CANAVESE - Scandalo nelle camere mortuarie di Ivrea e Cuorgnè: in sedici rinviati a giudizio

| Lo ha deciso il gup del tribunale eporediese che ha accolto la richiesta del procuratore Giuseppe Ferrando. Andranno tutti a processo i dipendenti dell’Asl e i titolari di diverse agenzie di pompe funebri del Canavese

+ Miei preferiti
CANAVESE - Scandalo nelle camere mortuarie di Ivrea e Cuorgnè: in sedici rinviati a giudizio
Rinvio a giudizio per i sedici indagati nel giro di mazzette scoperto dalla guardia di finanza, l’anno scorso, nelle camere mortuarie degli ospedali di Ivrea e Cuorgnè. Lo ha deciso il gup del tribunale eporediese che ha accolto la richiesta del procuratore Giuseppe Ferrando. Andranno tutti a processo i dipendenti dell’Asl e i titolari di diverse agenzie di pompe funebri del Canavese.
 
Le accuse, a vario titolo, sono di corruzione, truffa e favoreggiamento. A far scattare gli accertamenti è stato un impresario della zona che ha notato uno strano giro di denaro tra colleghi e infermieri. E’ toccato poi alla guardia di finanza di Ivrea, con appostamenti e video, raccogliere prove sufficienti per dimostrare il giro di mazzette. I finanzieri hanno messo in luce la consuetudine di alcune imprese di allungare 50 e 100 euro agli operatori dell’Asl. Dagli obitori, secondo la procura, sarebbero partite specifiche indicazioni ai familiari delle persone decedute, circa le imprese a cui rivolgersi per ottenere un buon servizio funebre per il caro estinto. In alcuni casi, inoltre, la vestizione delle salme da parte dei sanitari veniva curata con maggiore attenzione se accompagnata da somme di denaro elargite dall’impresa incaricata del servizio funebre. 
 
Dagli accertamenti, però, solo in un caso un dipendente dell'Asl avrebbe anche indirizzato i famigliari di un defunto a servirsi di una ben precisa agenzia di pompe funebri. L’azienda sanitaria si è costituita parte civile. Gli imputati sono Mauro Colmuto, Gianni Biolatti, Daniela Capelli e Gianpiero De Filippi, tutti dipendenti dell’Asl in servizio nelle camere mortuarie di Ivrea e Cuorgnè. Poi ci sono gli imprenditori: Giuseppe Pavese, Paola e Giovanni Battista Allera, Mauro Ceregati, Piero Florian, Marco Regis, Giuseppe Sanapo, Stefano Spinucci, Claudio Brunetto, Roberto Giglio Tos, Lauretta Schiumsky. L’unica imputata per favoreggiamento personale è Aldisia Trione, 74 anni.
Dove è successo
Cronaca
CUORGNE' - Studenti volenterosi rendono confortevole la scuola
CUORGNE
Realizzato dai ragazzi una sorta di salottino colorato all'interno dello storico istituto cuorgnatese: assolutamente originale
MAZZE' - Donna colpita dalla meningite trasferita all'Amedeo di Savoia
MAZZE
La pensionata, sola in casa, era stata soccorsa dopo l'allarme del figlio che, non riuscendo a contattarla, aveva chiamato il 118
CUORGNÉ – Solenne benedizione degli automezzi in piazza
CUORGNÉ – Solenne benedizione degli automezzi in piazza
In occasione della recente Festa di Sant’Antonio
IVREA - Contro le barriere sensoriali Asl e Apic lavorano insieme
IVREA - Contro le barriere sensoriali Asl e Apic lavorano insieme
All’ingresso dell'ospedale di Ivrea installato un amplificatore portatile con sistema a induzione magnetica donato dall’Apic
SICUREZZA - Furti sui treni: allarme sulla Canavesana. Una zingara denunciata dalla polizia ferroviaria
SICUREZZA - Furti sui treni: allarme sulla Canavesana. Una zingara denunciata dalla polizia ferroviaria
Una quarantunenne, domiciliata nel campo nomadi di strada dell’Aeroporto tra Borgaro e Torino, è stata denunciata per furto aggravato in concorso: agiva con «l'aiuto» dei suoi sei bambini che sono stati affidati alla custodia del nonno
RIVAROLO - Fuga di gas sospetta in via Palestro
RIVAROLO - Fuga di gas sospetta in via Palestro
Indagini in corso da parte dei carabinieri di Rivarolo Canavese
IVREA - Ispezione in carcere: «La situazione è davvero a rischio»
IVREA - Ispezione in carcere: «La situazione è davvero a rischio»
Visita al carcere da parte di Marco Grimaldi, consigliere di Sel, Silvja Manzi e Igor Boni della Direzione nazionale Radicali
CASELLE - Due donne gelose si picchiano in strada per lo stesso uomo: la rissa si conclude con quattro arresti
CASELLE - Due donne gelose si picchiano in strada per lo stesso uomo: la rissa si conclude con quattro arresti
A scatenare il tutto un incontro che, in teoria, avrebbe dovuto essere un chiarimento, tra due donne: una di 43 anni e l'altra di 32. La prima, l'ex moglie di un 41enne residente proprio a Caselle. La seconda, la nuova fiamma dell'uomo
SLAVINA SULL'HOTEL RIGOPIANO - Dal Canavese partirà un altro contingente - FOTO
SLAVINA SULL
Intanto dei 20 nuovi tecnici piemontesi arrivati in loco, un gruppo sarà operativo già in serata, mentre l’altro entrerà in azione domani mattina
LEINI - Incendio in una cascina: muore soffocato un cane
LEINI - Incendio in una cascina: muore soffocato un cane
I padroni, per fortuna, si trovavano fuori casa. A dare l'allame sono stati alcuni residenti della zona. Accertamenti in corso
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore