CANAVESE - Un fiume di cocaina in 23 Comuni: condannati i vertici della banda che gestiva lo spaccio

| Un giro di affari di circa 150 dosi a settimana (talvolta 15 dosi in una sola ora), per un introito settimanale di circa 12mila euro. Oltre 400 incontri monitorati dai carabinieri con i vari acquirenti a Ivrea, Ozegna e Rivarolo Canavese

+ Miei preferiti
CANAVESE - Un fiume di cocaina in 23 Comuni: condannati i vertici della banda che gestiva lo spaccio
Era un vero e proprio fiume di cocaina destinato ai maggiori centri dell'alto Canavese quello che, l'anno scorso, venne smantellato dai carabinieri della compagnia di Ivrea. L'altra mattina, in tribunale, sono arrivate le condanne per i membri della banda. Nove anni e due mesi per Giuseppe Cocco, 63 anni, di Rivarolo Canavese, disoccupato, considerato dagli inquirenti l'uomo che smerciava la coca a centinaia di clienti. Cinque anni e otto mesi, invece, a Nunzio Ficarra, 48 anni di Castellamonte, panettiere un tempo titolare di un negozio in città (attività poi ceduta) e un laboratorio a Valperga. Un terzo uomo, Daniele Leffi ha invece patteggiato una condanna a un anno e sei mesi. Andrà invece a giudizio con un secondo processo un altro membro della banda, titolare di diversi kebab a Torino: Rachid El Habi, 38 anni, che secondo i militari dell'Arma era il tramite tra i canavesani e i narcotrafficanti che procuravano la droga.
 
Secondo le indagini il gruppo deteneva il monopolio dello spaccio di cocaina in 23 comuni del Canavese: Ivrea, Rivarolo, Agliè, Strambino, Ozegna, Castellamonte, Bairo, San Giusto Canavese, San Giorgio Canavese, Cuorgnè, Strambinello, Favria, Baldissero Canavese, Feletto, Salassa, Lusigliè, Bosconero, Montalenghe, Parella, Valperga, Colleretto Giacosa, Burolo e Ciconio. Un giro di affari di circa 150 dosi a settimana (talvolta 15 dosi in una sola ora), per un introito settimanale di circa 12.000 euro.  Gli oltre 400 incontri monitorati dai carabinieri con i vari acquirenti, tutti di età compresa tra i 28 e i 52 anni, avvenivano in diversi luoghi di volta in volta concordati, oppure nei pressi di tre bar: uno ad Ozegna, uno ad Ivrea ed uno a Rivarolo.
 
Gli indagati, temendo di essere intercettati al telefono, sia fra di loro che con i rispettivi acquirenti, non usavano mai il termine cocaina e non facevano mai espresso riferimento alla cessione della sostanza stupefacente ma adottavano un linguaggio convenzionale, utilizzando ad esempio riferimenti ad incontri per un caffè piuttosto che per un aperitivo per concordare in realtà gli incontri finalizzati alla vendita della droga.
Galleria fotografica
CANAVESE - Un fiume di cocaina in 23 Comuni: condannati i vertici della banda che gestiva lo spaccio - immagine 1
CANAVESE - Un fiume di cocaina in 23 Comuni: condannati i vertici della banda che gestiva lo spaccio - immagine 2
CANAVESE - Un fiume di cocaina in 23 Comuni: condannati i vertici della banda che gestiva lo spaccio - immagine 3
CANAVESE - Un fiume di cocaina in 23 Comuni: condannati i vertici della banda che gestiva lo spaccio - immagine 4
CANAVESE - Un fiume di cocaina in 23 Comuni: condannati i vertici della banda che gestiva lo spaccio - immagine 5
CANAVESE - Un fiume di cocaina in 23 Comuni: condannati i vertici della banda che gestiva lo spaccio - immagine 6
Cronaca
AUTOSTRADA TORINO-AOSTA - Cisterna piena di azoto liquido si ribalta subito dopo lo svincolo di Volpiano - FOTO
AUTOSTRADA TORINO-AOSTA - Cisterna piena di azoto liquido si ribalta subito dopo lo svincolo di Volpiano - FOTO
Per fortuna il mezzo pesante si è fermato pochi metri prima di un viadotto, evitando la collisione. L'autista, ferito, è stato soccorso dal personale del 118 e trasportato all'ospedale di Chivasso. Dinamica al vaglio della polizia stradale
CANAVESE - Sesso e droga con l'amico 14enne della figlia: oggi la donna sarà interrogata a Ivrea
CANAVESE - Sesso e droga con l
Comparirà questa mattina ad Ivrea davanti al gip Stefania Cugge l'infermiera di 42 anni che è stata arrestata dai carabinieri, ritenuta responsabile di aver commesso degli atti sessuali con un minorenne, compagno di scuola della figlia
IVREA - Ha mosso i suoi primi passi il futuro «Museo Diocesano»
IVREA - Ha mosso i suoi primi passi il futuro «Museo Diocesano»
Sabato scorso il vescovo ha presentato il lavoro di restauro che si è svolto in alcune delle sale dell'ex Seminario Maggiore
ECONOMIA - E' nata l'Agenzia per lo Sviluppo del Canavese
ECONOMIA - E
Tra gli asset strategici per connettere il Canavese ad un nuovo e importante sviluppo economico, vi sono le Infrastrutture
RIVAROLO - Schianto in via Valle, auto sfonda un garage - FOTO
RIVAROLO - Schianto in via Valle, auto sfonda un garage - FOTO
La Clio ha iniziato a sbandare fino a quando non ha terminato la propria corsa contro il portone di un garage
CANISCHIO - Vandali idioti hanno decapitato la statua della Madonna
CANISCHIO - Vandali idioti hanno decapitato la statua della Madonna
La Madonna delle Rocche di San Martino è nota agli abitanti della zona e ai tanti appassionati delle passeggiate in montagna
RIVAROLO - Folla di bimbi (e non solo) per il carnevale - VIDEO
RIVAROLO - Folla di bimbi (e non solo) per il carnevale - VIDEO
Il carnevale delle frazioni, quest'anno, si è svolto a Vesignano. Buona la partecipazione del pubblico alla manifestazione
OZEGNA - Paolo e Wilma sono i Gavason del Carnevale 2019 - FOTO
OZEGNA - Paolo e Wilma sono i Gavason del Carnevale 2019 - FOTO
I personaggi sono stati presentati sabato, per la prima volta, dal balcone che si affaccia sulla piazza principale del paese. Una "novità" rispetto alle edizioni precedenti, promossa dalla Pro Loco di Ozegna
MAPPANO - Successo per la sfilata dei carri di carnevale - FOTO
MAPPANO - Successo per la sfilata dei carri di carnevale - FOTO
La giornata è iniziata alle 12.30 con la distribuzione di polenta e salsiccia in piazza Giovanni Paolo II. Poi la sfilata in paese
CANAVESE - Sesso e droga con un ragazzino quattordicenne: una donna di 42 anni arrestata dai carabinieri
CANAVESE - Sesso e droga con un ragazzino quattordicenne: una donna di 42 anni arrestata dai carabinieri
I carabinieri di Leini hanno notificato un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di una donna di 42 anni ritenuta responsabile di atti sessuali con un minore e cessione di stupefacente. Indagine della procura di Ivrea
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore