CANAVESE - Lasciato dalla fidanzata le brucia l'auto: un giovane barista denunciato dalla polizia - FOTO

| Gli episodi a Vercelli. Il ragazzo, insieme a un complice, ha distrutto una Citroen C2, una Peugeot 206 e una Fiat Punto. Due delle tre autovetture appartenevano alle rispettive ex fidanzate. Operazione della squadra mobile

+ Miei preferiti
CANAVESE - Lasciato dalla fidanzata le brucia lauto: un giovane barista denunciato dalla polizia - FOTO
Due ragazzi denunciati dalla polizia a Vercelli: uno è un barista canavesano, responsabile del raid incendiario avvenuto nella notte del 21 luglio a Vercelli. I roghi, in successione, avvennero in via Paisiello, via Rodi e via Filippo di Martiniana. Andarono distrutte una Citroen C2, una Peugeot 206 e una Fiat Punto (foto incendio sotto). In tutti e tre i casi la natura dell'incendio fu da subito dichiarata di matrice dolosa. Le immediate indagini avviate dal personale della Squadra Mobile, hanno permesso di identificare i due autori degli incendi.

Più nello specifico, sono state acquisite decine di ore di filmati sia di impianti di videosorveglianza privati, che comunali e, proprio grazie ad alcuni impianti privati presenti in via Rodi, è stata individuata l'autovettura, una Fiat Bravo (foto sotto), utilizzata dai piromani. La telecamera installata nei pressi dell'ufficio del Magistrato di Sorveglianza ha registrato poi i due giovani intenti ad appiccare l’incendio alla terza delle auto data alle fiamme.

Nei guai è finito un ragazzo classe 1989, residente in un Comune del basso Canavese, pregiudicato per reati contro il patrimonio e contro la persona, barista presso un locale del centro di Vercelli. Lo stesso, poiché corrispondeva ad uno dei soggetti immortalati nelle telecamere, veniva seguito nei suoi spostamenti per alcuni giorni dal personale della terza sezione della Squadra Mobile, che esaminando tutta la sua cerchia di amici, individuava anche il complice, classe 1997, disoccupato, incensurato, nato e residente a Vercelli, riconoscibile nel secondo soggetto ripreso dalle telecamere (nella foto grande e sotto). Insieme ai due giovani è stata identificata anche una minore vercellese, sentimentalmente legata al barista, che però non ha avuto un ruolo attivo negli incendi e pertanto non è stata indagata. I due sono indagati per il reato di danneggiamento seguito d’incendio in concorso.

Quello che ha stupito gli investigatori della Terza Sezione della Squadra Mobile sono le motivazioni che hanno spinto i due giovani a danneggiare in modo irreparabile le tre autovetture. Infatti, è stato accertato, e poi confermato dai due indagati che hanno reso piena confessione dinanzi alle prove schiaccianti, che due delle tre autovetture appartenevano alle rispettive ex fidanzate, mentre la terza apparteneva ad una coppia di amici comuni rei di aver creato degli screzi tra i due giovani e perciò puniti con l’incendio del veicolo.

Galleria fotografica
CANAVESE - Lasciato dalla fidanzata le brucia lauto: un giovane barista denunciato dalla polizia - FOTO - immagine 1
CANAVESE - Lasciato dalla fidanzata le brucia lauto: un giovane barista denunciato dalla polizia - FOTO - immagine 2
CANAVESE - Lasciato dalla fidanzata le brucia lauto: un giovane barista denunciato dalla polizia - FOTO - immagine 3
CANAVESE - Lasciato dalla fidanzata le brucia lauto: un giovane barista denunciato dalla polizia - FOTO - immagine 4
CANAVESE - Lasciato dalla fidanzata le brucia lauto: un giovane barista denunciato dalla polizia - FOTO - immagine 5
Dove è successo
Cronaca
CANISCHIO - Si sente male alla festa: donna di Pont in ospedale
CANISCHIO - Si sente male alla festa: donna di Pont in ospedale
La donna è stata recuperata con l'elicottero a Cima Mares nel corso della tradizionale festa di San Bernardo di Mares
RIVAROLO - Ancora maiali in azione: il conto se lo paga il Comune
RIVAROLO - Ancora maiali in azione: il conto se lo paga il Comune
La cattiva abitudine di abbandonare rifiuti, purtroppo, continua a pesare sulle casse del Comune e nelle tasche dei cittadini
CERESOLE REALE - Turista dispersa a monte del lago Serrù salvata dal soccorso alpino
CERESOLE REALE - Turista dispersa a monte del lago Serrù salvata dal soccorso alpino
Le squadre di Ceresole e Locana sono partite a piedi per raggiungere la donna che è stata poi individuata qualche ora dopo ed è stata ricondotta a valle in sicurezza prima della notte. Un intervento perfettamente riuscito
RIVAROLO - Incidente stradale in corso Re Arduino: ferito motociclista - FOTO
RIVAROLO - Incidente stradale in corso Re Arduino: ferito motociclista - FOTO
Il centauro, che faceva parte di un gruppo di motociclisti che stava procedendo in direzione Feletto, è stato sbalzato al suolo
ALLARME IN OSPEDALE - Infermiera aggredita e molestata a fine turno nel cortile dell'ospedale di Chivasso
ALLARME IN OSPEDALE - Infermiera aggredita e molestata a fine turno nel cortile dell
Episodi analoghi, in termini di sicurezza, si sono verificati nei mesi scorsi anche a Ivrea. L'azienda sanitaria ha annunciato una serie di provvedimenti per scongiurare il ripetersi delle violenze ma, quanto a pare, la soluzione è lontana
CHIVASSO - Cadavere riaffiora nel Po: indagini in corso sulle persone scomparse
CHIVASSO - Cadavere riaffiora nel Po: indagini in corso sulle persone scomparse
Il corpo, in avanzato stato di decomposizione appartiene ad una donna, alta circa 1 metro e 55, di corporatura robusta
CUORGNE' - Fiamme nella palazzina: paura ma nessun ferito - FOTO
CUORGNE
Provvidenziale l'intervento dei vigili del fuoco di Castellamonte che, insieme ai colleghi di Ivrea, hanno domato il rogo
VOLPIANO - La città in lutto per la scomparsa di Piero Cerutti
VOLPIANO - La città in lutto per la scomparsa di Piero Cerutti
Il cordoglio del sindaco. Nel 2003 era stato nominato Cavaliere della Repubblica Italiana per i suoi meriti nel campo delle arti
RAPINANO ANZIANO IN STRADA - Il balordo preso a Volpiano è già stato scarcerato - VIDEO DELL'AGGRESSIONE
RAPINANO ANZIANO IN STRADA - Il balordo preso a Volpiano è già stato scarcerato - VIDEO DELL
Anass Ouahmane, nel video della rapina diffuso dalla polizia, è quello che va incontro all’anziano, lo supera, torna indietro e poi lo aggredisce alle spalle tentando di strappargli la catenina d’oro. E' già ai domiciliari
SAN GIUSTO - Incendio in un'azienda: intervento dei pompieri - FOTO
SAN GIUSTO - Incendio in un
A dare l'allarme sono stati alcuni residenti e automobilisti di passaggio che, dalla provinciale, hanno notato le fiamme
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore