CANAVESE - Negli ospedali personale «costretto a lavorare gratis» per non lasciare i pazienti

| «In caso di assenza improvvisa, infermieri e oss, sono costretti a prolungare il proprio orario di lavoro o ad essere richiamati in servizio nel proprio giorno di riposo», denuncia il Nursind. Pronta la replica dell'Asl To4

+ Miei preferiti
CANAVESE - Negli ospedali personale «costretto a lavorare gratis» per non lasciare i pazienti
Da diverso tempo il Nursind, il sindacato delle professioni infermieristiche, denuncia l'assenza di un piano per la copertura delle assenze improvvise di infermieri e operatori nei reparti articolati sui tre turni dell'Asl To4. Secondo il sindacato la situazione è a rischio per i pazienti. 
 
«In caso di assenza improvvisa causata, ad esempio, da malattia, infermieri e oss, si vedono costretti a prolungare il proprio orario di lavoro, o a vedersi modificare il turno o addirittura ad essere richiamati in servizio nel proprio giorno di riposo - dice Giuseppe Summa, segretario del Nursind Torino - considerato l'elevato carico assistenziale e le difficili condizioni di lavoro alle quali il personale oggi è sottoposto, oltre a chiedere a gran voce assunzioni e a denunciare irregolarità alle autorità competenti, come sindacato abbiamo chiesto all'azienda su base volontaria e nel rispetto in materia di orario di lavoro, di poter almeno remunerare i dipendenti investiti da tale disagio».
 
Secondo il sindacato «la continuità assistenziale viene garantita solo grazie al buon senso del personale, che spinto da una responsabilità etica (più di quanto ne abbia l'Asl To4) nei confronti dei cittadini, accetta di mettersi a disposizione a titolo gratuito anche quando non dovrebbe. Pertanto come sindacato, chiediamo che l'azienda non faccia ricadere tale incombenza tutta sulle spalle dei lavoratori, spesso spinti da un ricatto morale tipicamente diffuso negli ambienti dove si lavora a contattatto con la salute  dei cittadini». 
 
A giugno del 2017, l'Asl To4 aveva convocato un incontro per discutere dell'argomento come richiesto dal Nursind, ma dopo quella data il tutto si è arenato. Il sindacato aveva chiesto di utilizzare risorse economiche differenti (ex-prestazioni aggiuntive) che non richiedessero il vincolo della sottoscrizione di un accordo con le organizzazioni sindacali ma nulla è cambiato. «Restiamo sbalorditi - aggiunge Summa - di come una proposta utile sia per i lavoratori che per l'azienda e cittadini, possa essere ignorata. Qualora non dovessero tenere conto delle nostre richieste, consegneremo un modulo a tutti i dipendenti, con il quale si diffiderà l'azienda ad utilizzare il numero di cellulare personale al di fuori dell'orario di lavoro. Forse solo mettendo a rischio la continuità assistenziale, l'azienda sarà obbligata ad assumersi i propri oneri».
 
Pronta la replica dell'Asl To4: «In questo periodo di elezioni delle Rsu, l'azienda si è data come regola quella di non intervenire, pubblicamente, con commenti in relazione alle iniziative delle sigle sindacali in competizione. Sul tema specifico si ritiene però necessario, con molto rispetto, precisare quanto segue. La maggior parte delle assenze è sostituita con personale gestito direttamente dagli uffici gestione professioni sanitarie. Nei casi in cui sia necessario attivare altre modalità, il personale è in servizio ed è quindi retribuito anche con straordinario. Il progetto proposto è tuttora al vaglio di tutte le Organizzazioni Sindacali poiché riguarda l'utilizzo di fondi. Le prestazioni aggiuntive sono state autorizzate dalla Direzione Generale per il periodo di iperafflusso e per altre situazioni di momentanea emergenza.
 
Le attività di cui sopra sono svolte dagli uffici a ciò dedicati con il mandato di rispettare il benessere psico/fisico degli infermieri, il rispetto della normativa sull'orario di lavoro, peraltro oggetto di nuove specifiche disposizioni nell'ambito del contratto collettivo nazionale del comparto stipulato nei giorni scorsi a livello nazionale, e questo per garantire il maggior grado possibile di qualità dei servizi ai cittadini».
Cronaca
SAN GIORGIO - Incidente sulla Sp53. Due feriti trasportati in elisoccorso al Cto
SAN GIORGIO - Incidente sulla Sp53. Due feriti trasportati in elisoccorso al Cto
Scontro violento tra una moto e una Lancia Ypsilon all'incrocio con via Umberto I. Fortunatamente nessuna persona coinvolta è in pericolo di vita. Traffico in tilt sulla provinciale
QUINCINETTO - Frana, l'Uncem attacca direttamente il concessionario dell'A5
QUINCINETTO - Frana, l
Secondo il presidente Marco Bussone, Ativa deve intervenire e i lavori devono essere a suo carico, visti gli ingenti profitti ottenuti dai pedaggi autostradali, tra i più cari d'Italia
CANAVESE - Eccezionale ondata di caldo. Tra giovedì e venerdì si toccheranno i 42 gradi
CANAVESE - Eccezionale ondata di caldo. Tra giovedì e venerdì si toccheranno i 42 gradi
Mai così alte le temperature in 150 anni. Disagio accresciuto per l'effetto delle "notti tropicali", con la colonnina di mercurio che raggiungerà i 30 gradi anche in tarda serata
CANAVESE - Per il Nursind la situazione dell'Asl To4 è «insostenibile»
CANAVESE - Per il Nursind la situazione dell
Il sindacato delle professioni infermieristiche accusa l'Asl di non affrontare i problemi che, nel frattempo, aumentano pericolosamente
RIVAROLO - Auto in fiamme in corso Re Arduino
RIVAROLO - Auto in fiamme in corso Re Arduino
Una Golf, guidata da una donna di 55 anni di Lombardore, ha preso fuoco per cause ancora da stabilire. Traffico in tilt
IVREA - Treno va a fuoco alla stazione, intervengono i vigili del fuoco
IVREA - Treno va a fuoco alla stazione, intervengono i vigili del fuoco
Il principio di incendio si è verificato questo pomeriggio, a convoglio fermo. Fortunatamente non ci sono state conseguenze nè per il personale di Trenitalia, nè per i passeggeri
QUINCINETTO - Allarme frana, giovedì 27 il sopralluogo dell'assessore regionale Marco Gabusi
QUINCINETTO - Allarme frana, giovedì 27 il sopralluogo dell
Pronto intervento della Giunta Cirio, che viene salutato positivamente dalla Lega: «Il nuovo corso ha ben altra attenzione per il Canavese, ignorato per cinque anni dal Pd»
CANAVESE - Incontro in Regione con l'assessore Fabio Carosso per parlare di Asa
CANAVESE - Incontro in Regione con l
Organizzato dal consigliere della Lega Andrea Cane, ha visto la partecipazione dei sindaci di Cuorgnè, Beppe Pezzetto, e Forno, Alessandro Gaudio, oltre che del consigliere di Traversella Marco Puglisi
CERESOLE REALE - Continua il botta e risposta tra maggioranza e opposizione
CERESOLE REALE - Continua il botta e risposta tra maggioranza e opposizione
Il vicesindaco Mauro Durbano replica alle affermazioni di Basolo: «A causa della loro assenza, non siamo manco riusciti a nominare tutte le commissioni consiliari»
COLLERETTO CASTELNUOVO - A ottobre Richard Carapaz verrà a ritirare la sua «Maliarosa»
COLLERETTO CASTELNUOVO - A ottobre Richard Carapaz verrà a ritirare la sua «Maliarosa»
La motocicletta, realizzata dal sindaco Aldo Querio Gianetto, era stata messa in palio per premiare il vincitore del Giro d'Italia. Il ciclista equadoriano tornerà in Canavese probabilmente dopo la conclusione del Giro di Lombardia
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore