CASELLE - Stato di agitazione per i dipendenti del Baulino

| Presidio dei lavoratori Cgil di fronte ai cancelli della residenza per anziani «Nuovo Baulino»: 10 posti a rischio

+ Miei preferiti
CASELLE - Stato di agitazione per i dipendenti del Baulino
Presidio dei lavoratori Cgil, oggi pomeriggio di fronte ai cancelli della residenza per anziani “Nuovo Baulino” di via Moro 33 a Caselle. Motivo dell’agitazione? La decisone della società Unogest, proprietaria della struttura, di non assumere dieci operatori in carico alle cooperative Siar e Sanitalia che tra qualche giorno, precisamente il 31 luglio, cesseranno il contratto con la struttura che ospita 120 anziani, parzialmente sufficienti, non autosufficienti e colpiti da Alzheimer. 
 
Sono state proprio le cooperative a non voler prorogare il contratto e ad indurre Unogest a decidere di assumersi la gestione in tutto e per tutto. «Unogest ha già annunciato che dieci lavoratori (personale OSS e infermieristico) – spiega Fausto Cristofari della Cgil Funzione Pubblica - non verranno più assunti, tra cui, guarda caso i due delegati sindacali, mentre gli altri lo saranno, ma con un periodo di prova di tre mesi, dopo di che la proprietà deciderà se confermarli o no». Dieci persone resteranno così, senza lavoro (alcuni lavoravano già al vecchio Baulino) e agli altri non resta la speranza, che al termine della prova, ci sia la conferma. 
 
«Inoltre, Unogest ha comunicato in sede ufficiale (incontro in Prefettura) che al posto dei dieci che non verranno assunti si procederà all'assunzione ex novo di altri dieci lavoratori. Si configura così una chiara discriminazione. A ciò si aggiunga un chiaro intento anti–sindacale». La proprietà, tuttavia, rimanda le accuse al mittente. «Non siamo stati noi a decidere di non prorogare l’appalto – replica Andrea Bianco, direttore sanitario della struttura caselle – ma le cooperative. Ed è una questione economica, perché quando un anno fa la Regione ha variato al ribasso del 3,3% le tariffe, loro hanno deciso che non potevano starci». 
 
C’è anche, però, una questione di qualità del servizio: «In questi due anni in cui le cooperative hanno lavorato presso la nostra struttura – prosegue Bianco – abbiamo rilevato numerosi  disservizi e atteggiamenti da parte delle persone che non vogliamo assumere inadeguati soprattutto verso gli ospiti che lo ricordo sono persone anziane e spesso malate». Le posizioni tra le parti sono lontane: da una parte Unogest non intende recedere dai suoi propositi, dall’altra il sindacato è pronto ad impugnare i licenziamenti. Proverà a fare da paciere il sindaco, Luca Baracco, che la prossima settimana convocherà le parti.
Cronaca
CUORGNE' - Denunciata la richiedente asilo violenta
CUORGNE
Domenica sera aveva fermato un bus poi aveva dato in escandescenza
PAVONE - Incidente stradale in borgata Molla: grave una donna
PAVONE - Incidente stradale in borgata Molla: grave una donna
Dinamica dello schianto al vaglio dei carabinieri della compagnia di Ivrea. La donna trasportata d'urgenza al pronto soccorso
CANAVESE - Influenza da record: code al pronto soccorso e tempi d'attesa in aumento. «Ma il piano dell'Asl funziona»
CANAVESE - Influenza da record: code al pronto soccorso e tempi d
Aumento considerevole dei passaggi e dei ricoveri, anche a causa dell'influenza, negli ospedali del Canavese. L'Asl To4 ha fornito i dati relativi ai passaggi al pronto soccorso degli ospedali di Ivrea, Cuorgnè, Chivasso e Ciriè
IVREA - Concorso «Il nostro Carnevale»: scelti i venti finalisti
IVREA - Concorso «Il nostro Carnevale»: scelti i venti finalisti
Sono stati selezionati gli elaborati finalisti del concorso Il nostro Carnevale, realizzato nell'ambito del progetto Bambini al Centro
TERREMOTO CENTRO ITALIA - L'aiuto di Favria alle scuole di Sarnano
TERREMOTO CENTRO ITALIA - L
Le associazioni, i commercianti, la Proloco e il Comune, dal 27 novembre al 4 dicembre, hanno organizzato numerose iniziative
CANAVESE - Ubriachi al volante finiscono fuori strada: denunciati dai carabinieri
CANAVESE - Ubriachi al volante finiscono fuori strada: denunciati dai carabinieri
L'episodio a Castellamonte. A Ivrea, Banchette, Rivarolo, Cuorgnè, Strambino e Lusigliè nove giovani, di età compresa tra i 15 e i 32 anni, sono stati segnalati per uso personale di sostanze stupefacenti
BUSANO - Un malore in sala da ballo: addio a Giuliano Blessent
BUSANO - Un malore in sala da ballo: addio a Giuliano Blessent
L'episodio sabato sera a Valperga. Alcuni amici hanno immediatamente chiamato il 118 ma non c'è stato niente da fare
PRASCORSANO - Gli auguri dei carabinieri per l'appuntato Quinto Buffo che ha compiuto 104 anni
PRASCORSANO - Gli auguri dei carabinieri per l
Il Colonnello Emanuele De Santis ha portato al festeggiato il regalo e il messaggio augurale del generale di Corpo d’Armata Tullio Del Sette, comandante generale dell’Arma. Buffo è il carabiniere in congedo più anziano del Piemonte
PONT-CUORGNE'-RIVAROLO - Littorina riparata: tornano i treni sulla ferrovia Canavesana
PONT-CUORGNE
Il problema si era verificato lunedì scorso quando, durante l’ultima corsa, si era guastato l'unico treno in servizio. La Gtt aveva spedito immediatamente il mezzo in manutenzione, sostituendo le corse dei treni con altrettanti bus
BORGARO - Anche il sindaco sale sul 69 insieme ai «City Angels»
BORGARO - Anche il sindaco sale sul 69 insieme ai «City Angels»
Il dibattito sul 69 va avanti da anni. Tanto che il sindaco è arrivato a proporre autobus separati per i rom del campo nomadi
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore