CANAVESE - Una meningite ben curata: una storia a lieto fine

| A volte, le cose precipitano (purtroppo). A volte no. Allo scampato pericolo la conferma che c'č anche una sanitą che funziona

+ Miei preferiti
CANAVESE - Una meningite ben curata: una storia a lieto fine
Un caso di meningite genera sempre paura e stato di emergenza. Anche perchè, come purtroppo insegnano le recenti cronache del Canavese, di meningite si può anche morire. E anche quando una malattia così devastante non è contagiosa, la paura è sempre il primo stato d'animo con il quale dover fare i conti. A volte, le cose precipitano (purtroppo). A volte no. Così quando il pericolo è scampato ci si rende conto che c'è anche una sanità che funziona. Sulle pagine di QC ospitiamo spesso le lamentele (doverose) di utenti alle prese con i disservizi della sanità locale. Ed è quindi doveroso pubblicare queste due righe che ci ha inviato una famiglia del ciriacese che ha dovuto affrontare un caso di meningite. Con tanto di ringraziamenti a quei medici e a quei volontari della croce rossa che si sono dati da fare in quei giorni estremamente difficili.
 
«Febbre alta e stato confusionale. La corsa in ospedale. Un'ansia crescente di fronte ad una diagnosi che non arriva. Non capiscono cosa sia. Ancora un esame, l'ultimo: è meningite; ricostruiscono così i fatti, mentre la paura piomba prepotente su una famiglia delle Valli di Lanzo. "Non è contagiosa" assicurano i medici, ma non è sufficiente a calmare la forte preoccupazione dei parenti. 
 
Sono passati più di quindici giorni dalla sera del ricovero, era il 5 febbraio, ed ora, che quella paura è solo un ricordo, la famiglia sente il bisogno di ringraziare tutti. Un ringraziamento che parte direttamente dal cuore e vuole raggiungere i volontari della Croce Rossa e lo staff medico, e infermieristico, del Pronto Soccorso e dei reparti di Rianimazione e Neurologia dell'Ospedale Civile di Ciriè che, attraverso una terapia appropriata ed un costante monitoraggio della situazione clinica, hanno saputo restituire la serenità a questa famiglia. Resterà una storia da raccontare. Una storia a lieto fine».
Dove è successo
Cronaca
IVREA-CASTELLAMONTE - «I colori del sorriso» per la pediatria dell'ospedale
IVREA-CASTELLAMONTE - «I colori del sorriso» per la pediatria dell
Al reparto saranno consegnati cartelloni, matite e pennarelli con cui i volontari dell'Ugi coinvolgeranno i piccoli pazienti
CUORGNE' - Domenica torna una super Fiera di San Martino
CUORGNE
Sarą una grandissima giornata per la cittadina altocanavesana anche grazie a un programma di eventi estremamente ricco
TORINO-CERES - Calci e pugni a uno studente: č caccia ai bulli
TORINO-CERES - Calci e pugni a uno studente: č caccia ai bulli
La vittima, uno studente di 19 anni residente a Lanzo č finito al pronto soccorso di Cirič. Indagini dei carabinieri in corso
CANAVESE - Studenti a scuola d'impresa con Confindustria - FOTO
CANAVESE - Studenti a scuola d
Al Pmi Day di quest'anno hanno partecipato 47 classi di otto scuole del territorio per un totale di quasi 1000 studenti
GRAN PARADISO - Il Parco compie 95 anni: due giorni di festa a Ceresole Reale
GRAN PARADISO - Il Parco compie 95 anni: due giorni di festa a Ceresole Reale
Il Parco Nazionale Gran Paradiso si prepara a celebrare due importanti traguardi: il primo č il 70ennale di istituzione del Corpo di Sorveglianza, formato dai guardaparco
RAPINA CON SPARATORIA - In prognosi riservata i titolari della stazione di servizio: un uomo di Mappano vivo per miracolo
RAPINA CON SPARATORIA - In prognosi riservata i titolari della stazione di servizio: un uomo di Mappano vivo per miracolo
I feriti, molto gravi, sono il titolare dell'impianto, Ugo Esposito, e la moglie Filomena. 68 anni lui, 65 anni lei. Sono residenti a Leini e da molti anni gestiscono quella stazione di servizio al confine tra Mappano e Torino
LEINI - Agguato al benzinaio a Torino: due leinicesi feriti a colpi di pistola. Posti di blocco dei carabinieri in tutta la zona
LEINI - Agguato al benzinaio a Torino: due leinicesi feriti a colpi di pistola. Posti di blocco dei carabinieri in tutta la zona
Un uomo e una donna residenti a Leini sono rimasti feriti dopo una sparatoria. E' successo questa mattina al distributore Tamoil di strada Cuorgné, ai confini tra Mappano e Torino. Indagini dei carabinieri in corso
ECONOMIA - Un bando del Gal per aiutare le imprese turistiche
ECONOMIA - Un bando del Gal per aiutare le imprese turistiche
Le risorse pubbliche disponibili ammontano ad 750 mila euro. Le imprese potranno chiedere un contributo fino al 50%
AGLIE' - A «Comuni Fioriti» il successo della scuola alladiese - FOTO
AGLIE
Le premiazioni del concorso "Comuni fioriti" hanno avuto luogo a Spello il 12 novembre scorso e il Comune č stato premiato con 2 fiori
COSSANO - Scappa alla vista dei carabinieri: denunciato - VIDEO
COSSANO - Scappa alla vista dei carabinieri: denunciato - VIDEO
Ben occultato nel bagagliaio della sua auto, i carabinieri hanno trovato un tubo in metallo rivestito con la gomma
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore