CASTELLAMONTE - La mamma di Gloria Rosboch non si arrende: oggi è stata sentita in procura a Torino

| La procura di Torino e quella di Ivrea stanno mettendo insieme i pezzi per ricostruire la vicenda. Per fare luce sulla truffa che, in un modo o nell'altro, ha avuto sicuramente ampie ripercussioni sulla vita della professoressa

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - La mamma di Gloria Rosboch non si arrende: oggi è stata sentita in procura a Torino
Mamma Marisa è una donna tutta d'un pezzo. Coriacea, testarda, canavesana al cento per cento. Non ha intenzione di arrendersi. Per lei, la figlia Gloria Rosboch, 49 anni, non è andata via di casa volontariamente e nemmeno si è suicidata. Qualcuno le ha fatto fare una brutta, bruttissima fine. Marisa More, questo, lo ha ripetuto oggi anche al sostituto procuratore Cristina Bianconi della procura di Torino che l'ha sentita per tre ore come persona informata sui fatti. L'indagine è quella relativa alla truffa da 187 mila euro che la donna aveva subito, un anno e mezzo fa, dall'ex allievo Gabriele D., 22 anni.
 
La procura di Torino e quella di Ivrea stanno mettendo insieme i pezzi per ricostruire la vicenda. Per fare luce sulla truffa che, in un modo o nell'altro, ha avuto sicuramente ampie ripercussioni sulla vita della professoressa di Castellamonte. Un legame che gli inquirenti stanno cercando di ricostruire passo dopo passo. I due fascicoli d'indagine viaggiano fin qui su due binari paralleli. Ovviamente, con la scomparsa della professoressa (che a fine settembre ha denunciato l'ex allievo) l'indagine per la truffa ha subito una brusca accelerazione. In fondo, mamma Marisa chiede solo un po' di giustizia: vuole sapere che fine ha fatto la sua unica figlia. Dalla sua, ha un'incredibile forza d'animo che in queste tre settimane di dramma, l'ha sostenuta anche nei momenti peggiori, impedendole di crollare.
 
«Ho poche speranze che sia ancora viva - ripete la mamma ormai da settimane - dal giorno in cui è scomparsa io l'ho sempre pensata morta. Per me è da allora che non c'è più. Certo che spero che un giorno suoni il campanello per dirmi “sono qui”. In questo momento non voglio nemmeno pensare a quei soldi. Ormai sono persi. Quelli proprio non mi interessano. Vorrei solo sapere qualcosa di mia figlia perché lei vale di più». Del caso, ormai, ne parla tutta Italia. Le tv nazionali, infatti, mantengono i riflettori su questo assurdo dramma. Riflettori che, nel bene o nel male, hanno avuto il pregio di mantenere alta anche l'attenzione degli investigatori. L'auspicio è che, presto, arrivino novità determinanti per chiudere il caso. 
Cronaca
PONT CANAVESE - Furti nelle case: ladri messi in fuga dai carabinieri. Posti di blocco in tutta la zona
PONT CANAVESE - Furti nelle case: ladri messi in fuga dai carabinieri. Posti di blocco in tutta la zona
Almeno tre malviventi in fuga da ieri sera, dopo un furto in un'abitazione di via Moletti. I carabinieri della compagnia di Ivrea, nella notte, hanno dato vita ad una vera e propria caccia all'uomo nella zona di Pont e dei Comuni limitrofi
RIVAROLO-FELETTO-FAVRIA - Furti nelle case anche di giorno
RIVAROLO-FELETTO-FAVRIA - Furti nelle case anche di giorno
Si moltiplicano le segnalazioni di furti e tentati furti in diversi Comuni. I malviventi agiscono anche in pieno giorno
IVREA - Mostra i genitali a diverse ragazze: condannato a 5 mesi
IVREA - Mostra i genitali a diverse ragazze: condannato a 5 mesi
E' stato riconosciuto, dopo le indagini della polizia, da due donne e anche da alcune ragazzine minorenni della scuola Cena
CUORGNE' - Colto da malore in palestra: un uomo gravissimo
CUORGNE
L'uomo è stato elitrasportato d'urgenza al pronto soccorso di Ciriè. Provvidenziale l'intervento del personale del 118
CUORGNE' - 40enne si spacca il menisco: per l'ospedale è «solo» una distorsione. Denunciato il Comune di Castellamonte
CUORGNE
Una donna ha denunciato il Comune di Castellamonte per lesioni colpose: è caduta in una buca dell'asfalto in via Meuta. Poi al pronto soccorso di Cuorgnè è stata dimessa: nessuno si è accorto di quella lesione del menisco
IVREA-STRAMBINO - Prevenzione tumore al seno: weekend di eventi
IVREA-STRAMBINO - Prevenzione tumore al seno: weekend di eventi
L'obiettivo è sensibilizzare la comunità sui temi di prevenzione oncologica e sull'importanza degli interventi di prevenzione
LOCANA - Una festa da ricordare per i nonni del paese
LOCANA - Una festa da ricordare per i nonni del paese
E’ accaduto al Vernetti di Locana, domenica 14 ottobre. Sono una risorsa importante, mermoria storica del nostro paese
VIDRACCO - Giovedì 18 e venerdi 19 chiude la provinciale della Valchiusella
VIDRACCO - Giovedì 18 e venerdi 19 chiude la provinciale della Valchiusella
Il traffico per la Valchiusella sarà deviato su percorsi alternativi e, in particolare, dalla pedemontana sarà possibile risalire la vallata tramite la provinciale di Strambinello
CHIVASSO - Nei primi mesi del 2019 riaprirà la sede dell'Inps
CHIVASSO - Nei primi mesi del 2019 riaprirà la sede dell
Torna la piena funzionalità dell'Istituto. Qualche mese di disagio per i cittadini: «Sapranno capire», dice il sindaco Castello
BALDISSERO - Artigiano damanhuriano ucciso a Vercelli: arrestato il presunto assassino
BALDISSERO - Artigiano damanhuriano ucciso a Vercelli: arrestato il presunto assassino
La polizia ha arrestato il presunto assassino del damanhuriano Antonello Bessi, 57 anni, artigiano di Vercelli, molto noto a Baldissero Canavese e Vidracco
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore