CASELLE - TROVATO MORTO L'AGGRESSORE DELLA PROSTITUTA DI VOLPIANO

| Mauro Cabodi, 38 anni, si è tolto la vita ieri sera

+ Miei preferiti
CASELLE - TROVATO MORTO LAGGRESSORE DELLA PROSTITUTA DI VOLPIANO
Si è tolto la vita a Caselle l'uomo che ieri avrebbe ferito con un oggetto contundente (forse un'accetta o una chiave da lavoro) una giovane prostituta romena a Volpiano. L'uomo è stato trovato senza vita dai carabinieri nelle ore immediatamente successive l'aggressione. Forse era convinto di aver ucciso la ragazza. Per il rimorso si è impiccato.
 
Alle ore 17 di ieri un cittadino di Volpiano riferiva ai Carabinieri di aver notato in quella via Molino, una ragazza con in dosso solo il reggiseno, coperta di sangue ed in evidente stato di shock, correre nei campi adiacenti all'autostrada Torino-Aosta. I carabinieri, giunti immediatamente sul posto, conducevano le ricerche che terminavano poco dopo senza esito. 
 
Alle ore 18.35 circa lo stesso testimone contattava nuovamente il Comando Arma indicando l'esatto luogo ove la ragazza aveva trovato rifugio.  Giunti sul posto, gli stessi scorgevano la giovane accovacciata in un cespuglio, coperta di sangue e con gravi lesioni sul capo e sul corpo. Allertato dai militari il 118, si procedeva all'immediato ricovero presso l'ospedale Giovanni Bosco di Torino. La giovane, probabile prostituta di origine romena di 32 anni circa, veniva dichiarata dai sanitari in prognosi riservata (non in pericolo di vita) per le profonde lesioni sull'osso temporale e sul volto. 
 
Durante i primi soccorsi, la stessa dichiarava ai militari di conoscere da circa un anno il suo aggressore e di essere stata contattata dallo stesso tramite telefono. Nella mattinata del 18 agosto, il Sostituto Procuratore della Repubblica del Tribunale di Ivrea e i militari della Compagnia di Chivasso, interrogavano la giovane che dava indicazioni utili all'identificazione dell'aggressore che, a suo dire, conosceva da tempo. Le informazioni acquisite, coincidevano con quelle emerse dai primi accertamenti urgenti compiuti durante la notte, permettevano di giungere all'identificazione dell'autore del gesto e constatare che alle ore 18.00 circa dei ieri, era giunta segnalazione presso il Comando Stazione Carabinieri di Caselle Torinese, del suicidio tramite impiccagione di Mauro Cabodi di 38 anni, celibe, coltivatore diretto, residente in una cascina sita in strada Leinì 101 di Caselle Torinese, autore per l'appunto del tentativo di omicidio. 
 
Dalla testimonianza della giovane, infatti, emergeva che l'aggressore era in possesso di un'autovettura di tipo "fuoristrada", residente in una cascina di Caselle Torinese e di professione contadino/allevatore. Tali elementi probatori consentivano ai militari del Nucleo Operativo di Chivasso congiuntamente con la Stazione Carabinieri di Volpiano, di procedere al sopralluogo presso l'abitazione del Cabodi dove veniva rinvenuta l'autovettura indicata. Durante la successiva perquisizione della stessa, veniva rinvenuta una chiave di tipo a croce, di grandi dimensioni con evidenti tracce ematiche, un paio di scarpe da donna, due capi di biancheria intima ed un'unghia finta, compatibile con quella mancante alla vittima. Per ora risulta mancante il borsone della vittima, dei soldi contanti ed il telefono cellulare.  Il movente dell'episodio e i particolari della vicenda sono ancora da chiarire.
Dove è successo
Cronaca
RIVAROLO - Prende fuoco l'insegna della Reale Mutua - FOTO
RIVAROLO - Prende fuoco l
Intervento dei vigili del fuoco subito dopo mezzanotte in corso Torino
SAN GIUSTO-FOGLIZZO - Incidente mortale: non ce l'ha fatta uno degli automobilisti coinvolti - FOTO
SAN GIUSTO-FOGLIZZO - Incidente mortale: non ce l
Il pensionato settantenne rimasto coinvolto, ieri pomeriggio, in un grave incidente sulla provinciale tra Foglizzo e San Giusto Canavese, è morto oggi, poco dopo le 12, al Cto. Dimesso, invece, il ragazzo alla guida dell'altro veicolo
FORNO - La Filarmonica suona con la Fanfara della Taurinense - VIDEO
FORNO - La Filarmonica suona con la Fanfara della Taurinense - VIDEO
A Ceresole Reale per la festa del Piemonte e i 60 anni del Soccorso Alpino, la Filarmonica ha suonato con la Taurinense
CANAVESE - A Favria la base della banda dei bancomat: due nomadi sinti arrestati - FOTO e VIDEO
CANAVESE - A Favria la base della banda dei bancomat: due nomadi sinti arrestati - FOTO e VIDEO
Due gli arrestati: erano soliti assaltare di notte sportelli bancomat con il volto coperto con le maschere di Donald Trump. Sono i fratelli sinti Vittorio Laforè, 26 anni, e Ivan Laforè, 30 anni, entrambi residenti ad Alpignano
MAZZE' - Bruciano quintali di fieno nell'azienda agricola: salvi 200 tori
MAZZE
I vigili del fuoco, che sono entrati in azione alle tre con numerose squadre, sono riusciti a limitare l'estensione dell'incendio
IVREA - Intera famiglia rubava nei supermercati: due arresti
IVREA - Intera famiglia rubava nei supermercati: due arresti
La coppia è stata arrestata per furto aggravato continuato: per la figlia diciottenne, invece, è scattata solo la denuncia
CERESOLE REALE - Il soccorso alpino ha compiuto 60 anni - FOTO e VIDEO
CERESOLE REALE - Il soccorso alpino ha compiuto 60 anni - FOTO e VIDEO
La Stazione di Ceresole della XII Delegazione Canavesana del Soccorso Alpino ha festeggiato il sessantesimo anniversario della fondazione
TRAGEDIA AL LAGO DI VIVERONE - Quattordicenne muore sotto gli occhi degli amici: inutili tutti i soccorsi
TRAGEDIA AL LAGO DI VIVERONE - Quattordicenne muore sotto gli occhi degli amici: inutili tutti i soccorsi
L'allarme è scattato poco dopo l'ora di pranzo. Il 14enne era sulla sponda torinese del lago, in località Anzasco di Piverone, insieme a due amici e al padre di uno di questi, quando è scomparso improvvisamente in acqua
CUORGNE' - Crolla cornicione: intervengono i vigili del fuoco - FOTO
CUORGNE
Paura questa mattina lungo l'asse principale del centro. All'improvviso da uno stabile d'epoca si sono staccati dei mattoni
DRAMMA AL LAGO - Rischia di annegare nel lago di Viverone: dodicenne grave in ospedale
DRAMMA AL LAGO - Rischia di annegare nel lago di Viverone: dodicenne grave in ospedale
Affidato alle cure del personale del 118, il ragazzino è stato elitrasportato d'urgenza a Torino. Le sue condizioni sono gravi. La dinamica dell'accaduto è al vaglio dei carabinieri della compagnia di Ivrea
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore