CANAVESE - Torna la fiction della Rai: casting per le comparse l'11 novembre

| Le riprese si svolgeranno sui Monti Pelati, nella zona di Vidracco e della Valchiusella, le riprese di una fiction di Rai Uno dedicata a Luisa Spagnoli, imprenditrice italiana nota per aver inventato il «Bacio Perugina»

+ Miei preferiti
CANAVESE - Torna la fiction della Rai: casting per le comparse l11 novembre
La fiction Rai torna in Canavese. Dopo le registrazioni di una puntata del serial «Non uccidere» a Ceresole Reale (con Miriam Leone) e, negli anni scorsi, il boom del castello di Agliè (nella foto) e degli studios di San Giusto Canavese, l'undici novembre si svolgeranno sui Monti Pelati, nella zona della Valchiusella, le riprese di una fiction di Rai Uno dedicata a Luisa Spagnoli. Con tanto di casting per le comparse.
 
Luisa Spagnoli (Perugia, 30 ottobre 1877–Parigi, 21 settembre 1935), è stata un'imprenditrice italiana, soprattutto nota per l'ideazione del Bacio Perugina e per la catena di negozi d'abbigliamento che porta il suo nome. Nel 1907, insieme a Francesco Buitoni, apre una piccola azienda con sede nel centro storico di Perugia, la Perugina, con quindici dipendenti. Con lo scoppio del primo conflitto mondiale a mandar avanti la fabbrica resta solo la signora Spagnoli con i suoi due figli, Mario e Aldo. A guerra finita la Perugina è già una fabbrica con più di cento dipendenti. Luisa Spagnoli fa costruire anche strutture sociali per migliorare la vita dei dipendenti poi si lancia in una nuova impresa: l'allevamento del pollame e dei conigli d'angora. I conigli non vengono uccisi o tosati, ma amorevolmente pettinati per ricavare la lana d'angora per i filati. Luisa, però, non riuscirà a vedere il decollo dell'azienda che inizierà qualche anno dopo la sua morte grazie al figlio Mario.
 
I Monti Pelati sono stati scelti come location per riprodurre l’ambientazione carsica della guerra di trincea, durante la Prima Guerra Mondiale. Il film, a cura della MoviHerat, sarà trasmesso sull'emittente nazionale nell’autunno 2016. «Ci auguriamo sia un’opportunità in più per promuovere questo territorio così unico - fanno sapere dal Comune di Vidracco - infatti nei titoli di coda sarà citata la riserva speciale».
 
La produzione cerca comparse che impersonino i soldati (età compresa tra i 18 ed i 35 circa), per la precisione 10 austriaci (capelli chiari) e 20 italiani (capelli scuri). Gradite barbe e baffi, esclusi i tatuaggi evidenti. Le comparse, retribuite, dovranno essere disponibili dalle 16,00 circa per indossare i costumi, fino a tarda sera; le riprese saranno infatti notturne. Gli interessati possono proporsi scrivendo all’indirizzo rossellachiovetta@gmail.com  indicando i propri dati anagrafici ed altezza, taglia e num di scarpe. Ritrovo in Comune per i costumi.
Dove è successo
Cronaca
TRAGEDIA AL RALLY CITTA' DI TORINO - I medici hanno tentato di rianimare il bambino per 50 minuti
TRAGEDIA AL RALLY CITTA
«Non ci risulta che al momento del via ci fossero persone in posizioni pericolose» dice l'organizzatore della gara. Sarà l'inchiesta della procura di Ivrea a stabilire se, nel corso del rally, le persone si sono spostate dai luoghi sicuri
RIVAROLO - Taglio del nastro per i nuovi locali dell'Anffas - FOTO
RIVAROLO - Taglio del nastro per i nuovi locali dell
La fondazione La Torre-Anffas, nata nel 1985 da un progetto della Regione, assiste numerosi pazienti nella sede rivarolese
METEO - Ondate di calore: in pianura fino a 35 gradi
METEO - Ondate di calore: in pianura fino a 35 gradi
In queste ore l'influenza di un promontorio di alta pressione esteso dal Nord Africa fino alla Penisola Scandinava, garantisce giorni soleggiati e un aumento delle temperature massime
CASELLE-MAPPANO - Aprono gli sportelli casa per i cittadini
CASELLE-MAPPANO - Aprono gli sportelli casa per i cittadini
Il progetto è cofinanziato da Comune di Caselle, Cim di Mappano, Compagnia di San Paolo e associazione Sinapsi
IVREA - Core festeggia i vent'anni di attività al castello di Masino
IVREA - Core festeggia i vent
L’azienda si è caratterizzata per la capacità di seguire le evoluzioni del mercato informatico, superando gli anni di crisi
AGLIE' - Muore in casa a 38 anni: ritrovato dai carabinieri
AGLIE
Si tratta di una persona nota in paese, più volte finito alla ribalta delle cronache. Anni fa aveva salvato i vicini da un incendio
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
Un bimbo di sei anni morto nell'incidente. Al volante dell'auto il pilota Cristian Milano, 47 anni, di Prascorsano, colto da un malore durante la gara. Tanti sportivi si sono stretti al dolore della famiglia del piccolo
TRAGEDIA AL RALLY CITTA' DI TORINO - Muore un bimbo travolto da un'auto: la procura di Ivrea apre un'inchiesta - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTA
Un'auto impegnata nella corsa è uscita di strada travolgendo un'intera famiglia. L'inchiesta è stata affidata al pubblico ministero Ruggero Mauro Crupi. Le indagini sulla dinamica dell'incidente sono in corso a cura dei carabinieri
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
Scontro frontale, oggi intorno alle 16.30. Coinvolti un Fiat Ducato e una Fiat Panda all'incrocio appena fuori il centro abitato
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
Tragedia assurda a Coassolo, nelle Valli di Lanzo. Nel corso del «Rally Città di Torino» un'auto è finita sulla folla. Un bambino di 6 anni è morto travolto dalla vettura in gara. Travolti anche altri tre spettatori
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore