CANAVESE - Quasi una donna al giorno vittima di violenza

| I dati dell'Asl sono impressionanti anche nel nostro territorio

+ Miei preferiti
CANAVESE - Quasi una donna al giorno vittima di violenza
Sono 939 le donne che negli ultimi tre anni si sono rivolte ai servizi sociali dell’Asl To 4 per sfuggire da violenza e maltrattamenti. Quasi una al giorno. Nel 2013 sono state 260 le ragazze che hanno trovato il coraggio di chiedere aiuto, 225 per sfuggire da maltrattamenti fisici e psicologici, 12 dagli abusi, 16 da stalking e vessazioni economiche. La maggior parte di loro, quasi il 90%, ha avuto il primo accesso in pronto soccorso, dopo una lite. 
 
Botte ripetute e costanti in un caso su due. Con gli occhi segnati e gli ematomi ancora doloranti hanno trovato la forza di raccontare la propria esperienza, degli insulti e delle botte ricevute da chi chiamavano “amore”. I dati comunicati dall’Azienda Sanitaria Locale lasciano senza parole. La vittima dei soprusi potrebbe essere una vicina di casa, la cassiera che ci saluta al supermercato, un’amica, nostra sorella. Il male si annida dove ci sentiamo più al sicuro. Nell'80% dei casi la violenza avviene all'interno del contesto famigliare. Ad alzare le mani sono conviventi, mariti, ex o addirittura figli violenti. 
 
Il contesto non c'entra. Su 260 vittime, 201 sono di origine italiana nate e cresciute in Canavese. In 56 hanno meno di trent'anni, la maggior parte subisce violenza tra i 30 ed i 45 anni, 57 sopra i 45 anni, e 22 persone hanno subito insulti e soprusi superati i 60 anni. Nel 40% dei casi i figli hanno assistito ai maltrattamenti, spesso in giovane età. La maggior parte delle donne vittime di maltrattamenti nel 2013 è madre di un ragazzo che non ha nemmeno 18 anni. In sedici, una volta entrate in ospedale, hanno avuto una prognosi superiore ai 20 giorni. Molto di più di una semplice contusione. 
 
I dati sono il requiem di centinaia di promesse, di cambierò e di false redenzioni. Numeri che vanno letti d'un fiato, impegnandoci a denunciare, a dare l'esempio, a capire che il rispetto si insegna da piccoli, per far si che i sogni delle nostre figlie non diventino l'ennesimo numero per le statistiche.
Cronaca
CERESOLE-LOCANA - In volo con le api e gli aquiloni
CERESOLE-LOCANA - In volo con le api e gli aquiloni
Proseguono le escursioni in bus da Torino, con partenza dalla stazione di Porta Susa, proposte dal circuito "Strada Gran Paradiso"
PAVONE CANAVESE - Trovato morto nel torrente Chiusella: dramma per un pescatore
PAVONE CANAVESE - Trovato morto nel torrente Chiusella: dramma per un pescatore
Saranno le indagini dei carabinieri della compagnia di Ivrea a fare luce sulla morte di un pescatore residente in zona trovato privo di vita, ieri sera, nelle acque del torrente Chiusella. A dare l'allarme sono stati i figli dell'uomo
PONT CANAVESE - Un annullo filatelico per il «Concert dla Rua»
PONT CANAVESE - Un annullo filatelico per il «Concert dla Rua»
Poste Italiane, in occasione della XXIII^ Edizione «Concert dla Rua» la notte della Pace, partecipa con un annullo filatelico
COLLERETTO G. - Il Bioindustry Park nel network della ricerca
COLLERETTO G. - Il Bioindustry Park nel network della ricerca
Sono stati sottoscritti gli accordi tra l'Infn Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e i primi Bic Business Innovation Centre
MONGOL RALLY - Si spacca il vetro ma «Il Pandone» viaggia lo stesso - FOTO
MONGOL RALLY - Si spacca il vetro ma «Il Pandone» viaggia lo stesso - FOTO
Il duo di Valperga, a bordo di una mitica Panda (vecchio modello) ha già dovuto dribblare alla Cristiano Ronaldo alcune inevitabili sfighe...
VIALFRE' - Torna Apolide, il «Green Man Festival» italiano nell'area naturalistica Pianezze
VIALFRE
Apolide significa senza cittadinanza, senza casa. Il festival nasce 15 anni fa grazie all'associazione To Locals, nel piccolo paese di Alpette con il nome di Alpette Rock Free Festival
IVREA - Operaio muore punto da una vespa: condannato il datore di lavoro
IVREA - Operaio muore punto da una vespa: condannato il datore di lavoro
E' quanto ha deciso oggi il giudice Ludovico Morello del tribunale di Ivrea a conclusione del processo di primo grado che vedeva alla sbarra, per omicidio colposo, un imprenditore di 46 anni del cuneese. La vittima aveva 44 anni
VOLPIANO - Rubava gioielli nelle case dove lavorava: condannata
VOLPIANO - Rubava gioielli nelle case dove lavorava: condannata
La collaboratrice domestica infedele rubava oggetti preziosi nelle case dove lavorava. E' stata condannata a undici mesi
RIVAROLO - Nel sottopasso della morte il Comune installa il semaforo
RIVAROLO - Nel sottopasso della morte il Comune installa il semaforo
Dopo l'incidente costato la vita ad un operaio di Favria, via libera ai lavori per installare un impianto semaforico in grado di segnalare l'acqua alta nel sottopasso di via Galileo Ferraris che porta a Feletto
CASTELLAMONTE - Minacce nei bar: clienti violenti già in libertà
CASTELLAMONTE - Minacce nei bar: clienti violenti già in libertà
La convalida del fermo è stata effettuata dal giudice che non ha ritenuto i due pericolosi per l'incolumità pubblica
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore