CANAVESE - La rassegna «Contrasti barocchi» parte da Agliè

| Prendendo spunto dai fasti delle feste barocche celebrate nella Reggia di Versailles, gli appuntamenti della Rassegna si spostano nei prestigiosi luoghi del Canavese barocco

+ Miei preferiti
CANAVESE - La rassegna «Contrasti barocchi» parte da Agliè
La Rassegna «Contrasti barocchi, dai fasti di Versailles alle terre del Canavese», che vede come maggior sostenitore la Compagnia di San Paolo, ha come filo conduttore il barocco, visto sotto l'aspetto musicale, teatrale ed architettonico. Prendendo spunto dai fasti delle feste barocche celebrate nella Reggia di Versailles, gli appuntamenti della Rassegna si spostano nei prestigiosi luoghi del Canavese barocco, fra chiese e castelli, spazi architettonicamente ancora oggi perfettamente conservati nella loro originaria bellezza per divulgare e promuovere un repertorio musicale raffinato e colto che ben si sposa con le caratteristiche del territorio. Lo scopo è quello di approfondire quel magico momento di reciprocità che proprio in epoca barocca unì Italia e Francia sottolineando e mettendo in evidenza le affinità e le differenze di due diversi universi culturali. Gli spettacoli avranno un duplice intento di valorizzazione artistica: da un lato quella di un particolare repertorio musicale e teatrale (quello barocco) dall’altro quella delle cornici architettoniche in cui i concerti sono inseriti.
 
Concerto 17/01/2015   Agliè Chiesa Parrocchiale
 
IL concerto, eseguito nella chiesa parrocchiale di S. Massimo, ad Agliè, nella cornice dell’elegante e maestoso Castello Ducale, mette a confronto due tra i massimi protagonisti del ‘600, uno, Charpentier, operante alla corte di Luigi XIV, e l’altro, Vivaldi, a Venezia. Nelle cerimonie pubbliche di ringraziamento, legate ad eventi importanti nella vita della nazione (nascite o guarigioni di membri della famiglia reale, vittorie, paci), il monarca, accompagnato dalla musica sontuosa tipica dei Te Deum composti dai musicisti della Cappella Reale, rende omaggio al creatore. La sinfonia introduttiva del Te Deum di Charpentier, caratterizzata timbricamente da trombe e timpani, gli strumenti marziali per eccellenza, alternate a più delicate sezioni affidate agli archi, è il ritratto sonoro del sovrano, guerriero vittorioso sui campi di battaglia di mezza Europa, raffinato e benigno uomo di pace in patria.
 
Concerti 7/02/2015   Barbania Chiesa Parrocchiale
                8/02/2015   Rivara   Teatro Comunale
 
La tematica dei due concerti vuole essere una rappresentazione della musica eseguita alla Corte del Re Sole durante le frequenti Feste che si tenevano nella Reggia di Versailles. La musica svolgeva, a quel tempo, una funzione assai importante di sostegno e consolidamento del potere assolutistico senza precedenti nella storia europea: in essa si rifletteva la grandezza e lo splendore del regno.
 
Concerto 21/02/2015   Rivarolo   Chiesa San Giacomo
 
Il concerto, “Fasti barocchi a Venezia” dipinge un’epoca al suo culmine e le evoluzioni stilistiche tipiche del periodo. Sarà quindi affidata alla genialità musicale di Vivaldi una risposta tutta “italiana” ai Maestri del barocco tedesco e francese.
 
Concerto 28/02/2015   Cuorgnè   Chiesa SS. Trinità
 
Questo evento, che ha come cornice il gioiello architettonico della chiesa della SS. Trinità, ospita il concerto di un giovane musicista di fama internazionale. Verranno messi a confronto gli stili musicali della scuola italiana e tedesca con l’esecuzione di opere di Bach, Tartini e Corelli, rappresentanti, questi ultimi delle grandi Scuole di Musica Barocca di Venezia e Roma.
 
Spettacoli  7/03/2015    Castellamonte   Castello
                 21/03/2015   Valperga   Teatro comunale
 
Il teatro rappresenta forse la maggiore forma espressiva del barocco, poiché per sua natura intrinseca riassume in sé le caratteristiche della finzione che ben si presta a rappresentare i sentimenti del periodo. Nello spettacolo teatrale del ‘600 gli intermezzi divennero sempre più l'elemento di attrazione fino a diventare l'elemento principale o unico; il nuovo genere della comédie-ballet univa danza a teatro, divertissements ad azione cantata e recitata, incatenando i due elementi fra loro senza rotture, in un mélange dei generi. Il connubio teatro – musica è molto ben rappresentato dalle commedie di Moliere che negli anni della sua attività presso la corte del Re Sole collaborò con i due musicisti più in voga del periodo: Charpentier e Lully. L’opera che rappresenta il culmine della collaborazione tra Lully e Molière, consolidando il nuovo genere di successo della Comédie-ballet, è il Borghese gentiluomo. Successivamente, interrompendosi il rapporto fra il compositore ed il letterato, si assiste ad una nuova collaborazione fra il vecchio e malato attore ed un giovane musicista, Marc Antoine Charpentier, più conosciuto per la sua straordinaria opera nel campo della musica sacra, che compose l’accompagnamento musicale della pièce teatrale Il malato immaginario.
 
Direttore Artistico: Maria Grazia Laino
Responsabile: Gianfranco Ponchia presidente Coro Polifonico
Cronaca
LAVORO - 300 posti al Bennet di Chivasso: ecco dove mandare il curriculum
LAVORO - 300 posti al Bennet di Chivasso: ecco dove mandare il curriculum
Si ricercano per il nuovo punto vendita addetti alla cassa, banconisti del fresco, addetti alle vendite del reparto surgelati e dei reparti non alimentari
FAVRIA - Litiga con i vicini e i carabinieri gli scoprono in casa una piantagione di marijuana - FOTO
FAVRIA - Litiga con i vicini e i carabinieri gli scoprono in casa una piantagione di marijuana - FOTO
E' successo martedì sera, a Favria, dove i carabinieri di Castellamonte sono intervenuti per una lite tra vicini. All'arrivo dei militari la situazione si era già tranquillizzata ma da un rapido controllo è emersa la piantagione
RIVAROLO - Vandali rovinano la targa per il Grande Torino
RIVAROLO - Vandali rovinano la targa per il Grande Torino
Qualche giorno fa i balordi hanno rovinato la targa. Con un intento preciso: cancellare il nome dell'assessore Leone...
PARCO GRAN PARADISO - Allarme: scompare il lago del ghiacciaio a causa del caldo
PARCO GRAN PARADISO - Allarme: scompare il lago del ghiacciaio a causa del caldo
Il lago del ghiacciaio del Grand Croux in Valle di Cogne, nel Parco Nazionale Gran Paradiso, dopo lo svuotamento improvviso della scorsa estate non si è riformato
IVREA - La città piange Bermond, ballerino e maestro di tango
IVREA - La città piange Bermond, ballerino e maestro di tango
Giovanni Bermond si è spento mercoledì nel reparto di neurologia dell’ospedale di Ivrea dopo una lunga malattia. Aveva 42 anni
BELMONTE - Un malore fulminante: è morto così Piero Cerutti
BELMONTE - Un malore fulminante: è morto così Piero Cerutti
Originario di Volpiano era vice presidente Nazionale dell'associazione che riunisce le bande italiane. Stroncato dietro il santuario
FORNO CANAVESE - Tragedia in frazione Crosi: motociclista cade e muore. Ferito il figlio di 12 anni - FOTO E VIDEO
FORNO CANAVESE - Tragedia in frazione Crosi: motociclista cade e muore. Ferito il figlio di 12 anni - FOTO E VIDEO
La vittima è del 1955 residente a Forno Canavese. In sella alla moto anche un ragazzino di 12 anni che è stato trasportato con l'elicottero al Regina Margherita di Torino. Dinamica al vaglio dei carabinieri di Venaria Reale
SAN BENIGNO CANAVESE - Problemi sentimentali: 15enne prende il fucile del padre e si spara
SAN BENIGNO CANAVESE - Problemi sentimentali: 15enne prende il fucile del padre e si spara
Tragedia la scorsa notte, a San Benigno Canavese, in strada dell'Alpina: un ragazzo di 15 anni si è tolto la vita sparandosi al volto con un fucile da caccia calibro 12, regolarmente detenuto dal padre, molto noto in paese
SAN BENIGNO CANAVESE - Tragedia assurda: 15enne si uccide con un colpo di fucile
SAN BENIGNO CANAVESE - Tragedia assurda: 15enne si uccide con un colpo di fucile
L'allarme è scattato questa mattina. Inutili tutti i soccorsi. Quando l'equipe del 118 ha raggiunto il ragazzo il suo cuore aveva già smesso di battere. Indagini in corso da parte dei carabinieri della compagnia di Chivasso
CANAVESE - Sicurezza sulle strade: 1900 persone controllate dai carabinieri. Denunce e multe per gli ubriachi
CANAVESE - Sicurezza sulle strade: 1900 persone controllate dai carabinieri. Denunce e multe per gli ubriachi
I carabinieri della compagnia di Ivrea, per garantire maggiore sicurezza alle persone che percorrono le strade del Canavese nel periodo estivo, hanno intensificato i controlli finalizzati al contrasto dell'abuso di alcol e dell'uso di droga
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore