CASELLE - TROVATO MORTO L'AGGRESSORE DELLA PROSTITUTA DI VOLPIANO

| Mauro Cabodi, 38 anni, si è tolto la vita ieri sera

+ Miei preferiti
CASELLE - TROVATO MORTO LAGGRESSORE DELLA PROSTITUTA DI VOLPIANO
Si è tolto la vita a Caselle l'uomo che ieri avrebbe ferito con un oggetto contundente (forse un'accetta o una chiave da lavoro) una giovane prostituta romena a Volpiano. L'uomo è stato trovato senza vita dai carabinieri nelle ore immediatamente successive l'aggressione. Forse era convinto di aver ucciso la ragazza. Per il rimorso si è impiccato.
 
Alle ore 17 di ieri un cittadino di Volpiano riferiva ai Carabinieri di aver notato in quella via Molino, una ragazza con in dosso solo il reggiseno, coperta di sangue ed in evidente stato di shock, correre nei campi adiacenti all'autostrada Torino-Aosta. I carabinieri, giunti immediatamente sul posto, conducevano le ricerche che terminavano poco dopo senza esito. 
 
Alle ore 18.35 circa lo stesso testimone contattava nuovamente il Comando Arma indicando l'esatto luogo ove la ragazza aveva trovato rifugio.  Giunti sul posto, gli stessi scorgevano la giovane accovacciata in un cespuglio, coperta di sangue e con gravi lesioni sul capo e sul corpo. Allertato dai militari il 118, si procedeva all'immediato ricovero presso l'ospedale Giovanni Bosco di Torino. La giovane, probabile prostituta di origine romena di 32 anni circa, veniva dichiarata dai sanitari in prognosi riservata (non in pericolo di vita) per le profonde lesioni sull'osso temporale e sul volto. 
 
Durante i primi soccorsi, la stessa dichiarava ai militari di conoscere da circa un anno il suo aggressore e di essere stata contattata dallo stesso tramite telefono. Nella mattinata del 18 agosto, il Sostituto Procuratore della Repubblica del Tribunale di Ivrea e i militari della Compagnia di Chivasso, interrogavano la giovane che dava indicazioni utili all'identificazione dell'aggressore che, a suo dire, conosceva da tempo. Le informazioni acquisite, coincidevano con quelle emerse dai primi accertamenti urgenti compiuti durante la notte, permettevano di giungere all'identificazione dell'autore del gesto e constatare che alle ore 18.00 circa dei ieri, era giunta segnalazione presso il Comando Stazione Carabinieri di Caselle Torinese, del suicidio tramite impiccagione di Mauro Cabodi di 38 anni, celibe, coltivatore diretto, residente in una cascina sita in strada Leinì 101 di Caselle Torinese, autore per l'appunto del tentativo di omicidio. 
 
Dalla testimonianza della giovane, infatti, emergeva che l'aggressore era in possesso di un'autovettura di tipo "fuoristrada", residente in una cascina di Caselle Torinese e di professione contadino/allevatore. Tali elementi probatori consentivano ai militari del Nucleo Operativo di Chivasso congiuntamente con la Stazione Carabinieri di Volpiano, di procedere al sopralluogo presso l'abitazione del Cabodi dove veniva rinvenuta l'autovettura indicata. Durante la successiva perquisizione della stessa, veniva rinvenuta una chiave di tipo a croce, di grandi dimensioni con evidenti tracce ematiche, un paio di scarpe da donna, due capi di biancheria intima ed un'unghia finta, compatibile con quella mancante alla vittima. Per ora risulta mancante il borsone della vittima, dei soldi contanti ed il telefono cellulare.  Il movente dell'episodio e i particolari della vicenda sono ancora da chiarire.
Cronaca
VICO CANAVESE - Incendio al tetto di una casa, vigile del fuoco lievemente ferito
VICO CANAVESE - Incendio al tetto di una casa, vigile del fuoco lievemente ferito
Un vigile del fuoco è rimasto lievemente ferito, oggi pomeriggio, nel corso delle operazioni di spegnimento di un incendio al tetto di un'abitazione di Inverso
CALUSO - Vuole la birra senza pagare: botte a negoziante e carabinieri
CALUSO - Vuole la birra senza pagare: botte a negoziante e carabinieri
Un uomo di 56 anni di Caluso è stato arrestato dai carabinieri per resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamenti e minacce
FAVRIA - Cornicione pericolante dalla chiesa: intervento dei vigili del fuoco - FOTO
FAVRIA - Cornicione pericolante dalla chiesa: intervento dei vigili del fuoco - FOTO
Alle 17, invece, i vigili del fuoco di Rivarolo Canavese e Volpiano sono intervenuti in una villetta di San Giusto Canavese per un incendio camino
BOLLENGO - Rapina una donna la notte di capodanno: condannato
BOLLENGO - Rapina una donna la notte di capodanno: condannato
L'uomo, sposato, padre di due figli, muratore fino ad allora incensurato, ora dovrà scontare una pena di oltre quattro anni
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - Il killer confessa: «Ho sparato perchè amavo la figlia di quell'uomo» - LA FOTO
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - Il killer confessa: «Ho sparato perchè amavo la figlia di quell
Giuseppe Laforè, 24 anni, detto Alex, braccato da carabinieri e polizia è stato fermato ieri sera a Torino. Giovedì scorso, al culmine di una lite con il padre dell'ex fidanzata, ha sparato diversi colpi uccidento Laurent Radici, 44 anni
VALPRATO - Il Comune cerca un nuovo gestore per bar e pizzeria
VALPRATO - Il Comune cerca un nuovo gestore per bar e pizzeria
Il giovane imprenditore che gestisce da alcuni mesi la struttura ha rinunciato da pochi giorni alla gestione per motivi privati
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - ARRESTATO L'ASSASSINO DI LAURENT RADICI: E' IL FIDANZATO DELLA FIGLIA
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - ARRESTATO L
Si è costituito a Torino, nella tarda serata di ieri, Giuseppe Laforè, 25 anni, un nomade sinti di Romano Canavese, accusato dell'omicidio di Laurent Radici, il 44enne di San Giorgio ucciso la scorsa settimana con un colpo di pistola
BORGARO - Troppo lavoro: i vigili urbani scioperano di nuovo
BORGARO - Troppo lavoro: i vigili urbani scioperano di nuovo
Tra le motivazioni i carichi di lavoro, tensione nel comando, ambiente insostenibile, richieste di trasferimento negate
IVREA - Alberi pericolosi da abbattere: i lavori dal 21 gennaio
IVREA - Alberi pericolosi da abbattere: i lavori dal 21 gennaio
Da lunedì verrà eseguito un intervento di abbattimento del primo filare di platani nei Giardini della stazione ferroviaria
BORGARO - Due donne rubano i soldi al bar, il titolare mette le foto su Facebook - FOTO
BORGARO - Due donne rubano i soldi al bar, il titolare mette le foto su Facebook - FOTO
Due donne, hanno approfittato di un momento di confusione all'interno del locale per impossessarsi del barattolo contenente le mance. Appena si sono accorti del furto, i titolari sono andati a visionare le immagini di videosorveglianza
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore