CASELLE - Tre persone uccise a coltellate: chiesto un altro ergastolo

| Chiesto il massimo della pena per Dorotea De Pippo, la colf di Caselle

+ Miei preferiti
CASELLE - Tre persone uccise a coltellate: chiesto un altro ergastolo
«Nessun segno di pentimento. Quella donna deve essere condannata all'ergastolo». Così i pubblici ministeri di Torino, Fabio Scevola e Roberto Sparagna che questa mattina, in tribunale, hanno chiesto il massimo della pena per Dorotea De Pippo, la colf di Caselle accusata di aver ideato e pianificato la strage avvenuta la sera del 3 gennaio del 2014, in una villetta della cittadina aeroportuale. Una strage nella quale vennero massacrati a coltellate Claudio Allione, la moglie Maria Angela Greggio e la suocera Emilia Campo Dall’Orto. 
 
L'accusa ha chiesto alla corte di non concedere le attenuanti generiche perché l’imputata non ha mai dato segni di pentimento. Anzi, secondo gli inquirenti, ha sempre cercato di sviare le indagini. Per quella strage il tribunale di Torino ha già condannato all'ergastolo il compagno della De Pippo, Giorgio Palmieri, esecutore materiale del delitto. La colf della famiglia Allione, invece, sarebbe stata l'ideatrice della strage. 
 
Una discussione legata all’allontanamento della domestica sarebbe degenerata nel triplice omicidio. Palmieri, davanti ai carabinieri, ha infatti confessato di aver ucciso la famiglia Allione per un debito di 500 euro. Dalla ricostruzione degli investigatori, Palmieri era entrato nella villetta della famiglia Allione la sera del 3 gennaio, per spiegare loro perché non riusciva a restituire quel prestito. L’uomo ha bevuto un caffè in cucina poi è scattato il raptus omicida. I militari dell'Arma lo hanno arrestato a casa di un amico. Determinante il ritrovamento della tazzina utilizzata dal 57enne prima della strage.
 
Secondo i pm, Dorotea De Pippo ha avuto un ruolo primario nell'organizzazione della strage. «E' stata lei - hanno sostenuto Scevola e Sparagna - a caratterizzare il movente della strage, che non fu determinata soltanto da ragioni economiche», ossia per sottrarre alla famiglia denaro e carte di credito che poi furono spesi dall'ex colf. «Risentimento, rabbia e rancore della donna in particolare verso la signora Greggio che durante il rapporto lavorativo l'avrebbe pagata troppo poco e poi l'aveva licenziata - hanno proseguito - furono alla base del triplice omicidio premeditato».
 
Oltre all'ergastolo, l'ex colf rischia di dover pagare anche un maxi-risarcimento di un milione e 453 mila euro.
Galleria fotografica
CASELLE - Tre persone uccise a coltellate: chiesto un altro ergastolo - immagine 1
CASELLE - Tre persone uccise a coltellate: chiesto un altro ergastolo - immagine 2
CASELLE - Tre persone uccise a coltellate: chiesto un altro ergastolo - immagine 3
Cronaca
CHIVASSO - Nei primi mesi del 2019 riaprirà la sede dell'Inps
CHIVASSO - Nei primi mesi del 2019 riaprirà la sede dell
Torna la piena funzionalità dell'Istituto. Qualche mese di disagio per i cittadini: «Sapranno capire», dice il sindaco Castello
BALDISSERO - Artigiano damanhuriano ucciso a Vercelli: arrestato il presunto assassino
BALDISSERO - Artigiano damanhuriano ucciso a Vercelli: arrestato il presunto assassino
La polizia ha arrestato il presunto assassino del damanhuriano Antonello Bessi, 57 anni, artigiano di Vercelli, molto noto a Baldissero Canavese e Vidracco
INDUSTRIA - Tappa in Canavese per Federmeccanica
INDUSTRIA - Tappa in Canavese per Federmeccanica
Il direttore di Federmeccanica, Stefano Franchi, accompagnato da Franco Trombetta, ha visitato cinque aziende canavesane
FAVRIA - Incidente stradale, Panda finisce nel canale - VIDEO
FAVRIA - Incidente stradale, Panda finisce nel canale - VIDEO
Un pensionato a bordo di una Fiat Panda, per cause in fase di accertamento, è finito nella roggia che corre a lato della provinciale
SPARONE - Scossa di terremoto nel corso della notte - I DATI
SPARONE - Scossa di terremoto nel corso della notte - I DATI
Scossa di terremoto, nella notte tra lunedì e martedì, con epicentro a Sparone, poco distante dal confine del Parco
CUORGNE'-IVREA - Ubriachi al volante: quattro denunciati. Uno era persino senza patente...
CUORGNE
Record lungo la provinciale 45 a Cuorgnè: automobilista con tasso alcolemico sei volte e mezzo superiore al limite consentito. Altre due persone, invece, segnalate alla prefettura per uso personale di sostanze stupefacenti
CANAVESE - Visite sportive in nero: denunciati due medici dalla guardia di finanza
CANAVESE - Visite sportive in nero: denunciati due medici dalla guardia di finanza
Al momento di rilasciare i certificati medici per attività sportiva agonistica, omettevano, sistematicamente, di emettere le ricevute fiscali e di conseguenza di dichiarare i loro compensi. Un medico di Ciriè e uno di Lanzo nei guai
LEINI - Grave incidente stradale, tre feriti e traffico a lungo in tilt
LEINI - Grave incidente stradale, tre feriti e traffico a lungo in tilt
Per cause in fase di accertamento si è verificato uno scontro frontale tra un camion di una ditta di trasporti e una Toyota Yaris
LEVONE - Land Rover da record: la maxi scritta è realtà - VIDEO
LEVONE - Land Rover da record: la maxi scritta è realtà - VIDEO
L'iniziativa, mai realizzata in Italia, ha avuto un grande successo. Nella stessa giornata in paese la Sagra del Pignoletto
IVREA - Detenuto 41enne picchia un poliziotto e lo manda in ospedale
IVREA - Detenuto 41enne picchia un poliziotto e lo manda in ospedale
A dare la notizia è il segretario generale Osapp, Leo Beneduci: «Del degrado nelle carceri italiane ne fanno le spese i poliziotti»
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore