CANAVESE - Reddito di inclusione: ecco come fare per averlo

| Dal 1 gennaio parte la misura ministeriale contro la povertą. Gią numerose le domande arrivate ai servizi assistenziali

+ Miei preferiti
CANAVESE - Reddito di inclusione: ecco come fare per averlo
Dal primo gennaio 2018 parte la misura ministeriale di contrasto alla povertà, il Reddito di inclusione (REI). La nuova misura sostituirà il SIA (Sostegno per l'inclusione attiva) e l'ASDI (Assegno di disoccupazione). Il REI inaugura un nuovo approccio integrato alle politiche sociali, poiché introduce il concetto di una sorta di "patto" tra Istituzioni e beneficiario, il quale usufruirà sì di un sussidio economico ma a condizione che si impegni ad attivarsi sulla base di un progetto personalizzato e condiviso con i servizi sociali territoriali.

Il REI si compone dunque di due parti:
1. un beneficio economico, erogato mensilmente attraverso una Carta di pagamento elettronica (Carta REI);
2. un progetto personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa volto al superamento della condizione di povertà.

Per accedere alla misura bisogna essere in possesso di specifici requisiti reddituali (ISEE inferiore a € 6000,00 e ISRE inferiore a € 3000,00) e patrimoniali (valore patrimoniale immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore a € 20.000 e valore patrimoniale mobiliare [depositi, conti correnti] non superiore a € 10.000 [ridotto a 8.000 € per la coppia e a 6.000 € per la persona sola]) e, nel 2018, è prevista inizialmente una priorità ai nuclei con figli minorenni o disabili, donne in stato di gravidanza o disoccupati ultra cinquantacinquenni.

Per godere del beneficio, il nucleo familiare del richiedente dovrà aderire ad un progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa sostenuto da una rete integrata di interventi, individuati dai servizi sociali consortili in rete con gli altri servizi del territorio (i centri per l’impiego, i servizi sanitari, le scuole) e con i soggetti del terzo settore, le parti sociali e tutta la comunità. Il progetto viene costruito insieme al nucleo familiare sulla base di una valutazione globale delle problematiche, dei bisogni, delle risorse e coinvolge tutti i componenti, instaurando un patto tra servizi e famiglie che implica una reciproca assunzione di responsabilità e di impegni. Le attività possono riguardare i contatti con i servizi, la ricerca attiva di lavoro, l’adesione a progetti di formazione, la frequenza e l’impegno scolastico, la prevenzione e la tutela della salute. L’obiettivo è aiutare le famiglie a superare la condizione di povertà e riconquistare gradualmente l’autonomia.

Nel territorio del Canavese si sono costituiti in un unico ambito omogeneo i Consorzi C.I.S.S.-38 di Cuorgnè, C.I.S.S-A.C. di Caluso e IN.RE.TE. di Ivrea con ruolo di capofila, per la gestione complessiva della misura ministeriale e hanno avviato la fase operativa per la raccolta e la trasmissione delle domande dei cittadini all’INPS. Dal 1 dicembre è possibile presentare la domanda presso il Consorzio competente per il proprio comune di residenza.

Consorzio IN.RE.TE. SPORTELLO INFORMAZIONE SOCIALE, via Circonvallazione 54/B – Ivrea tel. 0125 646114 – 0125 646147, mail sportellosociale@inrete.to.it.
CONSORZIO CISS38 SPORTELLO INFORMAZIONE SOCIALE, via Ivrea 100 – Cuorgnè tel 0124-657904 o da rete fissa numero verde gratuito- 800 030 717 mail info.ciss38@ruparpiemonte.it.
CONSORZIO CISS-AC SPORTELLO INFORMAZIONE SOCIALE, Via San Francesco d’Assisi, n. 2 – Caluso Tel. 0119893511 mail: sportellosociale@cissac.it.

Cronaca
CASTELLAMONTE - Il finto autovelox di nuovo abbattuto: una vendetta?
CASTELLAMONTE - Il finto autovelox di nuovo abbattuto: una vendetta?
Lungo la provinciale che da Sant'Antonio porta in cittą il totem arancione č finito nel prato a lato della carreggiata
CASTELLAMONTE - Vigili del fuoco in festa per Santa Barbara - FOTO
CASTELLAMONTE - Vigili del fuoco in festa per Santa Barbara - FOTO
Festa con ottimi auspici per il 2019 che dovrebbe essere l'anno buono per l'entrata in servizio della nuova caserma
CASTELLAMONTE - Folla di fans e bambini per Alvaro Vitali - FOTO
CASTELLAMONTE - Folla di fans e bambini per Alvaro Vitali - FOTO
L'attorie sostiene l'iniziativa «50 mila anime per Kevin» per aiutare un bimbo torinese alle prese con una gravissima malformazione complessa della gamba destra
FAVRIA - I donatori di sangue in festa: «W la Fidas» - FOTO
FAVRIA - I donatori di sangue in festa: «W la Fidas» - FOTO
«Grazie ai 376 donatori che hanno offerto il braccio per donare e che ci hanno permesso di raccogliere 525 sacche»
CANAVESE - Vendemmia 2018 da quattro stelle per l'Erbaluce: forse la migliore tra le vendemmie dal 2000
CANAVESE - Vendemmia 2018 da quattro stelle per l
Il risultato migliore č per il Nebbiolo di Langhe e Roero, Pelaverga di Verduno e il Cortese zona Gavi, che si aggiudicano quasi l'eccellenza. Tra i vigneti del Piemonte, la produzione di vino č stata di poco pił di 2,5 milioni di ettolitri
SETTIMO VITTONE - Condannato forestale per maltrattamenti
SETTIMO VITTONE - Condannato forestale per maltrattamenti
E' la seconda condanna per G.F, carabiniere forestale di 39 anni, per maltrattamenti nei confronti di una donna
METEO CANAVESE - Possibile domenica invernale con un po' di neve
METEO CANAVESE - Possibile domenica invernale con un po
Le previsioni di Arpa Piemonte confermano l'ingresso di una area di bassa pressione atlantica sul Mediterraneo occidentale determina un peggioramento delle condizioni
CASTELLAMONTE - Il mitico «Pierino» ospite all'Ufficio postale di Babbo Natale
CASTELLAMONTE - Il mitico «Pierino» ospite all
Domenica 16 dicembre dalle 15 alle 18 ospite d'eccezione a Castellamonte: il mitico «Pierino», al secolo Alvaro Vitali
CASELLE - Aumentano i controlli antiterrorismo all'aeroporto Pertini
CASELLE - Aumentano i controlli antiterrorismo all
Il Questore di Torino ha disposto un ulteriore rafforzamento del dispositivo di controllo gią in atto nei luoghi sensibili
RIVAROLO CANAVESE - Autovelox nascosto nell'auto del Comune: attenzione ai limiti di velocitą
RIVAROLO CANAVESE - Autovelox nascosto nell
A fronte delle richieste di alcuni residenti sul presunto sfrecciare di auto all'interno del centro abitato, l'altro pomeriggio il sistema č stato installato su una Panda e testato in frazione Mastri, all'ingresso del caseggiato
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore