CANAVESE - TUMORI E INCIDENTI LE PRIME CAUSE DI MORTE

| Secondo i dati dell'Asl To4 in aumento le patologie cardiovascolari

+ Miei preferiti
CANAVESE - TUMORI E INCIDENTI LE PRIME CAUSE DI MORTE
L'Asl To4 di Ivrea ha diffuso questa mattina, a Chivasso, i dati sullo "stato di salute" della popolazione nel territorio dell'azienda sanitaria. Il Canavese non si discosta molto dalle medie regionali e nazionali per interventi sanitari, ricoveri e cause di mortalità. «Questo documento – spiega il direttore generale dell'Asl, Flavio Boraso – per quanto rappresenti una fotografia parziale dello stato di salute della nostra popolazione, contribuisce a indirizzare le risorse economiche, non infinite, verso gli obiettivi più efficaci e utili al benessere della nostra comunità, ovviamente in linea con gli obiettivi di salute definiti a livello regionale».
 
LA POPOLAZIONE
Secondo i dati l’azienda ha una popolazione di riferimento di 516.458 residenti nel 2012, 4.333 nati e 5.714 deceduti nello stesso anno. Gli anziani oltre i 65 anni d’età sono 116.949 e rappresentano il 23% della popolazione totale. I distretti di Cuorgnè e di Ivrea sono i più anziani dell’ASL (età media circa 44 anni per gli uomini e 48 per le donne), mentre Settimo Torinese e Chivasso sono i distretti più giovani (età media circa 42 anni per gli uomini e 44 per le donne).
 
CAUSE DI MORTALITA'
Tra le donne, le prime tre cause di decesso sono le patologie cardiovascolari seguite dai tumori e quindi dalle malattie respiratorie, (rispettivamente 136, 128 e 29 morti per 100.000 residenti), mentre per i maschi in primis ci sono i tumori seguiti dalle patologie cardiovascolari e quindi dalle malattie del sistema respiratorio (rispettivamente 219, 201 e 44 morti per 100.000 residenti). Inoltre, per gli uomini la quarta causa di morte è quella legata agli incidenti (39 morti per 100.000 residenti), all’interno della quale una componente importante è quella relativa agli incidenti stradali.
 
I TUMORI
Entrando nello specifico, nell’ambito dei tumori tra gli uomini ha ancora la predominanza il tumore della trachea, dei bronchi e del polmone (65 morti per 100.000 residenti), seguito dal tumore del colon (25 per 100.000) e quindi dal tumore della prostata (16 per 100.000); per le donne, invece, il primato è ancora mantenuto dal tumore della mammella (23 per 100.000), seguito dal tumore della trachea, dei bronchi e del polmone (14 per 100.000) e quindi dal tumore del colon (13 per 100.000). 
 
I RICOVERI
Il carico assistenziale ospedaliero nell’ambito dell’ASL TO4 è rilevato attraverso le schede di dimissione ospedaliera (SDO). Si riscontra che le patologie più presenti, oggetto di ricovero nella nostra Azienda, sono per le donne quelle dell’apparato circolatorio (5.389 ricoveri), seguite dai problemi a livello osseo e muscolare (3.974), dalle patologie del sistema nervoso (3.737 ricoveri, di cui una parte consistente è rappresentata dagli interventi di cataratta) e quelle dell’apparato digerente (2.843). Per i maschi, invece, sono in primo piano i ricoveri per le patologie cardiovascolari (7.466 ricoveri), seguiti da quelli per le malattie dell’apparato digerente (4.085), del sistema nervoso (3.361) e, infine, per le malattie a livello osseo e muscolare (3.234). 
 
Le mappe di distribuzione dei ricoveri elaborate dal Servizio di Epidemiologia sovrazonale di Grugliasco evidenziano, poi, un eccesso di ricoveri per tumore nel Distretto di Cuorgnè per i maschi (il rischio relativo è tra 104 e 107, quindi con una percentuale di eccesso che varia tra il 4 e il 7% rispetto al dato regionale), per patologie respiratorie nel ciriacese (rischio relativo tra 111 e 131) e per incidenti nell’area di Ivrea (rischio relativo tra 112 e 118). Ma tutti i Distretti sanitari dell’ASL TO4 sono caratterizzati da un’alta presenza di ricoveri per le patologie cardiovascolari (rischio relativo tra 106 e 116, quindi  con una percentuale di eccesso che varia tra il 6 e il 16% in più rispetto alla Regione).
 
INCIDENTI DOMESTICI
La relazione pone poi una lente di ingrandimento sui dati dei Pronto Soccorso relativi agli incidenti domestici, rilevati grazie a uno specifico studio regionale. Gli incidenti domestici rappresentano il 10-11% degli accessi in Pronto Soccorso nella nostra Azienda (dato sovrapponibile a quello regionale), più attribuiti ai maschi nell’età infantile e alle femmine nella terza età. Nell’ASL TO4 si passa da 18.795 accessi per incidente domestico nel 2008 a 26.166 nel 2010. La spesa sanitaria media per incidente per persona si aggira attorno a 94 euro nel 2010 (circa 2 milioni e mezzo di euro complessivi), conforme ai valori regionali dello stesso anno.
Cronaca
TRAGEDIA AL RALLY CITTA' DI TORINO - I medici hanno tentato di rianimare il bambino per 50 minuti
TRAGEDIA AL RALLY CITTA
«Non ci risulta che al momento del via ci fossero persone in posizioni pericolose» dice l'organizzatore della gara. Sarà l'inchiesta della procura di Ivrea a stabilire se, nel corso del rally, le persone si sono spostate dai luoghi sicuri
RIVAROLO - Taglio del nastro per i nuovi locali dell'Anffas - FOTO
RIVAROLO - Taglio del nastro per i nuovi locali dell
La fondazione La Torre-Anffas, nata nel 1985 da un progetto della Regione, assiste numerosi pazienti nella sede rivarolese
METEO - Ondate di calore: in pianura fino a 35 gradi
METEO - Ondate di calore: in pianura fino a 35 gradi
In queste ore l'influenza di un promontorio di alta pressione esteso dal Nord Africa fino alla Penisola Scandinava, garantisce giorni soleggiati e un aumento delle temperature massime
CASELLE-MAPPANO - Aprono gli sportelli casa per i cittadini
CASELLE-MAPPANO - Aprono gli sportelli casa per i cittadini
Il progetto è cofinanziato da Comune di Caselle, Cim di Mappano, Compagnia di San Paolo e associazione Sinapsi
IVREA - Core festeggia i vent'anni di attività al castello di Masino
IVREA - Core festeggia i vent
L’azienda si è caratterizzata per la capacità di seguire le evoluzioni del mercato informatico, superando gli anni di crisi
AGLIE' - Muore in casa a 38 anni: ritrovato dai carabinieri
AGLIE
Si tratta di una persona nota in paese, più volte finito alla ribalta delle cronache. Anni fa aveva salvato i vicini da un incendio
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
Un bimbo di sei anni morto nell'incidente. Al volante dell'auto il pilota Cristian Milano, 47 anni, di Prascorsano, colto da un malore durante la gara. Tanti sportivi si sono stretti al dolore della famiglia del piccolo
TRAGEDIA AL RALLY CITTA' DI TORINO - Muore un bimbo travolto da un'auto: la procura di Ivrea apre un'inchiesta - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTA
Un'auto impegnata nella corsa è uscita di strada travolgendo un'intera famiglia. L'inchiesta è stata affidata al pubblico ministero Ruggero Mauro Crupi. Le indagini sulla dinamica dell'incidente sono in corso a cura dei carabinieri
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
Scontro frontale, oggi intorno alle 16.30. Coinvolti un Fiat Ducato e una Fiat Panda all'incrocio appena fuori il centro abitato
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
Tragedia assurda a Coassolo, nelle Valli di Lanzo. Nel corso del «Rally Città di Torino» un'auto è finita sulla folla. Un bambino di 6 anni è morto travolto dalla vettura in gara. Travolti anche altri tre spettatori
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore