CASELLE - Tre persone uccise a coltellate: chiesto un altro ergastolo

| Chiesto il massimo della pena per Dorotea De Pippo, la colf di Caselle

+ Miei preferiti
CASELLE - Tre persone uccise a coltellate: chiesto un altro ergastolo
«Nessun segno di pentimento. Quella donna deve essere condannata all'ergastolo». Così i pubblici ministeri di Torino, Fabio Scevola e Roberto Sparagna che questa mattina, in tribunale, hanno chiesto il massimo della pena per Dorotea De Pippo, la colf di Caselle accusata di aver ideato e pianificato la strage avvenuta la sera del 3 gennaio del 2014, in una villetta della cittadina aeroportuale. Una strage nella quale vennero massacrati a coltellate Claudio Allione, la moglie Maria Angela Greggio e la suocera Emilia Campo Dall’Orto. 
 
L'accusa ha chiesto alla corte di non concedere le attenuanti generiche perché l’imputata non ha mai dato segni di pentimento. Anzi, secondo gli inquirenti, ha sempre cercato di sviare le indagini. Per quella strage il tribunale di Torino ha già condannato all'ergastolo il compagno della De Pippo, Giorgio Palmieri, esecutore materiale del delitto. La colf della famiglia Allione, invece, sarebbe stata l'ideatrice della strage. 
 
Una discussione legata all’allontanamento della domestica sarebbe degenerata nel triplice omicidio. Palmieri, davanti ai carabinieri, ha infatti confessato di aver ucciso la famiglia Allione per un debito di 500 euro. Dalla ricostruzione degli investigatori, Palmieri era entrato nella villetta della famiglia Allione la sera del 3 gennaio, per spiegare loro perché non riusciva a restituire quel prestito. L’uomo ha bevuto un caffè in cucina poi è scattato il raptus omicida. I militari dell'Arma lo hanno arrestato a casa di un amico. Determinante il ritrovamento della tazzina utilizzata dal 57enne prima della strage.
 
Secondo i pm, Dorotea De Pippo ha avuto un ruolo primario nell'organizzazione della strage. «E' stata lei - hanno sostenuto Scevola e Sparagna - a caratterizzare il movente della strage, che non fu determinata soltanto da ragioni economiche», ossia per sottrarre alla famiglia denaro e carte di credito che poi furono spesi dall'ex colf. «Risentimento, rabbia e rancore della donna in particolare verso la signora Greggio che durante il rapporto lavorativo l'avrebbe pagata troppo poco e poi l'aveva licenziata - hanno proseguito - furono alla base del triplice omicidio premeditato».
 
Oltre all'ergastolo, l'ex colf rischia di dover pagare anche un maxi-risarcimento di un milione e 453 mila euro.
Galleria fotografica
CASELLE - Tre persone uccise a coltellate: chiesto un altro ergastolo - immagine 1
CASELLE - Tre persone uccise a coltellate: chiesto un altro ergastolo - immagine 2
CASELLE - Tre persone uccise a coltellate: chiesto un altro ergastolo - immagine 3
Cronaca
CASTELLAMONTE - Vende auto col contachilometri taroccato a un disabile che lo denuncia
CASTELLAMONTE - Vende auto col contachilometri taroccato a un disabile che lo denuncia
Nei guai il titolare di un concessionario di auto. All'atto della vendita, l'uomo ha dichiarato su un'utilitaria circa 100 mila chilometri: in realtà il mezzo ne aveva percorsi quasi il doppio. Il raggiro non è andato a buon fine
FAVRIA - Incidente stradale: auto finisce contro una casa - FOTO
FAVRIA - Incidente stradale: auto finisce contro una casa - FOTO
Il mezzo, per fortuna, ha solo sfiorato una centralina del gas metano. La dinamica è ora al vaglio dei carabinieri
PONT CANAVESE - Un annullo filatelico per il «Concert dla Rua»
PONT CANAVESE - Un annullo filatelico per il «Concert dla Rua»
Poste Italiane, in occasione della XXIII^ Edizione «Concert dla Rua» la notte della Pace, partecipa con un annullo filatelico
CALUSO - Ha un rapporto con una prostituta poi la rapina
CALUSO - Ha un rapporto con una prostituta poi la rapina
I due si sono appartati lungo una strada di campagna tra Caluso e Barone. Dopo il rapporto l'uomo l'ha rapinata
CERESOLE-LOCANA - In volo con le api e gli aquiloni
CERESOLE-LOCANA - In volo con le api e gli aquiloni
Proseguono le escursioni in bus da Torino, con partenza dalla stazione di Porta Susa, proposte dal circuito "Strada Gran Paradiso"
PAVONE CANAVESE - Trovato morto nel torrente Chiusella: dramma per un pescatore
PAVONE CANAVESE - Trovato morto nel torrente Chiusella: dramma per un pescatore
Saranno le indagini dei carabinieri della compagnia di Ivrea a fare luce sulla morte di un pescatore residente in zona trovato privo di vita, ieri sera, nelle acque del torrente Chiusella. A dare l'allarme sono stati i figli dell'uomo
COLLERETTO G. - Il Bioindustry Park nel network della ricerca
COLLERETTO G. - Il Bioindustry Park nel network della ricerca
Sono stati sottoscritti gli accordi tra l'Infn Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e i primi Bic Business Innovation Centre
MONGOL RALLY - Si spacca il vetro ma «Il Pandone» viaggia lo stesso - FOTO
MONGOL RALLY - Si spacca il vetro ma «Il Pandone» viaggia lo stesso - FOTO
Il duo di Valperga, a bordo di una mitica Panda (vecchio modello) ha già dovuto dribblare alla Cristiano Ronaldo alcune inevitabili sfighe...
VIALFRE' - Torna Apolide, il «Green Man Festival» italiano nell'area naturalistica Pianezze
VIALFRE
Apolide significa senza cittadinanza, senza casa. Il festival nasce 15 anni fa grazie all'associazione To Locals, nel piccolo paese di Alpette con il nome di Alpette Rock Free Festival
IVREA - Operaio muore punto da una vespa: condannato il datore di lavoro
IVREA - Operaio muore punto da una vespa: condannato il datore di lavoro
E' quanto ha deciso oggi il giudice Ludovico Morello del tribunale di Ivrea a conclusione del processo di primo grado che vedeva alla sbarra, per omicidio colposo, un imprenditore di 46 anni del cuneese. La vittima aveva 44 anni
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore