CASELLE - Allarme salute per chi abita vicino all'aeroporto

| Lo dicono i dati di uno studio condotto da Arpa e Asl d'Ivrea

+ Miei preferiti
CASELLE - Allarme salute per chi abita vicino allaeroporto
Sono stati resi pubblici i dati dello studio epidemiologico SERA (Studio sugli Effetti del Rumore Aeroportuale) che ha coinvolto lo scalo Sandro Pertini di Caselle. L'Asl To4 d'Ivrea ha presentato i risultati agli amministratori dei comuni interessati (Caselle, San Francesco al Campo e San Maurizio Canavese). L’obiettivo generale dello studio era quello di valutare l’impatto che la presenza di rumore aereo nei pressi degli aeroporti può avere sulla salute delle persone che risiedono per molto tempo nelle vicinanze. Secondo i dati i disagi si estendono fino al territorio di Rivarolo Canavese.
 
Lo studio ha evidenziato un impatto rilevante del rumore aeroportuale sulla salute dei residenti e ha consigliato l’opportunità di una valutazione epidemiologica continua e misure di mitigazione del rumore per tutelare la salute. «La Valutazione integrata di componenti ambientali e sanitarie degli Enti preposti – ha fatto sapere il Direttore Generale di Arpa, Angelo Robotto – oltre a essere un obiettivo presente in tutti i Piani di Prevenzione Nazionali e Regionali, ha permesso anche in questo caso una collaborazione proficua tra Arpa e Asl per gli aspetti di competenza». SERA aveva l’obiettivo di studiare l’associazione tra la residenza in prossimità degli aeroporti coinvolti nello studio e la variazione dei livelli della pressione arteriosa, la frequenza di fastidio provocato (annoyance) e la presenza di disturbi del sonno in un campione di popolazione residente da almeno due anni nelle vicinanze di questi aeroporti, con età compresa tra i 45 e i 70 anni.
 
L'indagine ha previsto un’intervista, mediante questionario, al campione di popolazione identificato, individuato nelle liste anagrafiche comunali sulla base dell’impatto acustico della sorgente aeroportuale stimato sulla base del numero di voli del 2008. Sul territorio circostante l’aeroporto di Torino-Caselle sono quindi state eseguite 262 interviste, di cui 45% maschi e 55% femmine, pari al 66% di quanto programmato (400 interviste). Questo campione locale rappresenta il 14% del campione generale di 1.898 intervistati. L’età media degli intervistati è stata di 58 anni, sovrapponibile a quella del campione generale. Il 10% degli intervistati svolge attività connesse con l’aeroporto, percentuale un po’ più alta rispetto al campione completo (7%).
 
Sommando i dati di Caselle a quelli degli altri aeroporti italiani dove è stata condotta la stessa analisi (Pisa, Venezia, Milano-Linate, Milano-Malpensa, Roma-Ciampino) i dati medi sono quantomeno preoccupanti. Per quanto concerne la valutazione della presenza di ipertesi, complessivamente i valori percentuali nel campione locale risultano vicini a quelli del campione italiano totale, anche se di poco superiori: 42,7% di ipertesi nel campione locale, contro il 40,1% nel campione italiano. Il 32% degli intervistati locali ha dichiarato di essere “infastidito” dal rumore aeroportuale, contro il 28,4% del campione totale.
 
Dall’analisi complessiva dello studio SERA è emersa un’associazione statisticamente significativa tra rumore aeroportuale notturno e delle prime ore del mattino e la pressione arteriosa massima (+ 6,3 e + 4,7 millimetri di mercurio, rispettivamente) nei soggetti residenti nelle aree più rumorose (65 decibel o più) rispetto alle aree meno rumorose.
 
Quantificando i risultati in termini numerici, lo studio ha permesso di calcolare che tra i 5.510 abitanti residenti nelle aree oltre i 55 decibel vi sono 222 casi di ipertensione dovuta al rumore aeroportuale, con almeno 1 infarto cardiaco tra i 3.499 residenti nella fascia più rumorosa (oltre i 60 decibel). Rilevante è, infine, il dato dell’annoyance (fastidio) e dei disturbi del sonno. Tra gli 8.596 residenti nella fascia superiore a 50 decibel si stimano che siano 1.517 le persone seriamente infastidite dal rumore degli aerei e 764 le persone con disturbi del sonno dovuti al rumore aeroportuale.
 
Secondo i dati relativi all'aeroporto di Torino-Caselle (riportati nella tabella qui sotto), i disagi legati al rumore riguardano in particolar modo i residenti di Caselle, San Maurizio e San Francesco al Campo, ma l'indagine si è allargata fino a comprendere aree dei Comuni di Borgaro (a sud) e Rivarolo Canavese (a nord) dove il rumore genera comunque delle problematiche benché, ovviamente, lievi.
Galleria fotografica
CASELLE - Allarme salute per chi abita vicino allaeroporto - immagine 1
Cronaca
PONT CANAVESE - Dopo lo «stop» torna la festa della transumanza
PONT CANAVESE - Dopo lo «stop» torna la festa della transumanza
Questa sarà la prima edizione della Transumanza biennale: i promotori hanno scelto di scandire la festa ogni due anni
BROSSO - La montagna va a fuoco: gli incendi a quota 1700
BROSSO - La montagna va a fuoco: gli incendi a quota 1700
Vigili del fuoco e Aib impegnati a domare i roghi. Chiesto anche l'intervento dell'elicottero. Fiamme favorite dal vento
IVREA - Scandalo protesi: l'azienda sanitaria del Canavese contatta i pazienti operati
IVREA - Scandalo protesi: l
«Per estremo scrupolo tutti gli utenti ai quali è stata impiantata la protesi di ginocchio Ceraver tra il 2014 e il 2017 saranno contattati dall'Asl per dare loro la massima assicurazione in merito alla qualità del dispositivo impiantato»
BORGARO-TORINO - Incidente stradale: scontro tra una cisterna, un camion e due auto. Tangenziale in tilt - FOTO
BORGARO-TORINO - Incidente stradale: scontro tra una cisterna, un camion e due auto. Tangenziale in tilt - FOTO
Tangenziale nord bloccata, questa mattina, a causa di un incidente stradale che si è verificato appena dopo lo svincolo di Borgaro Torinese in direzione Venaria Reale. Quattro i mezzi coinvolti. Una persona ferita
CANAVESANA - Si blocca il passaggio a livello Rfi: ritardi di 30 minuti
CANAVESANA - Si blocca il passaggio a livello Rfi: ritardi di 30 minuti
Un problema a un passaggio a livello di Rfi, per ragioni di sicurezza, ha temporaneamente bloccato la circolazione
FAVRIA - In bici per riscoprire le bellezze del paese - FOTO
FAVRIA - In bici per riscoprire le bellezze del paese - FOTO
Domenica 17 settembre la Pro Loco di Favria, con il patrocinio del Comune, ha organizzato l'ormai consueta biciclettata
LEINI-CASTELLAMONTE - Guasto al bus: gli studenti del liceo restano a piedi
LEINI-CASTELLAMONTE - Guasto al bus: gli studenti del liceo restano a piedi
La corsa da Leini delle 7.35 è saltata. Quando Gtt ha trovato un bus sostitutivo, gli studenti si erano già arrangiati
IVREA - Protesi scadenti: pazienti utilizzati come cavie anche in Canavese. L'inchiesta sui medici si allarga
IVREA - Protesi scadenti: pazienti utilizzati come cavie anche in Canavese. L
Si allarga anche al Canavese, e in particolare a Ivrea, l'inchiesta della procura di Monza sulle protesi scadenti utilizzate in alcune cliniche grazie a medici compiacenti. Dalle intercettazioni è emerso un quadro drammatico
AUTOSTRADA A4 - Camion tampona auto: due persone ferite
AUTOSTRADA A4 - Camion tampona auto: due persone ferite
A causa dell'incidente, tra le 15 e le 17, si sono formate lunghe code sull'autostrada in direzione Milano. Due corsie chiuse
CASELLE - La Grecia è più vicina: in arrivo il volo per Atene
CASELLE - La Grecia è più vicina: in arrivo il volo per Atene
L'aeroporto di Caselle e la compagnia aerea Aegean annunciano il nuovo collegamento per la capitale della Grescia da giugno 2018
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore