CANAVESE - Lasciato dalla fidanzata le brucia l'auto: un giovane barista denunciato dalla polizia - FOTO

| Gli episodi a Vercelli. Il ragazzo, insieme a un complice, ha distrutto una Citroen C2, una Peugeot 206 e una Fiat Punto. Due delle tre autovetture appartenevano alle rispettive ex fidanzate. Operazione della squadra mobile

+ Miei preferiti
CANAVESE - Lasciato dalla fidanzata le brucia lauto: un giovane barista denunciato dalla polizia - FOTO
Due ragazzi denunciati dalla polizia a Vercelli: uno è un barista canavesano, responsabile del raid incendiario avvenuto nella notte del 21 luglio a Vercelli. I roghi, in successione, avvennero in via Paisiello, via Rodi e via Filippo di Martiniana. Andarono distrutte una Citroen C2, una Peugeot 206 e una Fiat Punto (foto incendio sotto). In tutti e tre i casi la natura dell'incendio fu da subito dichiarata di matrice dolosa. Le immediate indagini avviate dal personale della Squadra Mobile, hanno permesso di identificare i due autori degli incendi.

Più nello specifico, sono state acquisite decine di ore di filmati sia di impianti di videosorveglianza privati, che comunali e, proprio grazie ad alcuni impianti privati presenti in via Rodi, è stata individuata l'autovettura, una Fiat Bravo (foto sotto), utilizzata dai piromani. La telecamera installata nei pressi dell'ufficio del Magistrato di Sorveglianza ha registrato poi i due giovani intenti ad appiccare l’incendio alla terza delle auto data alle fiamme.

Nei guai è finito un ragazzo classe 1989, residente in un Comune del basso Canavese, pregiudicato per reati contro il patrimonio e contro la persona, barista presso un locale del centro di Vercelli. Lo stesso, poiché corrispondeva ad uno dei soggetti immortalati nelle telecamere, veniva seguito nei suoi spostamenti per alcuni giorni dal personale della terza sezione della Squadra Mobile, che esaminando tutta la sua cerchia di amici, individuava anche il complice, classe 1997, disoccupato, incensurato, nato e residente a Vercelli, riconoscibile nel secondo soggetto ripreso dalle telecamere (nella foto grande e sotto). Insieme ai due giovani è stata identificata anche una minore vercellese, sentimentalmente legata al barista, che però non ha avuto un ruolo attivo negli incendi e pertanto non è stata indagata. I due sono indagati per il reato di danneggiamento seguito d’incendio in concorso.

Quello che ha stupito gli investigatori della Terza Sezione della Squadra Mobile sono le motivazioni che hanno spinto i due giovani a danneggiare in modo irreparabile le tre autovetture. Infatti, è stato accertato, e poi confermato dai due indagati che hanno reso piena confessione dinanzi alle prove schiaccianti, che due delle tre autovetture appartenevano alle rispettive ex fidanzate, mentre la terza apparteneva ad una coppia di amici comuni rei di aver creato degli screzi tra i due giovani e perciò puniti con l’incendio del veicolo.

Galleria fotografica
CANAVESE - Lasciato dalla fidanzata le brucia lauto: un giovane barista denunciato dalla polizia - FOTO - immagine 1
CANAVESE - Lasciato dalla fidanzata le brucia lauto: un giovane barista denunciato dalla polizia - FOTO - immagine 2
CANAVESE - Lasciato dalla fidanzata le brucia lauto: un giovane barista denunciato dalla polizia - FOTO - immagine 3
CANAVESE - Lasciato dalla fidanzata le brucia lauto: un giovane barista denunciato dalla polizia - FOTO - immagine 4
CANAVESE - Lasciato dalla fidanzata le brucia lauto: un giovane barista denunciato dalla polizia - FOTO - immagine 5
Dove è successo
Cronaca
IVREA-CASTELLAMONTE - «I colori del sorriso» per la pediatria dell'ospedale
IVREA-CASTELLAMONTE - «I colori del sorriso» per la pediatria dell
Al reparto saranno consegnati cartelloni, matite e pennarelli con cui i volontari dell'Ugi coinvolgeranno i piccoli pazienti
CUORGNE' - Domenica torna una super Fiera di San Martino
CUORGNE
Sarà una grandissima giornata per la cittadina altocanavesana anche grazie a un programma di eventi estremamente ricco
TORINO-CERES - Calci e pugni a uno studente: è caccia ai bulli
TORINO-CERES - Calci e pugni a uno studente: è caccia ai bulli
La vittima, uno studente di 19 anni residente a Lanzo è finito al pronto soccorso di Ciriè. Indagini dei carabinieri in corso
CANAVESE - Studenti a scuola d'impresa con Confindustria - FOTO
CANAVESE - Studenti a scuola d
Al Pmi Day di quest'anno hanno partecipato 47 classi di otto scuole del territorio per un totale di quasi 1000 studenti
GRAN PARADISO - Il Parco compie 95 anni: due giorni di festa a Ceresole Reale
GRAN PARADISO - Il Parco compie 95 anni: due giorni di festa a Ceresole Reale
Il Parco Nazionale Gran Paradiso si prepara a celebrare due importanti traguardi: il primo è il 70ennale di istituzione del Corpo di Sorveglianza, formato dai guardaparco
RAPINA CON SPARATORIA - In prognosi riservata i titolari della stazione di servizio: un uomo di Mappano vivo per miracolo
RAPINA CON SPARATORIA - In prognosi riservata i titolari della stazione di servizio: un uomo di Mappano vivo per miracolo
I feriti, molto gravi, sono il titolare dell'impianto, Ugo Esposito, e la moglie Filomena. 68 anni lui, 65 anni lei. Sono residenti a Leini e da molti anni gestiscono quella stazione di servizio al confine tra Mappano e Torino
LEINI - Agguato al benzinaio a Torino: due leinicesi feriti a colpi di pistola. Posti di blocco dei carabinieri in tutta la zona
LEINI - Agguato al benzinaio a Torino: due leinicesi feriti a colpi di pistola. Posti di blocco dei carabinieri in tutta la zona
Un uomo e una donna residenti a Leini sono rimasti feriti dopo una sparatoria. E' successo questa mattina al distributore Tamoil di strada Cuorgné, ai confini tra Mappano e Torino. Indagini dei carabinieri in corso
ECONOMIA - Un bando del Gal per aiutare le imprese turistiche
ECONOMIA - Un bando del Gal per aiutare le imprese turistiche
Le risorse pubbliche disponibili ammontano ad 750 mila euro. Le imprese potranno chiedere un contributo fino al 50%
AGLIE' - A «Comuni Fioriti» il successo della scuola alladiese - FOTO
AGLIE
Le premiazioni del concorso "Comuni fioriti" hanno avuto luogo a Spello il 12 novembre scorso e il Comune è stato premiato con 2 fiori
COSSANO - Scappa alla vista dei carabinieri: denunciato - VIDEO
COSSANO - Scappa alla vista dei carabinieri: denunciato - VIDEO
Ben occultato nel bagagliaio della sua auto, i carabinieri hanno trovato un tubo in metallo rivestito con la gomma
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore