CASTELLAMONTE - Indagine dei carabinieri: sindaco indagato

| Ipotesi di reato: omissione di atti d'ufficio. La procura d'Ivrea ha aperto un fascicolo per i lavori realizzati a Spineto

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - Indagine dei carabinieri: sindaco indagato
Nel registro degli indagati figurano il sindaco di Castellamonte, Paolo Mascheroni, e il responsabile dell'ufficio tecnico del Comune, Aldo Maggiotti. La procura d'Ivrea ha aperto un fascicolo per omissione di atti d'ufficio in merito all'indagine condotta dal Noe, il nucleo operativo ecologico dei carabinieri, sulle fognature della frazione Spineto. Fognature che, in diversi casi, hanno contribuito ad allagare alcune abitazioni della zona, riempiendo i seminterrati di acqua e melma maleodorante. Un atto dovuto l'iscrizione nel registro degli indagati di Mascheroni e Maggiotti.
 
A far partire le indagini sono stati gli esposti di una residente che, ad ogni pioggia abbondante, si trovava il piano terra di casa invaso dai liquami della fognatura. Una situazione da incubo che è peggiorata nel corso degli anni. I carabinieri hanno più volte visitato il municipio di Castellamonte, acquisendo documenti e progetti delle fognature e delle opere di urbanizzazione realizzate nel 2011. Gli accertamenti del Noe hanno permesso di scoprire che, nel sottosuolo, esistono due tubi della fognatura che scaricano nello stesso pozzetto. In caso di forti piogge, anche a causa dell’aumento delle abitazioni in quella zona della frazione, il sistema non regge e, in alcuni casi, i liquami, anziché scendere a valle, tornando indietro. 
 
«Il Comune ha già fatto il possibile - dice il vicesindaco di Castellamonte, Giovanni Maddio - dove c'erano delle criticità a nostro carico siamo già intervenuti». Il riferimento va ai lavori di marciapiedi e griglie realizzati per evitare che anche l'acqua piovana finisse nelle case di Spineto. «A quanto ci risulta è l'allacciamento privato alla fognatura che è stato realizzato in maniera non ottimale. Ma è un problema che deve risolvere la residente». Come Maddio ha ribadito anche al procuratore capo d'Ivrea, Giuseppe Ferrando, e al pubblico ministero Drammis, «il Comune non può sostenere investimenti a carico della collettività se il privato non è in regola».
Cronaca
MAPPANO - Ci sono sette offerte per comprare il Mercatone Uno
MAPPANO - Ci sono sette offerte per comprare il Mercatone Uno
I Commissari procederanno, con il Ministero dello Sviluppo Economico, valutare la migliore offerta per la cessione
CANAVESE - Tutti giù per terra: con neve e ghiaccio raffica di ricoverati. In 107 al pronto soccorso...
CANAVESE - Tutti giù per terra: con neve e ghiaccio raffica di ricoverati. In 107 al pronto soccorso...
Mezzo Canavese ha dovuto fare i conti con marciapiedi e strade impraticabili a causa prima della neve e poi del ghiaccio che si è andato a formare in virtù della mancata pulizia... E dire che la nevicata era stata ampiamente prevista...
CASELLE-TORINO - Sette persone arrestate dalla polizia stradale
CASELLE-TORINO - Sette persone arrestate dalla polizia stradale
Operazione «Bombolo» della polizia stradale contro una banda accusata di furto pluriaggravato, ricettazione e riciclaggio
SAN GIORGIO CANAVESE - Fuga di monossido a scuola: lunedì riprenderanno le lezioni
SAN GIORGIO CANAVESE - Fuga di monossido a scuola: lunedì riprenderanno le lezioni
La scuola elementare riprenderà lunedì 18 dicembre nei locali della Scuola Media Statale di San Giorgio in via Boggio, con orari regolari dalle 8.30 alle 16.30. Intanto le indagini della procura di Ivrea continuano
RIVAROLO - La città perde anche il museo delle auto storiche del Vallesusa
RIVAROLO - La città perde anche il museo delle auto storiche del Vallesusa
Possibile un trasloco in Manifattura a Cuorgnè. L'addio della galleria ultimo disastro del fallimento della Rivarolo Futura
DROGA - Controlli della Finanza nelle stazioni ferroviarie
DROGA - Controlli della Finanza nelle stazioni ferroviarie
Le unità cinofile del Gruppo Torino, hanno identificato centinaia di persone sia all'interno che all'esterno delle stazioni
IVREA - Omicidio di un ex dipendente della Olivetti scomparso nel nulla: il fratello va a processo
IVREA - Omicidio di un ex dipendente della Olivetti scomparso nel nulla: il fratello va a processo
La procura ha chiesto il rinvio a giudizio per Salvatore Angemi, 55 anni, di Ivrea, accusato di aver fatto sparire il fratello Angelo. Dovrà rispondere di omicidio volontario, abbandono di incapace e truffa ai danni dello Stato
IVREA - Le stupende foto di John Phillips al museo civico Garda
IVREA - Le stupende foto di John Phillips al museo civico Garda
L'obiettivo di John Phillips sul mondo. Dalla guerra mondiale alla nascita della Repubblica Italiana. Aperta fino al 4 marzo
EDITORIA - Fondi ai giornali locali in Canavese, condannati gli ex editori
EDITORIA - Fondi ai giornali locali in Canavese, condannati gli ex editori
Il procedimento penale in questione era nato da un esposto conoscitivo e da una segnalazione fatta dal sindacato dei giornalisti di Torino
VOLPIANO - Elicottero caduto, il ricordo dei carabinieri periti - FOTO
VOLPIANO - Elicottero caduto, il ricordo dei carabinieri periti - FOTO
Oggi pomeriggio a Volpiano, il comandante Generale dell’Arma, Generale Tullio Del Sette ha ricordato i militari morti
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore