CANAVESE - Nuovi avvistamenti di lupi anche vicino alle case: sale la preoccupazione nelle valli

| Gli avvistamenti sono stati registrati a Pezzetto, Tressi e Montelavecchia, tra i Comuni di Ronco Canavese e Valprato Soana. Nella stessa zona in cui anche i guardaparco del Gran Paradiso hanno certificato la presenza di un nucleo di lupi

+ Miei preferiti
CANAVESE - Nuovi avvistamenti di lupi anche vicino alle case: sale la preoccupazione nelle valli
A passeggio tra le case delle borgate nel vallone di Forzo o vicino ai corsi d'acqua della Valle Soana. I lupi ormai presenti da anni nel versante piemontese del Parco nazionale del Gran Paradiso non sembrano particolarmente intimoriti dalla presenza di villeggianti, residenti e turisti tanto che, nelle ultime due settimane, si sono moltiplicati gli avvisamenti su e giù per le valli di montagna del Canavese. Nessun allarme, ovviamente, ma la presenza dei lupi ha comunque destato qualche timore tra le persone, dal momento che i canidi non hanno esitato ad avvicinarsi alle abitazioni. Più per curiosità, forse, che per una vera e propria ricerca di cibo.
 
Gli avvistamenti sono stati registrati a Pezzetto, Tressi e Montelavecchia, tra i Comuni di Ronco Canavese e Valprato Soana. Nella stessa zona in cui anche i guardaparco del Gran Paradiso hanno certificato due anni fa la presenza di un nucleo di lupi. Nucleo che, probabilmente, si è allargato nel corso del tempo. Non è escluso che, al momento, siano più di una dozzina i lupi «stanziali» sulle montagne della Valle Soana. Il predatore è comunque un animale schivo: difficilmente si avvicina all'uomo e ancor più difficilmente lo fa con intenti aggressivi. 
 
«E' un animale essenzialmente carnivoro e le sue prede di elezione sono i grandi ungulati selvatici - spiegano dal Parco nazionale del Gran Paradiso - in particolari situazioni l'attenzione del predatore si sposta verso gli animali domestici e verso fonti alimentari alternative e non abituali o, perlomeno, solitamente di secondaria importanza quali piccoli mammiferi selvatici, cani, gatti, insetti, vegetali e rifiuti». Non sono rari gli attacchi alle pecore lasciate al pascolo in quota. Circostanza che, come prevedono le normative, ha portato l'ente Parco, l'anno scorso, a diversi risarcimenti per gli allevatori danneggiati. 
Dove è successo
Cronaca
TRAGEDIA AL RALLY DI COASSOLO - INDAGATI IL PILOTA E ANCHE I GENITORI DEL BIMBO MORTO - VIDEO DELL'INCIDENTE
TRAGEDIA AL RALLY DI COASSOLO - INDAGATI IL PILOTA E ANCHE I GENITORI DEL BIMBO MORTO - VIDEO DELL
Svolta nell'inchiesta sulla tragedia di Coassolo. La procura di Ivrea, come atto dovuto, ha iscritto nel registro degli indagati diverse persone coinvolte nello schianto che è costato la vita a un bimbo di sei anni
SETTIMO - Neonato abbandonato in strada muore in ospedale. La procura di Ivrea apre un'inchiesta
SETTIMO - Neonato abbandonato in strada muore in ospedale. La procura di Ivrea apre un
Lo ha trovato un uomo che stava tornando dal lavoro. E' stato lui a chiamare immediatamente il 112. Il bimbo, probabilmente appena partorito, è stato lasciato sul ciglio della strada. E' morto al Regina Margherita poco dopo
CUORGNE' - Un aiuto a Cittareale, paese colpito dal terremoto
CUORGNE
Un concerto fortemente voluto dalla Società Filarmonica di Salassa e dai gruppi di protezione civile del territorio
RIVARA - Premiati i donatori Fidas: record di 125 donazioni
RIVARA - Premiati i donatori Fidas: record di 125 donazioni
Fidas di Rivara in festa, la scorsa settimana, per premiare i soci che hanno donato il sangue
INCIDENTE MORTALE AL RALLY - Indagine per omicidio colposo: in un video amatoriale la scena dello schianto
INCIDENTE MORTALE AL RALLY - Indagine per omicidio colposo: in un video amatoriale la scena dello schianto
Resta per il momento a carico di ignoti il fascicolo per omicidio colposo aperto dalla procura di Ivrea sull'incidente al rally "Città di Torino" che, sabato a Coassolo, è costato la vita a un bambino di sei anni. Novità da un video
IVREA - Apre il punto ascolto per chi si prende cura dei malati
IVREA - Apre il punto ascolto per chi si prende cura dei malati
Destinato ai «caregiver» di persone con problemi cognitivi, istituito in forma sperimentale nell'ambito del Distretto
CASTELLAMONTE - Piccoli artisti della ceramica crescono... bene!
CASTELLAMONTE - Piccoli artisti della ceramica crescono... bene!
Gli alunni della sezione Design Ceramica del liceo Faccio si distinguono al concorso nazionale di scultura Nanni Valentini
VOLPIANO - Lavoratori della Securpolice bloccano per protesta il polo logistico Lidl di via Venezia - FOTO
VOLPIANO - Lavoratori della Securpolice bloccano per protesta il polo logistico Lidl di via Venezia - FOTO
Questa mattina fino alle 12 i dipendenti esasperati dalla situazione hanno bloccato 70 camion in uscita con i prodotti destinati alle filiali piemontesi. Mercoledì a Torino incontro urgente per trovare una rapida soluzione
CUORGNE' - In 2000 a Villa Filanda per il May Day 2017
CUORGNE
Quest'anno la lineup musicale ha proposto: John Holland Experience, Duo Bucolico, Piotta e Flaminio Maphia
IVREA - Tenta di soffocarsi con un sacchetto di plastica: salvata dal maresciallo dei carabinieri
IVREA - Tenta di soffocarsi con un sacchetto di plastica: salvata dal maresciallo dei carabinieri
La donna ha tentato di togliersi la vita soffocandosi con un sacchetto di plastica in testa. Dopo il rocambolesco intervento dei militari dell'Arma la donna è stata accompagnata al pronto soccorso di Ivrea
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore