CANAVESE - «Letto Rosa» per aiutare le donne vittime di violenza

| Per realizzare un percorso di cura che permetta di accogliere e proteggere la donna vittima di violenza creando un’alleanza terapeutica

+ Miei preferiti
CANAVESE - «Letto Rosa» per aiutare le donne vittime di violenza
Con una delibera della Direzione Generale dell’Asl To4 è stata approvata la procedura “Letto Rosa”, destinata a tutti gli operatori coinvolti nella realizzazione del processo di assistenza delle donne vittime di violenza di genere. «Lo scopo di questa procedura – spiega il Direttore Generale dell’ASL TO4, Lorenzo Ardissone – è quello di governare il percorso sanitario di una donna che ha subito violenza di genere. Il percorso, che inizia con l’accesso al pronto soccorso di un nostro presidio ospedaliero, deve vedere la realizzazione di un iter definito e condiviso, dall’accoglienza all’ applicazione di procedure sanitarie e sino alla protezione della vittima». 
 
«Per realizzare un percorso di cura che permetta di accogliere e proteggere la donna vittima di violenza creando un’alleanza terapeutica è necessario che tutti gli operatori coinvolti siano sensibilizzati e conoscano le linee guida da seguire. Anche questo è un obiettivo della procedura che abbiamo appena approvato». La procedura “Letto Rosa” si applica, quindi, quando si renda necessario un ricovero a seguito di un episodio di maltrattamento o di violenza. Si tratta di ricoveri temporanei nel caso in cui la vittima non possa usufruire di una situazione protetta nell’immediato; si assicurano così cure, protezione e anonimato anche all’interno della struttura sanitaria – infatti, la procedura “Letto Rosa” non prevede un letto dedicato e già prestabilito in un reparto specifico per garantire che il luogo del ricovero sia coperto da segretezza – e nel contempo si ricerca la soluzione più appropriata di accoglienza della donna. 
 
Ormai da anni, infatti, nell’Asl To4 operano tre équipe multidisciplinari contro la violenza alle donne, ciascuna delle quali agisce in una delle tre macroaree dell’azienda, coordinate dalla Responsabile della Psicologia Ospedaliera, dottoressa Silvana Faccio. Le tre équipe lavorano in stretta sinergia e collaborazione tra Servizi e attraverso un lavoro di rete con i Servizi Sociali, la Sezione Fasce Deboli della Procura e le Associazioni di Volontariato interessate alla tematica. Da alcuni anni, poi, i Pronto Soccorso dell’Azienda utilizzano il “Codice Rosa”, che si affianca al codice di priorità clinica, ma che è visibile soltanto agli operatori, per garantire alla vittime di violenza riservatezza e protezione in un momento che è spesso caratterizzato da fragilità e da debolezza psico-fisica.
 
Peraltro, è massima l’attenzione della Regione Piemonte sulla tematica in questione. Con la Legge regionale 4 del 24 febbraio 2016 sono stati definiti gli interventi di prevenzione e di contrasto della violenza di genere e per il sostegno alle donne vittime di violenza ed ai loro figli. Tra i numerosi interventi rientra anche l’istituzione e l’applicazione del “Codice Rosa” da parte del Servizio 118 e dei Pronto Soccorso.
Dove è successo
Cronaca
TRAGEDIA AL RALLY CITTA' DI TORINO - I medici hanno tentato di rianimare il bambino per 50 minuti
TRAGEDIA AL RALLY CITTA
«Non ci risulta che al momento del via ci fossero persone in posizioni pericolose» dice l'organizzatore della gara. Sarà l'inchiesta della procura di Ivrea a stabilire se, nel corso del rally, le persone si sono spostate dai luoghi sicuri
RIVAROLO - Taglio del nastro per i nuovi locali dell'Anffas - FOTO
RIVAROLO - Taglio del nastro per i nuovi locali dell
La fondazione La Torre-Anffas, nata nel 1985 da un progetto della Regione, assiste numerosi pazienti nella sede rivarolese
METEO - Ondate di calore: in pianura fino a 35 gradi
METEO - Ondate di calore: in pianura fino a 35 gradi
In queste ore l'influenza di un promontorio di alta pressione esteso dal Nord Africa fino alla Penisola Scandinava, garantisce giorni soleggiati e un aumento delle temperature massime
CASELLE-MAPPANO - Aprono gli sportelli casa per i cittadini
CASELLE-MAPPANO - Aprono gli sportelli casa per i cittadini
Il progetto è cofinanziato da Comune di Caselle, Cim di Mappano, Compagnia di San Paolo e associazione Sinapsi
IVREA - Core festeggia i vent'anni di attività al castello di Masino
IVREA - Core festeggia i vent
L’azienda si è caratterizzata per la capacità di seguire le evoluzioni del mercato informatico, superando gli anni di crisi
AGLIE' - Muore in casa a 38 anni: ritrovato dai carabinieri
AGLIE
Si tratta di una persona nota in paese, più volte finito alla ribalta delle cronache. Anni fa aveva salvato i vicini da un incendio
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
Un bimbo di sei anni morto nell'incidente. Al volante dell'auto il pilota Cristian Milano, 47 anni, di Prascorsano, colto da un malore durante la gara. Tanti sportivi si sono stretti al dolore della famiglia del piccolo
TRAGEDIA AL RALLY CITTA' DI TORINO - Muore un bimbo travolto da un'auto: la procura di Ivrea apre un'inchiesta - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTA
Un'auto impegnata nella corsa è uscita di strada travolgendo un'intera famiglia. L'inchiesta è stata affidata al pubblico ministero Ruggero Mauro Crupi. Le indagini sulla dinamica dell'incidente sono in corso a cura dei carabinieri
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
Scontro frontale, oggi intorno alle 16.30. Coinvolti un Fiat Ducato e una Fiat Panda all'incrocio appena fuori il centro abitato
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
Tragedia assurda a Coassolo, nelle Valli di Lanzo. Nel corso del «Rally Città di Torino» un'auto è finita sulla folla. Un bambino di 6 anni è morto travolto dalla vettura in gara. Travolti anche altri tre spettatori
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore