CASTELLAMONTE - Discarica di Vespia di nuovo pericolosa

| L'ultimo sopralluogo dell'Arpa mette in guardia dai possibili rischi

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - Discarica di Vespia di nuovo pericolosa
Ancora problemi nella discarica di Vespia secondo il sopralluogo di martedì dei tecnici Arpa. Le coperture della montagna di spazzatura sono state divelte (forse dal vento) rendendo la discarica soggetta a smottamenti. Il Comune ha chiesto un tavolo urgente all’Ato-R e alla Provincia per valutare una situazione che sembra nuovamente pericolosa.
 
«Nel corso del sopralluogo del 22 ottobre si è rilevato che a seguito della rilevante attività eolica, la maggior parte dei teli impiegati per la copertura provvisoria della superficie della discarica è stata divelta insieme alle strutture di zavorramento - scrive l'Arpa nel suo report inviato all'amministrazione comunale di Castellamonte - nelle condizioni documentate lo stato di copertura non risulta essere in grado di garantire le sue funzioni di limitazione della produzione di percolato, controllo dei fenomeni erosivi superficiali e, in generale, contenimento di eventuali smottamenti delle scarpate dell'impianto».
 
L'Arpa ha poi sollecitato una risoluzione rapida del problema «in considerazione del progressivo aggravamento delle condizioni dell'impianto a fronte di eventi meteorici comuni per la stagione». Provvedimenti che, per l'Arpa, «devono assumere carattere d'urgenza».
 
Dal Comune di Castellamonte, il sindaco Paolo Mascheroni e il suo vice Giovanni Maddio, proprio in merito alla situazione delicata della discarica di Vespia, avevano già chiesto un incontro al presidente dell'Ato-R in data 2 settembre (prot. 12602) ed in data 16 ottobre (prot. 14836). Dopo il sollecito dell'Arpa, ovviamente inviato anche alla Provincia di Torino, l'auspicio è che non si attenda ancora un'eternità per affrontare il problema della discarica di Vespia.
Cronaca
SLAVINA SULL'HOTEL RIGOPIANO - Soccorritori ancora al lavoro - FOTO e VIDEO
SLAVINA SULL
Domani mattina partirà da Torino il quarto contingente piemontese che arriverà in serata in Abruzzo
FURTI - Zingara ventenne arrestata dopo un furto a un anziano di Ciriè
FURTI - Zingara ventenne arrestata dopo un furto a un anziano di Ciriè
Le nomadi, rendendosi conto di essere state scoperte, sono fuggite lasciando tutti i gioielli e il denaro appena rubato all'uomo
CANAVESE - Centro Italia: la protezione civile non raccoglie cibo e indumenti
CANAVESE - Centro Italia: la protezione civile non raccoglie cibo e indumenti
Il Coordinamento si dissocia da ogni attività non ufficializzata dalla Regione Piemonte
CUORGNE' - Studenti volenterosi rendono confortevole la scuola
CUORGNE
Realizzato dai ragazzi una sorta di salottino colorato all'interno dello storico istituto cuorgnatese: assolutamente originale
MAZZE' - Donna colpita dalla meningite trasferita all'Amedeo di Savoia
MAZZE
La pensionata, sola in casa, era stata soccorsa dopo l'allarme del figlio che, non riuscendo a contattarla, aveva chiamato il 118
CUORGNÉ – Solenne benedizione degli automezzi in piazza
CUORGNÉ – Solenne benedizione degli automezzi in piazza
In occasione della recente Festa di Sant’Antonio
IVREA - Contro le barriere sensoriali Asl e Apic lavorano insieme
IVREA - Contro le barriere sensoriali Asl e Apic lavorano insieme
All’ingresso dell'ospedale di Ivrea installato un amplificatore portatile con sistema a induzione magnetica donato dall’Apic
SICUREZZA - Furti sui treni: allarme sulla Canavesana. Una zingara denunciata dalla polizia ferroviaria
SICUREZZA - Furti sui treni: allarme sulla Canavesana. Una zingara denunciata dalla polizia ferroviaria
Una quarantunenne, domiciliata nel campo nomadi di strada dell’Aeroporto tra Borgaro e Torino, è stata denunciata per furto aggravato in concorso: agiva con «l'aiuto» dei suoi sei bambini che sono stati affidati alla custodia del nonno
RIVAROLO - Fuga di gas sospetta in via Palestro
RIVAROLO - Fuga di gas sospetta in via Palestro
Indagini in corso da parte dei carabinieri di Rivarolo Canavese
SLAVINA SULL'HOTEL RIGOPIANO - Dal Canavese altri soccorritori inviati in Abruzzo - FOTO
SLAVINA SULL
Oggi, lunedì 23 gennaio, partirà da Torino il terzo contingente di volontari del CNSAS Piemonte che giungerà in Abruzzo verso sera
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore