CASTELLAMONTE - E' polemica sui lavori in piazza della Repubblica

| I commercianti scrivono al Comune e alla ditta costruttrice. Il timore è di veder crollare i ricavi durante il lungo periodo del cantiere

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - E polemica sui lavori in piazza della Repubblica
E’ polemica per il cantiere che occuperà per i prossimi mesi metà piazza della Repubblica. La trasformazione della ex-palestra in una palazzina a più piani con negozi al pianterreno richiederà infatti almeno dieci mesi. Ma già a distanza di pochi giorni dall’installazione del cantiere i primi effetti negativi sulle attività della zona si sono fatti sentire. E gli esercenti temono i danni economici che arrecherà loro a lunga scadenza.

E c’è chi si è già mosso, inviando una lettera al Comune e all’impresa edile Bracco costruzioni, per sottolineare le criticità.

«Non voglio contestare gli interventi per la costruzione della ditta Bracco, ma tengo a precisare che forse andavano programmati con maggiore attenzione, tenendo conto anche delle esigenze delle attività commerciali, che dal flusso viario e dal passaggio della clientela traggono il loro “ricavato” - scrive Caterina Macrì, titolare di Elicart – La prima osservazione è quella che non vi è stata un’adeguata informazione preventiva, localizzazione e durata del cantiere, in modo da poter programmare una corretta gestione del punto vendita relativa all’acquisto di merce».

Dello stesso avviso anche altre attività commerciali che insistono in quell’area. Come il negozio di pizza al taglio, completamente nascosto dal cantiere, o la caffetteria di fronte, il bar Savoia.

“Non meno importante garantire compatibilmente con la tipologia dei lavori, la visibilità del negozio per ridurre al minimo il disagio economico – continua la lettera – Il mio negozio è stato completamente nascosto da un recinto a ridosso di due vetrine e della porta principale d’ingresso. Nel giro di pochi giorni c’è stato un calo di vendite esorbitante, pertanto chiedo un incontro per risolvere tale problema”.

L’inserimento di cartelli informativi sarebbe forse una soluzione, anche se non risolutiva, per rendere un minimo di visibilità ai negozi. Un altro problema è rappresentato dalla sicurezza. Chi attraversa, anche a livello delle strisce pedonali, deve fare molta attenzione perché l’angolo cieco che si è creato con il cantiere non permette ai pedoni e a chi è in macchina di vedere se qualcuno sta passando.

Chi non sta patendo alcun problema è, invece, la Casa della Musica. «Avevamo progettato per tempo con largo anticipo tutto e chi gestisce il cantiere si è detto disponibile a venire incontro alle nostre esigenze – spiega Giacomo Spiller – Siamo anzi contenti che finalmente sia stato aperto il cantiere che porterà alla sistemazione di quell’area».

La Giunta si è messa subito al lavoro per cercare di venire incontro alle esigenze dei commercianti di piazza della Repubblica.

«Stiamo discutendo con l’ufficio tecnico e con impresa per cercare soluzioni, poi andremo a parlare con titolari degli esercizi commerciali interessati dai disagi al più presto. Siamo apertissimi a qualsiasi tipo di soluzione, ovviamente compatibilmente con le esigenze del cantiere – ha spiegato il sindaco Pasquale Mazza - Stiamo valutando tutta una serie di opportunità per cercare di risolvere nel migliore dei modi possibili. Capisco le loro esigenze, ma l’impresa ha comprato l’ex palestra messa in vendita dalla vecchia Amministrazione e adesso deve fare i lavori».

Cronaca
BORGARO-TORINO - Guida ubriaco e senza una gomma: 32enne di Chivasso nei guai
BORGARO-TORINO - Guida ubriaco e senza una gomma: 32enne di Chivasso nei guai
Un 32enne di Chivasso è finito nei guai, la notte scorsa, lungo la tangenziale nord di Torino, fermato completamente ubriaco
FORNO CANAVESE - Sesso nel circolo privato: la polizia sequestra il locale e denuncia il presidente
FORNO CANAVESE - Sesso nel circolo privato: la polizia sequestra il locale e denuncia il presidente
Sabato scorso, nell'ambito di un controllo disposto dal questore di Torino al quale hanno partecipato agenti del commissariato di Ivrea e della divisione Pas della questura, è stato controllato un circolo privato di Forno Canavese
CARNEVALE IVREA - Ospite la Fanfara a cavallo della Polizia di Stato
CARNEVALE IVREA - Ospite la Fanfara a cavallo della Polizia di Stato
Erede e custode delle più antiche tradizioni della cavalleria, la Fanfara della Polizia sfilerà dall'alto dei cavalli grigi nelle vie del centro cittadino al seguito del Corteo Storico
CHIAVERANO - Grande successo per la «battaglia dei tomini»
CHIAVERANO - Grande successo per la «battaglia dei tomini»
Sole e temperature primaverili, domenica scorsa, hanno reso omaggio al carnevale di Bienca, frazione di Chiaverano
IVREA - Sfregia la faccia dell'ex fidanzata con un taglierino: non voleva più tornare con lui. Condannato a 4 anni e 7 mesi
IVREA - Sfregia la faccia dell
E' stato condannato a quattro anni e sette mesi di reclusione Antonio Lago, 59 anni di Chiaverano, l'uomo che il 14 maggio dello scorso anno sfregiò al volto l'ex compagna con un taglierino. Sentenza pronunciata oggi al tribunale di Ivrea
CIRIE-MATHI - Controlli a tappeto nei locali: multe fino a 30 mila euro
CIRIE-MATHI - Controlli a tappeto nei locali: multe fino a 30 mila euro
La guardia di finanza ha scoperto in una pizzeria lavoratori in nero, tra i quali un clandestino colpito da un'espulsione
MONTALENGHE - Taglio del nastro per il nuovo ambulatorio comunale
MONTALENGHE - Taglio del nastro per il nuovo ambulatorio comunale
La struttura è stata realizzata grazie al lascito di due benefattori del paese: Francesca Fiorina e Leone Stragiotti
PRASCORSANO - Due fratelli arrestati dai carabinieri di Cuorgnè
PRASCORSANO - Due fratelli arrestati dai carabinieri di Cuorgnè
Entrambi, dopo la sentenza, sono tornati in carcere perchè devono scontare una condanna per estorsione in concorso e rapina
CANAVESANA - Problema tecnico sul treno: soppresse due corse della sera per Rivarolo e Chieri
CANAVESANA - Problema tecnico sul treno: soppresse due corse della sera per Rivarolo e Chieri
Nel giorno in cui la Regione Piemonte annuncia una nuova «Carta della qualità» del trasporto ferroviario per tutelare maggiormente i passeggeri dei treni, sulla Canavesana due corse sono saltate per non meglio specificati «problemi tecnici»
VIDRACCO - Fino al 22 febbraio chiude la provinciale della Valchiusella
VIDRACCO - Fino al 22 febbraio chiude la provinciale della Valchiusella
Se sussisteranno le condizioni di sicurezza la Sp 61 sarà lasciata aperta nella fascia oraria notturna e precisamente dalle ore 17,30 alle ore 8,30 del giorno successivo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore