossa di terremoto, nella notte tra lunedì e martedì, con epicentro a Sparone, poco distante dal confine del Parco
CUORGNE'-IVREA - Ubriachi al volante: quattro denunciati. Uno era persino senza patente...
CUORGNE
Record lungo la provinciale 45 a Cuorgnè: automobilista con tasso alcolemico sei volte e mezzo superiore al limite consentito. Altre due persone, invece, segnalate alla prefettura per uso personale di sostanze stupefacenti
CANAVESE - Visite sportive in nero: denunciati due medici dalla guardia di finanza
CANAVESE - Visite sportive in nero: denunciati due medici dalla guardia di finanza
Al momento di rilasciare i certificati medici per attività sportiva agonistica, omettevano, sistematicamente, di emettere le ricevute fiscali e di conseguenza di dichiarare i loro compensi. Un medico di Ciriè e uno di Lanzo nei guai
LEINI - Grave incidente stradale, tre feriti e traffico a lungo in tilt
LEINI - Grave incidente stradale, tre feriti e traffico a lungo in tilt
Per cause in fase di accertamento si è verificato uno scontro frontale tra un camion di una ditta di trasporti e una Toyota Yaris
LEVONE - Land Rover da record: la maxi scritta è realtà - VIDEO
LEVONE - Land Rover da record: la maxi scritta è realtà - VIDEO
L'iniziativa, mai realizzata in Italia, ha avuto un grande successo. Nella stessa giornata in paese la Sagra del Pignoletto
IVREA - Detenuto 41enne picchia un poliziotto e lo manda in ospedale
IVREA - Detenuto 41enne picchia un poliziotto e lo manda in ospedale
A dare la notizia è il segretario generale Osapp, Leo Beneduci: «Del degrado nelle carceri italiane ne fanno le spese i poliziotti»
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore