CASTELLAMONTE - La scuola media Cresto intitola un'aula alla professoressa Gloria Rosboch

| «Credo sia un atto dovuto per ricordare la sua figura» dice il dirigente scolastico Ennio Rutigliano. Intanto oggi a Ivrea, il procuratore capo Giuseppe Ferrando interrogherà nuovamente Roberto Obert

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - La scuola media Cresto intitola unaula alla professoressa Gloria Rosboch
La scuola media «Cresto» di Castellamonte, su proposta dei colleghi, intitolerà la sala docenti alla professoressa Gloria Rosboch. «Credo sia un atto dovuto per ricordare la sua figura – dice il dirigente scolastico Ennio Rutigliano – un’insegnante modello che tutti i presidi vorrebbero avere. Non solo per la preparazione ma anche per il suo spirito di servizio e la disponibilità. Credeva nella scuola e nell’importanza dell’insegnamento agli allievi disabili». L’altra mattina Rutigliano ha ottenuto il via libera all’intitolazione da Marisa ed Ettore, i genitori della professoressa.

Una targa in ceramica, realizzata dagli studenti del liceo artistico Felice Faccio, ricorderà la Rosboch all'ingresso dell'aula. Per l’intitolazione, prevista dopo Pasqua, la scuola sta pensando a un’iniziativa pubblica aperta alla cittadinanza. Con l'auspicio che possano partecipare anche i genitori della professoressa barbaramente uccisa lo scorso 13 gennaio. La città di Castellamonte, ai funerali, aveva proclamato il lutto cittadino.

In merito alle indagini sull'omicidio, questa mattina il procuratore capo di Ivrea interrogherà per la terza volta Roberto Obert. L'uomo, 54 anni residente a Forno Canavese, sarà prelevato dalla polizia penitenziaria del carcere di Ivrea e portato in procura al cospetto di Ferrando. Domani toccherà a Gabriele Defilippi, 22 anni di Gassino, l'amante di Obert. Sono stati loro due a uccidere la professoressa Rosboch anche se le versioni fornite agli inquirenti, fin qui, sono diametralmente opposte in ordine a chi ha materialmente strangolato la povera donna. In settimana Ferrando interrogherà anche Caterina Abbattista, la mamma di Defilippi, anche lei in carcere per concorso in omicidio.

Dove è successo
Cronaca
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
Un bimbo di sei anni morto nell'incidente. Al volante dell'auto il pilota Cristian Milano, 47 anni, di Prascorsano, colto da un malore durante la gara. Tanti sportivi si sono stretti al dolore della famiglia del piccolo
TRAGEDIA AL RALLY CITTA' DI TORINO - Muore un bimbo travolto da un'auto: la procura di Ivrea apre un'inchiesta - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTA
Un'auto impegnata nella corsa è uscita di strada travolgendo un'intera famiglia. L'inchiesta è stata affidata al pubblico ministero Ruggero Mauro Crupi. Le indagini sulla dinamica dell'incidente sono in corso a cura dei carabinieri
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
Scontro frontale, oggi intorno alle 16.30. Coinvolti un Fiat Ducato e una Fiat Panda all'incrocio appena fuori il centro abitato
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
Tragedia assurda a Coassolo, nelle Valli di Lanzo. Nel corso del «Rally Città di Torino» un'auto è finita sulla folla. Un bambino di 6 anni è morto travolto dalla vettura in gara. Travolti anche altri tre spettatori
AGLIE' - Partiti i lavori nella chiesa dove riposa Guido Gozzano
AGLIE
L’intenzione dei progettisti è quella di recuperare assetto e colori originali, riportando la facciata alla sua versione del 1300
CASTELLAMONTE - Torna la «Run for Parkinson»
CASTELLAMONTE - Torna la «Run for Parkinson»
Domenica 28 maggio si corre per l'associazione Parkinsoniani del Canavese Onlus
IVREA - Al museo Garda l'attesa mostra di Lorenzo Mattotti
IVREA - Al museo Garda l
I lavori dell'artista sono esposti in tutto il mondo; collabora con Le Monde, il New Yorker e altre riviste internazionali
TORINO-BORGARO - Resta in carcere la rom che ha investito un uomo
TORINO-BORGARO - Resta in carcere la rom che ha investito un uomo
Oreste Giagnotto, 58 anni di Torino, travolto da un camper al confine tra Borgaro e Torino, è morto lo scorso 12 maggio
RIVAROLO - «ToBeIng» all'esordio nelle elezioni per l'Ordine degli Ingegneri
RIVAROLO - «ToBeIng» all
Abbiamo chiesto a Fabrizio Vinardi, originario del Canavese occidentale ma ormai torinese di adozione, e a Fabrizia Giordano, alladiese, un breve parere su punti di forza, idee e proposte
RIVAROLO CANAVESE - Il «castellazzo» è in vendita: si cerca un nuovo proprietario. Prezzo top secret
RIVAROLO CANAVESE - Il «castellazzo» è in vendita: si cerca un nuovo proprietario. Prezzo top secret
L'antico castello rivarolese, da tempo trasformato in un'abitazione, è in vendita su iniziativa di privati. L'annuncio è comparso su internet nei giorni scorsi. «Trattativa riservata», recita l'annuncio dell'immobiliare
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore