CANAVESE - Le mani della 'ndrangheta sui biglietti delle partite della Juventus

| Gli investigatori con una serie di intercettazioni telefoniche ed ambientali, avrebbero rilevato intrecci d’affari per la gestione delle tifoserie e dei biglietti, ipotizzando un ruolo apicale nell’ambiente proprio a carico di Rocco Dominel

+ Miei preferiti
CANAVESE - Le mani della ndrangheta sui biglietti delle partite della Juventus
Biglietti delle partite della Juventus venduti ai bagarini per intascare denaro fresco. L'indagine della procura di Torino ai danni di Rocco Dominello, 40 anni, di Montanaro, ha portato alla luce anche questo aspetto dell'infiltrazione della 'ndrangheta nel territorio del Canavese e zone limitrofe. Dominello, arrestato dai carabinieri di Volpiano insieme al padre Saverio nell’ambito dell’inchiesta sulle ramificazioni della cosca di Rosarno in Piemonte, era riuscito ad introdursi nella tifoseria bianconera grazie alla conoscenze di un 41enne di Chivasso, fondatore di un’associazione no profit. I biglietti delle partite casalinghe della Juventus venivano venduti a prezzi che, a volte, si quintuplicavano rispetto al valore iniziale.

Gli investigatori con una serie di intercettazioni telefoniche ed ambientali, avrebbero rilevato intrecci d’affari per la gestione delle tifoserie e dei biglietti, ipotizzando un ruolo apicale nell’ambiente proprio a carico di Rocco Dominello. Il responsabile ticket office del club e il security manager della società bianconera, benchè citati nell'ordinanza che ha fatto scattare gli arresti da parte dei carabinieri, non sono indagati. Anche i vertici della Juventus risultano completamente estranei all’inchiesta.

L'indagine, la scorsa settimana, ha portato a diciotto arresti (15 di custodia cautelare in carcere, 1 di arresti domiciliari e 2 di obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria), per associazione mafiosa (‘ndrangheta) armata e concorso esterno in associazione mafiosa, una serie di gravi reati di estorsione, detenzione e porto di armi, danneggiamenti aggravati, incendi, sequestro di persona (605 cp) e un tentato omicidio aggravato. Polizia e carabinieri hanno individuato una cellula ‘ndranghetista operativa nel territorio dell’alto Piemonte, spaziando nelle province di Torino, Biella, Vercelli e Novara in costante collegamento con altri esponenti della medesima associazione mafiosa residenti nella provincia di Torino. Tra gli episodi contestati anche un tentato omicidio a Volpiano.

Cronaca
CASTELLAMONTE - Giù per la discesa in bici si schianta e resta incastrato nella cancellata di una villa - VIDEO
CASTELLAMONTE - Giù per la discesa in bici si schianta e resta incastrato nella cancellata di una villa - VIDEO
Se la dovrebbe cavare con novanta giorni di prognosi il nigeriano di 25 anni che oggi pomeriggio, in strada Crosa, si è schiantato contro la cancellata di una villa mentre era in sella alla propria bicicletta. E' ricoverato al Cto di Torino
CASTELLAMONTE - Richiedente asilo si schianta in bici: grave al Cto
CASTELLAMONTE - Richiedente asilo si schianta in bici: grave al Cto
Il giovane è caduto in discesa sulla provinciale per Filia. È stato soccorso dal personale del 118 e trasportato in ospedale
RIVARA - I bimbi vanno a scuola nel parco del Castello - FOTO
RIVARA - I bimbi vanno a scuola nel parco del Castello - FOTO
Oggi i bambini hanno potuto vivere l'esperienza della pittura «en plein air» ripercorrendo i passi della nota Scuola di Rivara
LEINI - Ruba le carte di credito per andare a giocare alle slot - VIDEO
LEINI - Ruba le carte di credito per andare a giocare alle slot - VIDEO
Un 19enne di etnia sinti arrestato dai carabinieri grazie alla pronta segnalazione del titolare di una sala bingo di Rivoli
CUORGNE' - Cesma lancia un’iniziativa formativa internazionale
CUORGNE
Per l’anno 2017-18 avviato un pacchetto di attività in ambito internazionale, sviluppate in parte sul territorio francese
SAN GIUSTO CANAVESE - Grave incendio al benzinaio: furgone distrutto dalle fiamme - FOTO
SAN GIUSTO CANAVESE - Grave incendio al benzinaio: furgone distrutto dalle fiamme - FOTO
Un furgone svizzero che aveva appena effettuato un rifornimento alla stazione di servizio Tamoil, ha improvvisamente preso fuoco nei pressi del distributore. Gli occupanti sono riusciti a scendere dal mezzo. Benzinaio devastato
CUORGNE' - Da Hong Kong per celebrare San Callisto Caravario - FOTO
CUORGNE
Ieri alle 10.30 il cardinal Joseph Zen Ze-Kiun salesiano ed arcivescovo emerito di Hong Kong ha incontrato don Nicola Faletti
ALBIANO D'IVREA - Trovata una bomba in un campo agricolo: allarme
ALBIANO D
Artificieri in azione per la messa in sicurezza dell'area. La bomba sarà fatta brillare. Si tratta di un ordigno bellico
FORNO CANAVESE - Incidente stradale a Crosi: un uomo ferito
FORNO CANAVESE - Incidente stradale a Crosi: un uomo ferito
Paura questa mattina sulla provinciale tra Forno e Rivara. Un sessantenne di Forno si è ribaltato con la propria auto
CALUSO - Salta il bancomat della Biver Banca: ladri in fuga con il bottino - FOTO
CALUSO - Salta il bancomat della Biver Banca: ladri in fuga con il bottino - FOTO
Probabilmente con del gas esplosivo la banda ha fatto saltare l'alloggiamento del bancomat arraffando le banconote all'interno. Bottino da quantificare. Indagini dei carabinieri della compagnia di Chivasso
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore