CANAVESE PROTAGONISTA PER LE GIORNATE DEL FAI

| Monumenti aperti a Ivrea, Settimo Vittone, Favria e Masino

+ Miei preferiti
CANAVESE PROTAGONISTA PER LE GIORNATE DEL FAI
Anche il Canavese sarà protagonista delle Giornate Fai di Primavera: il 22 e il 23 marzo saranno aperti palazzi, chiese, castelli, parchi, quasi sempre chiusi al pubblico. 750 meravigliosi tesori in tutta Italia. Le visite, come sempre a contributo libero, sono tutte a cura dei volontari del Fai che si impegnano con passione per l'ottima riuscita dell'evento. La manifestazione, giunta alla sua ventiduesima edizione, è una grande festa popolare che dalla sua prima edizione a oggi ha coinvolto oltre 7 milioni di italiani.
 
Ecco in anteprima i luoghi Fai che saranno a disposizione dei turisti in Canavese.
 
FAVRIA - CHIESA DI SAN PIETRO VECCHIO
Piazza Cimitero, 10083, Favria, TO
 
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Liceo Classico e Linguistico Internazionale “Carlo Botta”; Liceo Scientifico Statale “A. Gramsci” di Ivrea; I.I.S. “A. Moro” di Rivarolo; I.I.S. “P. Martinetti” di Caluso; Si ringraziano Scuole, Professori e Studenti
 
La Chiesa di San Pietro venne edificata all’esterno di “Fabrica” (Favria), come cappella campestre romanica ad unica navata, intorno al sec. X XI. Venne ampliata nel sec. XIII e XIV con la costruzione di due navate e poi parzialmente riplasmata in epoca barocca. Oggi, anche in seguito a recenti restauri si mostra riccamente affrescata. Gli affreschi nascondono altre pitture più antiche riconducibili ad epoca bizantina, apparse dopo un distacco accidentale della parete dipinta.
 
 
IVREA - ANFITEATRO ROMANO
Corso Vercelli, 10015, Ivrea , TO
 
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Liceo Classico e Linguistico Internazionale “Carlo Botta”; Liceo Scientifico Statale “A. Gramsci” di Ivrea; I.I.S. “A. Moro” di Rivarolo; I.I.S. “P. Martinetti” di Caluso; Si ringraziano Scuole, Professori e Studenti
 
L’Anfiteatro di Ivrea è stato costruito intorno alla metà del I secolo d.C., fuori dalle mura, lungo la via per Vercelli. Si presume che potesse ospitare da dieci a quindicimila spettatori. Di questo antico monumento, che si estende per una lunghezza di circa 65 metri, rimangono le fondazioni del muro perimetrale ellittico esterno e dei muri laterali di sostruzione. Si possono inoltre ancora individuare alcuni cunicoli sotterranei dove venivano tenuti gli animali da combattimento.
 
 
AREA ARCHEOLOGICA SOTTO FILIALE BANCO SAN PAOLO
Indirizzo: Piazza Balla, 10015, Ivrea , TO
 
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Liceo Classico e Linguistico Internazionale “Carlo Botta”; Liceo Scientifico Statale “A. Gramsci” di Ivrea; I.I.S. “A. Moro” di Rivarolo; I.I.S. “P. Martinetti” di Caluso; Si ringraziano Scuole, Professori e Studenti
 
Dal 1982 al 1986, per la costruzione dell’edificio che ospita la sede dell’Istituto Bancario San Paolo, nella zona dell’antica Eporedia a nord est del decumano massimo, furono eseguiti degli scavi che portarono alla luce tre diversi livelli di edifici romani dal I secolo a.C. all’età flavia. Sono stati trovati molti reperti, quali ceramiche e laterizi e le fondazioni di un edificio con ogni probabilità adibito ad horreum, ossia a magazzino o granaio.
 
 
AREA ARCHEOLOGICA SOTTO HOTEL LA SERRA
Corso Botta, 10015, Ivrea , TO
 
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Liceo Classico e Linguistico Internazionale “Carlo Botta”; Liceo Scientifico Statale “A. Gramsci” di Ivrea; I.I.S. “A. Moro” di Rivarolo; I.I.S. “P. Martinetti” di Caluso; Si ringraziano Scuole, Professori e Studenti
 
Nel 1987 la Soprintendenza Archeologica del Piemonte ha effettuato è venuta a conoscenza del fatto che la prima occupazione del sito risale all’incirca all’80 a.C. e come nei secoli successivi l’area abbia subito numerose ristrutturazioni. Sono stati rinvenuti un tratto di strada basolata e la rete fognaria cittadina, la cosiddetta cloaca. A fianco della strada si aprono i resti delle tabernae.
 
Sabato 29 Marzo, sarà organizzata una passeggiata alla Bessa, la prima miniera aurifera a cielo aperto dei romani: si daranno istruzioni e si accetteranno le iscrizioni obbligatorie, durante la GFP.
 
 
MASINO – CASTELLO DI MASINO
Via al Castello, 1, 23010, Masino – Fraz. di Caravino , TO
 
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni?: Scuola Primaria di Caravino; Scuola Media Inferiore “Cesare Torazzi” di Vestigné; Istituto Tecnico Turistico “Piero Martinetti” di Caluso
 
Solo per gli Iscritti FAI: visita esclusiva all’Appartamento della Regina, alla Biblioteca della Torrazza con il Laboratorio del Viceré e alla sala da Pranzo Invernale con la collezione di memorie della Principessa Cristina Trivulzio di Belgiojoso
 
Il Castello di Masino ebbe origini molto antiche: era in origine una semplice fortificazione a pianta quadrata con torri angolari. Appartenne sin dalle origini alla famiglia Valperga, che lo abitò fino al 1987, anno della morte della Marchesa Vittoria Leumann, moglie di Cesare Valperga di Masino. Il Castello venne presumibilmente demolito alla metà del XVI secolo e ricostruito nel corso del Seicento. Alla morte della marchesa Vittoria, nel 1987, il Castello, dichiarato nel 1988 di alto interesse storico artistico dal Ministero per i Beni Culturali, venne acquisito dal FAI - Fondo Ambiente Italiano.
 
Il Castello di Masino si svela ai visitatori sotto nuove spoglie, aprendo i suoi interrati per un percorso fra antiche mura, torri e cantine. Sabato 22 marzo, a partire dalle ore 18, i visitatori saranno introdotti in ambienti non ancora aperti al pubblico e in attesa di restauro. Saranno illustrate, con l’ausilio di antiche mappe e documenti, le vicende di un lontano passato. Inoltre nel Salone degli Stemmi si potrà poi brindare con un ottimo vino prodotto nelle vigne che un tempo appartenevano al Castello. Sabato 22 marzo, dalle ore 18 alle 22. Ingresso su contributo libero. Prenotazione consigliata al numero 0125-778100; email: faimasino@fondoambiente.it
 
 
SETTIMO VITTONE - PIEVE DI SAN LORENZO, BATTISTERO DI SAN GIOVANNI BATTISTA
Piazzale Conte Rinaldo, 10010, Settimo Vittone, TO
 
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Liceo Classico e Linguistico Internazionale “Carlo Botta”; Liceo Scientifico Statale “A. Gramsci” di Ivrea; I.I.S. “A. Moro” di Rivarolo; I.I.S. “P. Martinetti” di Caluso; Si ringraziano Scuole, Professori e Studenti
 
Insigne complesso di architettura pre-romanica di età carolingia, con Battistero ottagonale forse più antico. Sono conservati interessanti affreschi datati dal XII al XV secolo. Le strutture architettoniche, i cicli pittorici e il valore ambientale vantati da questo monumento gli permettono di fregiarsi del titolo di "Monumento Segnalato dal FAI", in forza di una Convenzione tra il FAI e il Comune di Settimo Vittone.
Galleria fotografica
CANAVESE PROTAGONISTA PER LE GIORNATE DEL FAI - immagine 1
CANAVESE PROTAGONISTA PER LE GIORNATE DEL FAI - immagine 2
CANAVESE PROTAGONISTA PER LE GIORNATE DEL FAI - immagine 3
Cronaca
CASTELLAMONTE - Giornata di prevenzione dell'ictus
CASTELLAMONTE - Giornata di prevenzione dell
Sabato giornata dedicata a un service medico-sociale, che è una delle principali aree di attività della "mission" del Lions, rivolto alla popolazione locale.
RIVAROLO - Carabinieri nelle scuole per la «lezione di legalità»
RIVAROLO - Carabinieri nelle scuole per la «lezione di legalità»
I militari della compagnia di Ivrea hanno incontrato più di 100 studenti dell'Istituto di Istruzione Scientifica e Tecnica Aldo Moro
BUSANO - Ai domiciliari per omicidio, guida con una patente falsa: denunciato, torna in carcere
BUSANO - Ai domiciliari per omicidio, guida con una patente falsa: denunciato, torna in carcere
In qualche maniera, il 59enne era riuscito a farsi rinnovare la patente di guida con un nome diverso (visto che la sua, quella vera, era stata revocata). In questo modo ai controlli delle forze dell'ordine risultava sempre incensurato
SANITA' - Franco Valtorta nuovo direttore del Servizio di Igiene Sanità
SANITA
Il dottor Valtorta ha iniziato la carriera professionale nel 1986 al Servizio di Igiene e Sanità Pubblica dell'allora Ussl 26 di Venaria
CASTELLAMONTE - I Parkinsoniani chiedono aiuto al territorio
CASTELLAMONTE - I Parkinsoniani chiedono aiuto al territorio
Nei locali dell'ex ospedale di Castellamonte l'associazione sta definendo i dettagli del nuovo progetto «Torniamo a sorridere»
MAZZE' - Incendio doloso devasta una casetta: salvo un asinello
MAZZE
I vigili del fuoco di Ivrea e Chivasso hanno lavorato più di un paio d'ore per domare il rogo che ha devastato la struttura
CANAVESE - Prenotare gli esami e ritirare i referti direttamente in farmacia: oggi si può
CANAVESE - Prenotare gli esami e ritirare i referti direttamente in farmacia: oggi si può
E' stato definito un accordo sperimentale tra l'Asl To4 e Federfarma Torino per i servizi di prenotazione delle prestazioni specialistiche ambulatoriali e di ritiro dei referti di laboratorio analisi
BORGARO - Ricercato per i furti si presenta da solo in carcere...
BORGARO - Ricercato per i furti si presenta da solo in carcere...
Individuato dai carabinieri l'autore dei colpi commessi in un negozio di ferramenta e in un'agenzia di viaggi a febbraio e marzo
IVREA - Morti d'amianto in Olivetti: «Sentenza inaccettabile»
IVREA - Morti d
«Forse ai giudici è mancato il coraggio di confermare una sentenza di primo grado importante» dice Federico Bellono della Fiom-Cgil
OGLIANICO - Rapina in tabaccheria: il titolare affronta i malviventi e li fa scappare
OGLIANICO - Rapina in tabaccheria: il titolare affronta i malviventi e li fa scappare
Due malviventi hanno tentato l'assalto alla tabaccheria-edicola in centro: hanno rinunciato dopo la reazione del titolare e sono stati costretti a scappare a mani vuote. Indagini dei carabinieri di Rivarolo Canavese in corso
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore