CANAVESE - Più controlli dell'Asl nelle case di riposo per valutare la qualità dell'assistenza

| Dopo le segnalazioni dei mesi scorsi l'azienda sanitaria del Canavese vara un gruppo di lavoro che sarà chiamato a valutare la qualità e l'umanizzazione delle Residenze Sanitarie Assistenziali per anziani non autosufficienti

+ Miei preferiti
CANAVESE - Più controlli dellAsl nelle case di riposo per valutare la qualità dellassistenza
Più controlli sulla qualità delle case di riposo del Canavese. Dopo diverse segnalazioni di disservizi (e problemi legati al numero degli anziani ospiti), l'Asl To4 corre ai ripari e vara un gruppo di lavoro che sarà chiamato a valutare la qualità e l'umanizzazione delle Residenze Sanitarie Assistenziali per anziani non autosufficienti. Con l’arrivo dell’estate, infatti, il pensiero va ancora di più alla qualità della vita delle persone anziane. «Da parte nostra – riferisce il direttore generale dell’Asl To4, Lorenzo Ardissone – è ferma la volontà di mantenere un rapporto di alleanza con le Residenze Sanitarie Assistenziali operanti sul territorio. In particolare con le strutture pubbliche, seguite dalle amministrazioni comunali, nate centinaia di anni fa grazie ai lasciti di cittadini, che sono strettamente legate al territorio e che fanno parte della comunità locale, sia perché ne accolgono le persone anziane non autosufficienti che non possono rimanere nella propria casa sia perché spesso vi lavora chi vive su quel territorio». 
 
Alla direzione dell'Asl To4, ovviamente, non sono sfuggite alcune segnalazioni degli ultimi mesi. «Questa alleanza - dice Ardissone - può esistere soltanto se le strutture pongono attenzione alla qualità della vita dei loro ospiti. Di conseguenza, ho ritenuto necessario costituire un gruppo di lavoro dedicato alla valutazione degli aspetti organizzativi che incidono sulla qualità del servizio offerto dalle Rsa». Il gruppo di lavoro è formato dal Responsabile dell’Ufficio Gestione Convenzioni con le Strutture Residenziali Socio-Sanitarie, Maura Ghini, dai Coordinatori Infermieristici Clara Occhiena ed Eleonora Aloi, dal Dirigente Medico Manager dei tempi d’attesa Eva Anselmo, dall’avvocato del Servizio Legale Marisa Audi Grivetta e dal Responsabile dell’Ufficio Comunicazione, Tiziana Guidetto.
 
«L’attività di questo gruppo di lavoro – precisa il direttore generale dell'Asl del Canavese – non si sostituisce a quello della Commissione di Vigilanza, che svolge un lavoro insostituibile di controllo sugli aspetti strutturali e sull’applicazione delle normative nel settore, ma vi si affianca, effettuando una valutazione centrata sugli aspetti più direttamente correlati alla qualità e all’umanizzazione dell’assistenza».  
Dove è successo
Cronaca
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
Un bimbo di sei anni morto nell'incidente. Al volante dell'auto il pilota Cristian Milano, 47 anni, di Prascorsano, colto da un malore durante la gara. Tanti sportivi si sono stretti al dolore della famiglia del piccolo
TRAGEDIA AL RALLY CITTA' DI TORINO - Muore un bimbo travolto da un'auto: la procura di Ivrea apre un'inchiesta - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTA
Un'auto impegnata nella corsa è uscita di strada travolgendo un'intera famiglia. L'inchiesta è stata affidata al pubblico ministero Ruggero Mauro Crupi. Le indagini sulla dinamica dell'incidente sono in corso a cura dei carabinieri
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
Scontro frontale, oggi intorno alle 16.30. Coinvolti un Fiat Ducato e una Fiat Panda all'incrocio appena fuori il centro abitato
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
Tragedia assurda a Coassolo, nelle Valli di Lanzo. Nel corso del «Rally Città di Torino» un'auto è finita sulla folla. Un bambino di 6 anni è morto travolto dalla vettura in gara. Travolti anche altri tre spettatori
AGLIE' - Partiti i lavori nella chiesa dove riposa Guido Gozzano
AGLIE
L’intenzione dei progettisti è quella di recuperare assetto e colori originali, riportando la facciata alla sua versione del 1300
CASTELLAMONTE - Torna la «Run for Parkinson»
CASTELLAMONTE - Torna la «Run for Parkinson»
Domenica 28 maggio si corre per l'associazione Parkinsoniani del Canavese Onlus
IVREA - Al museo Garda l'attesa mostra di Lorenzo Mattotti
IVREA - Al museo Garda l
I lavori dell'artista sono esposti in tutto il mondo; collabora con Le Monde, il New Yorker e altre riviste internazionali
TORINO-BORGARO - Resta in carcere la rom che ha investito un uomo
TORINO-BORGARO - Resta in carcere la rom che ha investito un uomo
Oreste Giagnotto, 58 anni di Torino, travolto da un camper al confine tra Borgaro e Torino, è morto lo scorso 12 maggio
RIVAROLO - «ToBeIng» all'esordio nelle elezioni per l'Ordine degli Ingegneri
RIVAROLO - «ToBeIng» all
Abbiamo chiesto a Fabrizio Vinardi, originario del Canavese occidentale ma ormai torinese di adozione, e a Fabrizia Giordano, alladiese, un breve parere su punti di forza, idee e proposte
RIVAROLO CANAVESE - Il «castellazzo» è in vendita: si cerca un nuovo proprietario. Prezzo top secret
RIVAROLO CANAVESE - Il «castellazzo» è in vendita: si cerca un nuovo proprietario. Prezzo top secret
L'antico castello rivarolese, da tempo trasformato in un'abitazione, è in vendita su iniziativa di privati. L'annuncio è comparso su internet nei giorni scorsi. «Trattativa riservata», recita l'annuncio dell'immobiliare
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore