CASTELLAMONTE - «Giorgia ti amo», poi si toglie la vita. La lettera del vigile Gianni Forma

| In ESCLUSIVA la struggente missiva che l'agente ha scritto alla moglie preannunciando il suo drammatico gesto

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - «Giorgia ti amo», poi si toglie la vita. La lettera del vigile Gianni Forma
Su richiesta della famiglia pubblichiamo integralmente la lettera che Gianni Forma, 53 anni, ha scritto l'altra mattina prima di andare in comando, a Castellamonte, e togliersi la vita. I famigliari hanno ritenuto opportuno pubblicare le sue parole perchè emerga, in questo difficile momento, la sofferenza che l'uomo ha vissuto. Per il dolore alla schiena, certo, ma anche per una certa indifferenza che, suo malgrado, ha riscontrato nella sanità. Forma era stato al pronto soccorso di Ivrea il 13 aprile e, martedì scorso, a quello di Cuorgnè. Nessuno dei medici, però, era stato in grado di dirgli da cosa era realmente provocato quel mal di schiena lancinante. Un dolore fortissimo che, alla fine, lo ha portato al gesto anticonservativo. Il primo pensiero della missiva, ovviamente, è andato alla moglie.
 
«Giorgia ti amo.
Non riesco a reggere il dolore. Perdonami ma cerca di capire. Siamo andati dappertutto, ci hanno rimandati a casa con due pastiglie e ci hanno lasciati soli. Questa è la sanità italiana.
Neanche le suppliche sono servite. Tu hai fatto tutto il possibile per sostenermi e starmi vicino, alcuni amici ci hanno aiutato ma la classe medica ha solo e sempre scaricato il problema: diagnosi di colite, ernia discale, prescrizioni di fisioterapia, massaggi.
Nessuno ha accolto le mie e le tue suppliche che evidenziavano questo dolore fisico così intenso da non lasciarci dormire entrambi per settimane.
Nessun ricovero in ospedale per accertare la causa del dolore così intenso, solo prescrizioni di farmaci a domicilio, di cui conosci la lista e l'assoluta inefficacia.
Il dolore che provo, parlo di dolore fisico, non viene preso in considerazione, non si cerca di accertarne le cause ed eliminarlo ma si guardano i parametri vitali e, se sono a posto, a casa.
Peccato che questo dolore che non ti dà tregua ti porti a cercare la liberazione da esso. Ma tu sei lasciato solo e, assieme a te, i tuoi familiari. Nessuna traccia di umanità in questo. Se provi dolore intenso è perchè sei depresso, non "sei depresso" perchè provi un dolore che non ti dà tregua.
Spero che la mia esperienza di rincorsa alla sanità pubblica e privata con richieste di aiuto, testimoniate dagli amici che mi hanno accompagnato o dai pazienti presenti al pronto soccorso con me, testimonino un sistema che lascia il singolo totalmente solo.
Ma io non sono stupido e nemmeno tu. Solo il cancro può dare un dolore e un deperimento così.
Un abbraccio alle uniche persone che hanno resto parti della mia vita intense ed ineguagliabili: Ester, Clemente e la mia adorata Giorgia. Con lei ho conosciuto l'amore nel senso più pieno del termine. Persone stupende».
Cronaca
VALPRATO SOANA - Sicuri con la neve: a lezione dal soccorso alpino
VALPRATO SOANA - Sicuri con la neve: a lezione dal soccorso alpino
L'edizione 2018 di Sicuri con la neve si svolgerą il 21 gennaio a Piamprato Soana, nel cuore del Parco nazionale Gran Paradiso
CANAVESE - Le lasciano un tampone nell'addome: giovane mamma presenta un esposto alla procura di Ivrea
CANAVESE - Le lasciano un tampone nell
Una trentenne di Foglizzo ha presentato un esposto alla procura di Ivrea, al momento contro ignoti, per le complicanze post parto forse provocate da un tampone. La donna ha partorito una splendida bimba ad ottobre all'ospedale di Chivasso
LEINI - Code e caos sulla 460 a causa del cantiere aperto a sorpresa
LEINI - Code e caos sulla 460 a causa del cantiere aperto a sorpresa
A causa della sistemazione dei giunti del viadotto si viaggia a senso unico alternato: traffico regolato da semaforo
IVREA - Per lo storico carnevale solo arance «lontane» dalla mafia
IVREA - Per lo storico carnevale solo arance «lontane» dalla mafia
Il protocollo Arance Frigie tra gli esempi virtuosi di lotta alle infiltrazioni mafiose nella filiera produttiva agroalimentare
SAN BENIGNO - Pecore trovate morte in un campo: scatta l'allarme
SAN BENIGNO - Pecore trovate morte in un campo: scatta l
Le carcasse degli animali, come da prassi, sono state affidate ai veterinari dell'Asl To4 e del centro di zooprofilassi di Torino
IVREA - Vende profumi falsi al mercato: ambulante incassa 5000 euro di multa e una denuncia
IVREA - Vende profumi falsi al mercato: ambulante incassa 5000 euro di multa e una denuncia
Sul finire del 2017 un'indagine della guardia di finanza di ha portato alla denuncia di otto canavesani a Rivarolo, Feletto, Cuorgnč, Ivrea, Castellamonte, Romano e Burolo per la vendita on line di abbigliamento farlocco
AGLIE' - Ecco i Conti di San Martino 2018 dello Storico Carnevale alladiese - FOTO e VIDEO
AGLIE
Domenica 21 gennaio il gran finale. Alle ore 11, Santa Messa e distribuzione dei fagioli grassi; dalle 14.30, dopo l'apertura dei Pifferi di Arnad, la grande sfilata dei carri allegorici che si concluderą all'Alladium con il rogo dell'Oloch
PRASCORSANO - Addio a Gianluca, giovane papą di appena 37 anni
PRASCORSANO - Addio a Gianluca, giovane papą di appena 37 anni
Prascorsano e il mondo del volontariato di mezzo Canavese sono in lutto per la prematura scomparsa di Gianluca Boldini
TANGENZIALE - Autista ubriaco provoca incidente: donna ferita
TANGENZIALE - Autista ubriaco provoca incidente: donna ferita
Un uomo di Leini di 40 anni č stato controllato dalla polizia stradale e trovato con un tasso alcolico superiore al limite
BOSCONERO - Incoronata la Chinota XXXVII del carnevale - FOTO
BOSCONERO - Incoronata la Chinota XXXVII del carnevale - FOTO
La reginetta uscente, Silvia Rosa Cardinal, ha ceduto lo scettro ed il copricapo alla nuova Chinota, Martina Zappavigna, 25 anni
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore