CANAVESE - Si finge un santone per violentare una donna: 69enne arrestato dai carabinieri

| I carabinieri della sezione di polizia giudiziaria della procura di Torino hanno tratto in arresto il sessantanovenne Guido Cattò. Uno dei casi portati alla luce dagli inquirenti è avvenuto in un Comune dell'alto Canavese

+ Miei preferiti
CANAVESE - Si finge un santone per violentare una donna: 69enne arrestato dai carabinieri
I carabinieri della sezione di polizia giudiziaria della procura di Torino, coordinati dal procuratore aggiunto Anna Maria Loreto e dal sostituto procuratore Mario Bendoni, hanno tratto in arresto il sessantanovenne Guido Cattò, dando esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale torinese. Il Cattò, che in queste ore dovrà rispondere all'interrogatorio del giudice, è accusato di circonvenzione di incapaci ai danni di due donne, nonché di violenza sessuale a carico di una di queste. Uno dei casi portati alla luce dagli inquirenti è avvenuto in un Comune dell'alto Canavese.
 
L’indagine ha permesso di ricostruire come il Cattò riuscisse a blandire la fiducia di persone emotivamente fragili a causa di sventurate vicende personali, creando con loro un sottile legame fondato su effimere promesse, false rassicurazioni e riti catartici riconducibili alla medicina tradizionale indiana. Cattò avrebbe abusato del precario stato psicologico delle vittime, proponendosi come un guru capace di alleviare le loro sofferenze qualora si fossero sottoposte ai riti o se avessero bruciato in casa dei sacchettini magici, confezionati con erbe dallo stesso Cattò che li vendeva alle vittime. 
 
Gli amuleti, in realtà, non contenevano altro che erbe e spezie di comune reperimento sul mercato, così pure non è corrispondente al vero il titolo di ingegnere col quale il Cattò, per accreditarsi, usava presentarsi con le persone con le quali entrava in contatto. In cambio l’indagato otteneva soldi, ricariche telefoniche e favori personali. In un caso il Cattò circuì una vittima ottenendo prestazioni sessuali che a sua detta avrebbero avuto il beneficio curativo, così come da tradizione indiana, di aiutarla a superare le proprie difficoltà in questa delicata sfera personale.
 
Il Cattò plagiava abilmente le vittime, intrecciando con queste un raffinato e subdolo legame, concretamente mantenuto anche grazie ad un continuo contatto telefonico. Per questo motivo sarà chiesta il sequestro dell’utenza telefonica definendo tale atto come un “dovere all’oblio”. L’auspicio della Procura della Repubblica di Torino è che altre vittime, rassicurate dal concreto esito dell’attività, trovino la forza di denunciare il Cattò.
Cronaca
TRAGEDIA A LOCANA - Giovane escursionista precipita e muore: inutili tutti i soccorsi
TRAGEDIA A LOCANA - Giovane escursionista precipita e muore: inutili tutti i soccorsi
Sarebbe scivolato per diversi metri sbattendo contro le rocce. Un volo che, purtroppo, gli è stato fatale. A dare l'allarme sono stati altri escursionisti che hanno chiamato il 118. Indagini dei carabinieri in corso. Aveva solo 29 anni
SAN GIORGIO CANAVESE - Nuovi corsi per diventare volontari Croce Rossa
SAN GIORGIO CANAVESE - Nuovi corsi per diventare volontari Croce Rossa
«Siamo costantemente alla ricerca di nuovo personale per il numero di servizi sempre crescente, dai giovani ai meno giovani, basta aver un po' di tempo e tanta buona volontà»
CASTELLAMONTE - Droga in casa, 34enne italiano denunciato - VIDEO
CASTELLAMONTE - Droga in casa, 34enne italiano denunciato - VIDEO
Una persona denunciata e 240 grammi di marijuana sequestrati. È questo il bilancio dell’attività antidroga svolta nei giorni scorsi
VALPERGA - All'Ambra torna la rassegna dedicata al cinema d'essai
VALPERGA - All
Il calendario si compone di sei appuntamenti con cadenza settimanale dall'8 novembre al 13 dicembre ogni giovedì con biglietto ridotto ad euro 5 per tutti
OZEGNA - Operaio pestato davanti al pub: altre due condanne
OZEGNA - Operaio pestato davanti al pub: altre due condanne
Oggi la vittima vive con la moglie e la bambina che è nata proprio mentre era in coma, pochi giorni dopo il terribile pestaggio
CASELLE - Droga e bici «sospette» nel garage: un 32enne nei guai - FOTO
CASELLE - Droga e bici «sospette» nel garage: un 32enne nei guai - FOTO
Nel corso di un controllo, i militari dell'Arma hanno scoperto in un garage alla periferia di Caselle marijuana e diverse biciclette
IVREA - «Ancora in campo»: buone pratiche per essere in salute
IVREA - «Ancora in campo»: buone pratiche per essere in salute
Tutte le attività sono gratuite e riservate agli ultra sessantacinquenni residenti, previa iscrizione presso lo Sportello Anziani
SETTIMO TORINESE - Inaugurata la nuova sede della Polizia Stradale - FOTO e VIDEO
SETTIMO TORINESE - Inaugurata la nuova sede della Polizia Stradale - FOTO e VIDEO
I lavori, realizzati con Ativa, hanno permesso di recuperare un ex albergo vicino all'innesto della A4 Torino-Milano, della tangenziale e della A5 Torino-Aosta
LEINI - Negoziante picchiato con una sedia: due cinesi denunciati dai carabinieri
LEINI - Negoziante picchiato con una sedia: due cinesi denunciati dai carabinieri
Insulti, minacce e colpi di sedia in testa. E' stato ferito così, giovedì sera, un negoziante cinese di Leini, titolare di un bazar in via Lombardore. Identificati dai militari dell'Arma gli autori della «spedizione punitiva» nel negozio
IVREA - La serie tv del Canada cerca attori e comparse in Canavese
IVREA - La serie tv del Canada cerca attori e comparse in Canavese
Casting in Canavese per la serie tv canadese «Blood & Treasure». L'appuntamento è domenica 21 in sala Santa Marta
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore