CASELLE - Allarme salute per chi abita vicino all'aeroporto

| Lo dicono i dati di uno studio condotto da Arpa e Asl d'Ivrea

+ Miei preferiti
CASELLE - Allarme salute per chi abita vicino allaeroporto
Sono stati resi pubblici i dati dello studio epidemiologico SERA (Studio sugli Effetti del Rumore Aeroportuale) che ha coinvolto lo scalo Sandro Pertini di Caselle. L'Asl To4 d'Ivrea ha presentato i risultati agli amministratori dei comuni interessati (Caselle, San Francesco al Campo e San Maurizio Canavese). L’obiettivo generale dello studio era quello di valutare l’impatto che la presenza di rumore aereo nei pressi degli aeroporti può avere sulla salute delle persone che risiedono per molto tempo nelle vicinanze. Secondo i dati i disagi si estendono fino al territorio di Rivarolo Canavese.
 
Lo studio ha evidenziato un impatto rilevante del rumore aeroportuale sulla salute dei residenti e ha consigliato l’opportunità di una valutazione epidemiologica continua e misure di mitigazione del rumore per tutelare la salute. «La Valutazione integrata di componenti ambientali e sanitarie degli Enti preposti – ha fatto sapere il Direttore Generale di Arpa, Angelo Robotto – oltre a essere un obiettivo presente in tutti i Piani di Prevenzione Nazionali e Regionali, ha permesso anche in questo caso una collaborazione proficua tra Arpa e Asl per gli aspetti di competenza». SERA aveva l’obiettivo di studiare l’associazione tra la residenza in prossimità degli aeroporti coinvolti nello studio e la variazione dei livelli della pressione arteriosa, la frequenza di fastidio provocato (annoyance) e la presenza di disturbi del sonno in un campione di popolazione residente da almeno due anni nelle vicinanze di questi aeroporti, con età compresa tra i 45 e i 70 anni.
 
L'indagine ha previsto un’intervista, mediante questionario, al campione di popolazione identificato, individuato nelle liste anagrafiche comunali sulla base dell’impatto acustico della sorgente aeroportuale stimato sulla base del numero di voli del 2008. Sul territorio circostante l’aeroporto di Torino-Caselle sono quindi state eseguite 262 interviste, di cui 45% maschi e 55% femmine, pari al 66% di quanto programmato (400 interviste). Questo campione locale rappresenta il 14% del campione generale di 1.898 intervistati. L’età media degli intervistati è stata di 58 anni, sovrapponibile a quella del campione generale. Il 10% degli intervistati svolge attività connesse con l’aeroporto, percentuale un po’ più alta rispetto al campione completo (7%).
 
Sommando i dati di Caselle a quelli degli altri aeroporti italiani dove è stata condotta la stessa analisi (Pisa, Venezia, Milano-Linate, Milano-Malpensa, Roma-Ciampino) i dati medi sono quantomeno preoccupanti. Per quanto concerne la valutazione della presenza di ipertesi, complessivamente i valori percentuali nel campione locale risultano vicini a quelli del campione italiano totale, anche se di poco superiori: 42,7% di ipertesi nel campione locale, contro il 40,1% nel campione italiano. Il 32% degli intervistati locali ha dichiarato di essere “infastidito” dal rumore aeroportuale, contro il 28,4% del campione totale.
 
Dall’analisi complessiva dello studio SERA è emersa un’associazione statisticamente significativa tra rumore aeroportuale notturno e delle prime ore del mattino e la pressione arteriosa massima (+ 6,3 e + 4,7 millimetri di mercurio, rispettivamente) nei soggetti residenti nelle aree più rumorose (65 decibel o più) rispetto alle aree meno rumorose.
 
Quantificando i risultati in termini numerici, lo studio ha permesso di calcolare che tra i 5.510 abitanti residenti nelle aree oltre i 55 decibel vi sono 222 casi di ipertensione dovuta al rumore aeroportuale, con almeno 1 infarto cardiaco tra i 3.499 residenti nella fascia più rumorosa (oltre i 60 decibel). Rilevante è, infine, il dato dell’annoyance (fastidio) e dei disturbi del sonno. Tra gli 8.596 residenti nella fascia superiore a 50 decibel si stimano che siano 1.517 le persone seriamente infastidite dal rumore degli aerei e 764 le persone con disturbi del sonno dovuti al rumore aeroportuale.
 
Secondo i dati relativi all'aeroporto di Torino-Caselle (riportati nella tabella qui sotto), i disagi legati al rumore riguardano in particolar modo i residenti di Caselle, San Maurizio e San Francesco al Campo, ma l'indagine si è allargata fino a comprendere aree dei Comuni di Borgaro (a sud) e Rivarolo Canavese (a nord) dove il rumore genera comunque delle problematiche benché, ovviamente, lievi.
Galleria fotografica
CASELLE - Allarme salute per chi abita vicino allaeroporto - immagine 1
Cronaca
CANAVESE SOTTO LA NEVE - Treni in tilt, autostrada Torino-Aosta chiusa ai mezzi pesanti - FOTO
CANAVESE SOTTO LA NEVE - Treni in tilt, autostrada Torino-Aosta chiusa ai mezzi pesanti - FOTO
Sono stati cancellati quattro treni sulla linea di Rfi: tre di questi in direzione Ivrea e uno in direzione Aosta. Il Comune di Ivrea informa che si potrebbero verificare disagi alla viabilità a causa del transito dei camion in città
CANAVESE SOTTO LA NEVE - Previsioni rispettate: manto bianco ovunque. Fino a 80 centimetri in Valle Orco - FOTO
CANAVESE SOTTO LA NEVE - Previsioni rispettate: manto bianco ovunque. Fino a 80 centimetri in Valle Orco - FOTO
La neve è arrivata anche in pianura dalle 7 di questa mattina. Nevica sulle montagne del Canavese, con una certa insistenza, già dal tardo pomeriggio di ieri. Record in alta Valle Orco, secondo i dati dell'Arpa, con picchi di 80 centimetri
CUORGNE' - Consegnati i premi dell'ente morale Giusto Morgando
CUORGNE
Gli interventi derivano da interessi sui titoli di Stato acquistati con fondi di disposizioni testamentarie e donazioni di cittadini di Cuorgnè
IVREA - Babbo Natale in moto porta i regali ai bimbi ricoverati
IVREA - Babbo Natale in moto porta i regali ai bimbi ricoverati
Bellissima iniziativa promossa all'ospedale di Ivrea dal «Gruppo Motociclistico» degli appartenenti alle forze dell'ordine
AGLIE' - Spazzatura un po' ovunque: il sindaco vara la linea dura
AGLIE
Ripartono i controlli con l'apertura a campione dei sacchetti abbandonati. Per i «maiali» scatteranno anche le multe
«Finestre sul Passato» per riscoprire il Canavese - VIDEO
«Finestre sul Passato» per riscoprire il Canavese - VIDEO
Un viaggio nella memoria storica del Canavese. Alla scoperta di luoghi che, nel corso degli anni, hanno cambiato completamente volto. Un'esplorazione curata da Luigi Gino Peretto
IVREA - «Wooooow»: studenti a lezione sul loro futuro - FOTO
IVREA - «Wooooow»: studenti a lezione sul loro futuro - FOTO
Giornata dedicata all'orientamento scolastico, al mondo del lavoro e alla diffusione tra i giovani della cultura d'impresa
CUORGNE' - Anche quest'anno festeggiati i Marinai
CUORGNE
La sezione cittadina dei Marinai di Cuorgnè ha voluto onorare i propri caduti
LESSOLO-BROSSO - Piromani di nuovo in azione: un vasto incendio devasta i boschi e si avvicina alle case - FOTO
LESSOLO-BROSSO - Piromani di nuovo in azione: un vasto incendio devasta i boschi e si avvicina alle case - FOTO
Nuova emergenza incendi in Canavese. Le fiamme, questa volta, sono divampate da Lessolo e hanno «camminato» fino alla Valchiusella. Chiesti gli elicotteri per spegnere il fronte con lanci d'acqua dall'alto
LOCANA - Il «Vernetti» chiede aiuto ai suoi sostenitori - FOTO
LOCANA - Il «Vernetti» chiede aiuto ai suoi sostenitori - FOTO
«Adotta un letto» è l'iniziativa di solidarietà presentata durante l'annuale cena natalizia nel salone dell'ospedale casa di riposo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore